Post

Felici ogni giorno 30 Marzo

E' essenziale sviluppare la propria personalità in modo da diventare simili a un fiume potente. Continuare ad avanzare con coraggio davanti a ogni sfida, senza piegarvi di fronte agli ostacoli sul vostro cammino. Diventare un grande fiume di compassione e saggezza, che trabocca di passione e di sconfinato entusiasmo. Daisaku Ikeda

Arti e mestieri a Venezia Analisi storico-iconografica dell'arte dei Marangoni da case

Immagine
I Marangoni (falegnami e carpentieri) erano una corporazione molto antica e i suoi componenti erano talmente numerosi a Venezia che hanno dato il nome ad una delle campane del campanile di San Marco, la "Marangona" che chiamava al lavoro all'Arsenale tali artigiani alla mattina. Essi erano ripartiti fra capimaestri, figli minori di capimaestri, lavoranti e garzoni, a loro volta suddivisi in quattro categorie distinte: da fabrica (case), da noghera (mobili), da soaze (cornici) da rimesse (impialliciature e tarsie). Comunque solo la categoria dei marangoni da case lavorava direttamente nel campo dell'edilizia. Le origini dei marangoni da case e dei marangoni da nave sono da considerare comuni, infatti probabilmente erano in un primo tempo unificate in un'unica arte. Il Capitolare dei Marangoni vede la luce nel 1271 ed è approvato dalle magistrature statali. Le varie specializzazioni dei marangoni (ma soprattutto quelli da case e da nave) avevano l'obbligo di met…

La storia di Shakyamuni

Immagine
Gli studiosi ritengono che il principe indiano Siddhartha Gautama visse tra il V ed il IV secolo a.C. Egli era il principe degli Shakya, una piccola tribù che viveva alle pendici dell’Himalaya, in una regione che oggi è situata nel Nepal centrale. Dopo l’illuminazione i suoi discepoli lo chiamarono Shakyamuni, che vuol dire “saggio degli Shakya”. La tradizione vuole che, poco dopo la nascita del figlio, Shakyamuni decidesse di abbandonare la casa paterna per dedicarsi alla ricerca spirituale, scelta che avvenne dopo quattro incontri particolari: con un vecchio, un ammalato, un funerale e, infine, un asceta. E’ assai probabile che i quattro incontri siano una leggenda, la quale tuttavia indica la forte motivazione di Shakyamuni indirizzata alla soluzione delle quattro sofferenze fondamentali della vita: nascita, vecchiaia, malattia e morte. Inizialmente, si dedicò alla via dell’ascesi, mortificando il corpo, ritirandosi nel bosco di Uruvela insieme ad altri asceti. Dopo alcuni anni, il …

Mito di Orfeo e Euridice

Immagine
Nella Grecia antica, in un mondo di armonia e di, favolosa bellezza, viveva Orfeo, figlio della musa Calliope. Musicista e poeta sensibile accompagnava i suoi versi con il dolcissimo suono della lira. Tutti lo ascoltavano estasiati. Al suo canto le fiere uscivano dalle tane e diventavano mansuete e le forze devastatrici della natura perdevano la loro furia. Ma Orfeo non se ne vantava: riconoscente, ringraziava il dio Apollo.
Un giorno Orfeo vide una ninfa bellissima mentre era in giardino intenta a raccogliere fiori per farse ne una ghirlanda. Il cantore divino le si avvicinò e le parlò:
- Chi sei tu o soave fanciulla? La ninfa gli rispose che il suo nome era Euridice. Orfeo, colpito dalla sua grazia, se ne innamorò perdutamente. Le chiese di sposarlo ed Euridice, commossa, accettò.
Le nozze si celebrarono in un bosco della Tracia, ma un triste presagio si verificò durante il ritonuziale: un denso fumo accompagnato da un sordo sfrigolio offuscò la luce delle fiaccole. La felicità dei due g…

Città Italiche. Piemonte -AUGUSTA BAGIENNORUM-ALBA POMPEIA-POLLENTIA

Immagine
(Benevagienna) L'origine della città risale al Periodo Augusteo, quando venne fondata Augusta Bagiennorum, che insieme ad Augusta Taurinorum (attuale Torino) e Augusta Praetoria (attuale Aosta) era una delle più importanti città dell'Italia Nord-Occidentale, indicata dai Romani come Gallia Cisalpina. I primi incontri con Roma avvennero nel III sec. a.C  quando, per la sua posizione, il territorio dei Bagienni venne a trovarsi a contatto diretto con quelle regioni transalpine che rappresentano la zona di conquista e di espansione dei Romani. Solo verso la metà del II sec. a.C. i Bagienni furono sottomessi dai Romani, ma nel loro territorio la guerra continuò anche per le lotte tra Mario e Silla. Tarde e scarse notizie si hanno dell'epoca dell'Impero e delle età successive. Per molto tempo l'esatta ubicazione della città fu ignorata, ma ora la sua identificazione con la frazione di Roncaglia di Benevagenna è una cosa accertata. Fu infatti in una pianura delimitata dall…

Giorno per giorno 30 Marzo

Immagine
Molti sono gli aspetti importanti affinchè una preghiera ottenga risposta, ma la cosa essenziale è continuare a pregare fino alla fine.  In questo modo, potremo riflettere su noi stessi con sincerità, muovendo la nostra vita in direzione positiva con solida convinzione. Anche se non conseguiamo immediatamente risultati visibili, la nostra pratica costante si concretizzerà in una forma migliore di quanto abbiamo mai osato sperare. Daisaku Ikeda

Venezia FC:Il Gazzettino. Niederauer "Fondamentale rimanere in B"

Immagine
Il calcio professionistico non vuole rassegnarsi a cedere il passo al coronavirus, quindi volente o nolente il Venezia è ben lungi dal potersi considerare saldamente in Serie B. Dal momento dell'interruzione del campionato cadetto il 7 marzo scorso dopo l'1-3 casalingo col Crotone il team arancioneroverde occupa il poco rassicurante quint'ultimo posto sinonimo di playout, mentre la Federcalcio con in testa il presidente Gabriele Gravina continua a dichiarare di voler fare di tutto per salvare la stagione 2019/20. La Figc auspica un ritorno in campo a maggio per completare le restanti 12 giornate di Serie A e 10 di Serie B entro il 30 luglio, poiché la nuova annata 2020/21 non potrà che ripartire a metà agosto dato che nel giugno 2021 ci sarà l'Europeo appena posticipato di 12 mesi. Nell'ultima riunione del 26 marzo il presidente Gravina ha ribadito la necessità di confrontarsi nel breve periodo all'interno della stessa Figc per dare risposte immediate sui seguen…