Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

Un giorno da cani

Immagine
Che strano cielo oggi, prima grigio, poi azzurro, poi grigio-azzurro e ancora azzurro. Ogni tanto comincia a piovere, dapprima qualche goccia poi le goccie si trasformano in gocciolone il tergicristallo quasi non ce la fa a tenermi il parabrezza pulito. Poi tutto si ferma, chi ti stà davanti per colpa dell’asfalto bagnato ti alza nuvole d’acqua e devi tenere azionato il tergicristallo. La radio è accesa oggi la tengo bassa ho un po’ di mal di testa. Devo ancora bere il caffè stamattina. Mi fermo all’autogrill ma che cazzo c’è una coda da brividi alla cassa…intanto prendo i giornali. E’ quasi il mio turno e davanti a me c’è un signore avanti con gli anni che ordina un cappuccio e una brioche. Prego sono due euro e cinquanta, gli fa il commesso. Il signore lentamente apre il portafoglio e scatafascia tutta la monetina sopra il bancone e comincia a separare le monetine da un centesimo con quelle da due centesimi cominciando a contarle. Ho capito…stamattina il caffè non si beve. Me ne vad…

Aforisma

Immagine
Vivi come se dovessi morire domani.Impara come se dovessi vivere per sempre.Ghandi

Amore vince sull'odio

Immagine
Quando quel fazioso di Berlusconi vi dirà che siete mossi dall’odio, voi replicate con le parole del grande oratore latino Quintilliano che ricordava… odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché come ricorda Aristofane… ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile.Daniele Luttazzi

Frammenti di me

Immagine
Spesso, troppe volte ci passo. Giro lo sguardo e la osservo. Qual portone in ferro battuto, l’androne con l’alto soffitto…era la casa dei nonni da un bel po’ non lo è più. Guardo sempre quel terrazzo all’ultimo piano e la finestra a fianco dove stava la camera da letto dei nonni. C’è un po’ di quello che ero dentro a quella casa, c’è un po’ della storia della mia famiglia. Quante scale si dovevano fare per arrivare fino a casa ora, ci sono ritornato tempo fa, così per curiosità, mi sembrano meno della metà. Davanti a quella porta sono ritornato bambino bastava che pigiassi il campanello per farlo squillare e, chissà, se sarebbe come un tempo comparsa alla porta la nonna. Sono rimasto li appoggiato alla parete del vano scale ad osservare nel silenzio a vedermi come ero ed adesso non sono più. E così all’improvviso sono entrato la dove mancavo da quanto non so. In ogni stanza è rimasto un pezzettino di me e sono là seduto nel corridoio mentre in cucina sento le voci della nonna e della …

Assurdità reali

Immagine
Pesce d'Aprile
Oggi un'albergo ad Alcatrazdomani un'ostello a guantanamole villette degli orrori in bed & breakfaste su Erode un bel parco tematicol'assassinio di John Kennedyè un musical a broadwaysi però poteva metterlidei cuscini un pò più morbidioggi un campeggio a Neanderthal

Oggi le comiche

Immagine
E’ offensivo porre il problema del futuro della leadership del Pdl con un leader che è in piena forma e con un indici di apprezzamento al 62 per cento…E ancora La campagna elettorale si è snaturata perché il partito delle procure è entrato pesantemente in campo… E si continuaNo ad un faccia a faccia con il segretario del Pd Pierluigi Bersani, nessuna possibilità di confronto con una sinistra che insulta, offende, deride, delegittima, calunnia… E avanti ancoraNel partito abbiamo una forma di democrazia assoluta che abbiamo applicato in questo primo anno di lavoro… E non è finita Occorre andare a votare perché ogni voto non dato avvantaggia la sinistra… E per concludere Sulla manifestazione di sabato scorso a Roma – una richiesta corale di libertà, il diritto al voto ed il diritto a non essere spiati. Siamo scesi in piazza non contro qualcuno ma per qualcosa… Ah,Ah,Ah,Ah, meriterebbe una puntata esclusiva a Zelig !!! (fonte http://www.adnkronos.com/IGM/News/Politica/Berlusconi-no…

Ipervalutazione della propria persona...

Immagine
Dall'alto del mio magistero chiedo che a pubblica accusa ci siano pubbliche scuse...Dall'alto della nostra ignoranza non ci sono pubbliche scuse gli offesi e umiliati a casa nostra siamo stati noi...Non servono più parole mi basta così quello che è stato detto è già troppo...Quando vuoi sei la benvenuta quì a casa nostra possiamo discuterne con tranquillità, discutere non vuol dire dar ragione. Se così non è sei troppo superba e orgogliosa per ammettere che il torto non sta solo da una parte...Se le cose stan così ti chiedo la cortesia di dimenticarci...

Spesso ripeto sottovoce che si deve vivere di ricordi...

Immagine
Il mio passatoSpesso ripeto sottovoceche si deve vivere di ricordi soloquando mi sono rimasti pochi giorni. Quello che e’ passatoe’ come se non ci fosse mai stato. Il passato e’ un laccioche stringe la gola alla mia mente e toglie energie per affrontare il mio presente.Il passato e’ solo fumo di chi non ha vissuto.Quello che ho gia’ vistonon conta piu’ niente.Il passato ed il futuro non sono realta’ ma solo effimere illusioni.Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacche’ non esiste altro tempoche questo meraviglioso istanteAlda Merini

Fbc Unione Venezia : Il Venezia perde in terra bresciana

Immagine
N.Verolese-Venezia 1-0 Campionato Nazionale Serie D Giorne C - 31^ Giornata -Prima o poi doveva arrivare la sconfitta. Si veniva da una serie positiva di 19 risultati utili consecutivi. La squadra è stata meno brillante del solito, anche se ha creato delle occasioni da rete. Indubbiamente meno lucida, con meno geometrie, meno precisi del solito e di conseguenza si è subito il gioco della Verolese.Va comunque dato il giusto merito a questa squadra bresciana che ha messo in difficoltà l'undici arancioneroverde. Si sono guadagnati questi tre punti, per loro fondamentali. Il Venezia ha giocato meno bene del solito e quindi ci sta che si possa perdere.L'importante comunque è non abbattersi e non perdersi d'animo, sperando che la sconfitta non abbia amari contraccolpi psicologici sulla squadra. L'obiettivo restano i playoff e...prima o poi doveva capitare.N. Verolese-Venezia 1-0Arbitro : Sig. Belotti di VeronaGol : pt. 39^ Bresciani (NV)

Meno male che Silvio c'è

Immagine
Denis Verdini, coordinatore nazionale del Pdl ha dato i “numeri” dei partecipanti alla manifestazione dell’amore…ha superato abbondantemente un milione di partecipanti”…Il premier… tre anni alla fine della legislatura, tre anni importantissimi per portare a termine “la rivoluzione liberale” che comprende le riforme delle istituzioni, della giustizia, del fisco e persino la vittoria di una malattia come il cancro. Riduzione del numero dei parlamentari, l’elezione diretta del premier o del presidente della repubblica, la grande, grande, grande riforma della giustizia, la profonda riforma e l’ammodernamento del sistema fiscale, la questione del federalismo.Ultimo gesto d’amore…“Tu che mai preso il cuor” dedicata al nano di Arcore…Notizie dell’ultima ora : …alla manifestazione era presente anche il cantante preferito dal premier Mariano Apicella…no del Consiglio di Stato alla riammissione delle liste Pdl nella competizione elettorale per la regione Lazio. Il premier raggiunto dalla notizi…

Due miserie in un corpo solo

Immagine
Uh? No, non è vero, io non ho niente da rimproverarmi. Voglio dire non mi sembra di aver fatto delle cose gravi. La mia vita? Una vita normale. Non ho mai rubato, neanche in casa da piccolo, non ho ammazzato nessuno figuriamoci, qualche atto impuro ma è normale no? Lavoro, la famiglia, pago le tasse. Non mi sembra di avere delle colpe, non vado neanche a caccia. Uh? Ah, voi parlavate di prima. Ah ma prima, ma prima mi sono comportato come tutti. Come mi vestivo? Mi vestivo, mi vestivo come ora… beh non proprio come ora, un po’ più… sì jeans, maglione, l’eskimo. Perché, non va bene? Era comodo. Cosa cantavo? Questa poi, volete sapere cosa contavo. Ma sì certo, anche canzoni popolari, sì…"Ciao bella ciao". Devo parlar più forte? Sì, "Ciao, bella, ciao" l’ho cantata d’accordo e anche l’Internazionale, però in coro eh, in coro. Sì, quello sì, lo ammetto, sì, ci sono andato, sì, li ho visto anch’io gli intillimanni, però non ho pianto. Come? Se in camera ho delle foto? …

Io vivo

Immagine
Volevo dire che io la voglio, la vita, farei qualsiasi cosa per poter averla, tutta quella che c’è, tanta da impazzirne, non importa, posso anche impazzire ma la vita quella non voglio perdermela, io la voglio, davvero, dovesse anche fare una male da morire è vivere che voglio.(tratto da Oceano mare)

Certo a sentire le risposte di uno come Vito è avvilente...ma come abbiamo fatto a ridurci così ?!?!?!?!

Immagine
Una mortificazione per gli elettori di destra nell’ascoltare la risposta di Vito alla interrogazione di Di Pietro. Penso che si siano sentiti presi in giro e si siano posti la domanda : “Ma vuoi vedere che ci pensano tutti stupidi !! Questo non basterà, comunque, a convincerli a non votare più a destra. Una buona frase che potrebbero ascoltare è quella del discorso del leader del Pd alla Camera…”Cambi programma, usi il telecomando se non le piace Santoro. Faccia qualche telefonata per parlare di lavoro ai cassaintegrati… ma il sordo ducetto d'arcore non ascolta? Questo è il paese e il suo destino. Direi agli amici di destra la stessa identica frase cambiate programma se non vi piace Santoro e Floris vi potete ben accomodare poi con Vespa e i Minzolini e i panini dei telegiornali ( telepromozione del pdl) in cui avete il 95% del tempo con frasi di comodo mentre ai restanti lasciano briciole avvelenate sulla strada della menzogna tv, non vi bastassero avete le reti mafiaset le 3 po…