Post

Venezia FC: Venezia-Pordenone 0-0 - Dopo partita -

Si deciderà tra tre giorni al “Teghil”, con due risultati su tre a disposizione, la stagione del Pordenone che a Venezia non va oltre il pareggio. Al 12′ cross dalla sinistra di Aramu e girata di testa di Di Mariano con parabola che supera di poco la traversa. Al 17′ su traversone di Fiordilino dalla destra ancora Di Mariano arriva leggermente in ritardo in spaccata sul secondo palo e manda fuori. Al 29′ bella girata di prima intenzione di sinistro di Ciurria con palla fuori di poco. Al 31′ Maleh spreca una buona occasione strozzando il diagonale di sinistro che termina lontano dallo specchio di porta. Ad inizio ripresa è ancora il Venezia a fare la partita. Al 5′ il colpo di testa di Svoboda è centrale e Perisan blocca. Al 8′ Ciurria va via sulla destra e dal fondo serve l’accorrente Zammarini, anticipato in scivolata da Taugordeau. Al 23′ Di Mariano in ripartenza si allunga troppo il pallone e finisce col travolgere Berra e rimediare un giallo. Al 28′ il sinistro di Crnigoj è deviato

Venezia FC: Venezia-Pordenone 0-0 - Secondo tempo -

Immagine
  46' Inizia il secondo tempo. Palla agli arancioneroverdi  47' Lancio di Taugourdeau, sinistro di Forte messo in angolo da Barison. 48' Mazzocchi dalla destra, cross troppo profondo per tutti. 50' Da corner, colpo di testa di Svoboda, facile preda di Perisan. 52' Taugourdeau in verticale per Forte, Aramu è in ritardo a centroarea. 53' Ripartenza di Ciurria, recupero decisivo di Taugourdeau su Zammarini. 55' Ciurria cambia gioco per Zammarini, Svoboda non si fa superare. 56' Traversone di Mazzocchi, Perisan esce a vuoto, Vogliacco salva in angolo.  58' SOSTITUZIONE PORDENONE. Staffetta in attacco tra Butic e Musiolik. 59' SOSTITUZIONE VENEZIA. Fiordilino lascia il campo a favore di Crnigoj. 63' Di Mariano dalla sinistra, Camporese allontana di testa. 65' Taugourdeau in profondità per Forte, Vogliacco è in vantaggio. 66' Sostituzione Pordenone Simone Pasa Kevin Biondi, Sostituzione Alessandro Vogliacco Filippo Berra 69' Cartellino

Venezia FC: Venezia-Pordenone 0-0 - Intervallo -

Immagine
  Gara intensa ed equilibrata, poche reali occasioni da rete: entrambe le squadre molto imprecise sottoporta.  Zanetti può giocarsi le carte Johnsen ed Esposito per aumentare l'imprevedibilità offensiva; Domizzi può dirsi soddisfatto della prestazione ma ha bisogno di maggiore efficacia negli ultimi metri. Risultati serie B - Primi tempi - Cremonese-Pescara 1-0 Lecce-Reggina 2-2 Entella-Chievo 1-2 Cosenza-Monza 0-0 Reggiana-Spal 0-1 Brescia-Pisa 1-1 Ascoli-Cittadella 2-0 Frosinone-Vicenza 0-0 Salernitana-Empoli 1-0

Venezia FC: Venezia-Pordenone 0-0 - primo tempo -

Immagine
1' INIZIA Venezia-Pordenone, palla agi ospiti. 2' Punizione di Taugourdeau, spizzata di Forte, bloccata agevolmente da Perisan 4' Mazzocchi scende sulla fascia, Barison allontana di testa. 6' Possesso degli arancioneroverdi, pressing alto dei ramarri. 8' Traversone di Falasco, Butic impatta di spalla, ampiamente a lato. 9' Cartellino Giallo Gian Filippo Felicioli 11' Lancio per Di Mariano, pescato in offside. 12' Cross tagliato di Aramu, Di Mariano in torsione, la palla scende oltre il montante. 14' Mazzocchi centra dalla destra, Camporese salta più in alto di Forte, primo angolo della gara. 15' Da corner, palla al limite per Maleh, sinistro scoordinato, palla in Laguna. 17' Fiordilino dalla destra, Maleh la sfiora, Di Mariano in spaccata spedisce sul fondo. 20' Problemi per Fiordilino, gioco fermo per qualche istante. 22' Mazzocchi sempre molto attivo sulla fascia, Perisan agguanta in presa alta. 25' Tiro cross di Di Mariano, For

Venezia FC: Venezia-Pordenone - Prepartita -

Immagine
Domizzi conferma 10 undicesimi della squadra sconfitta in pieno recupero dalla Salernitana: Misuraca preferito a Mallamo con Ciurria alle spalle di Butic. Out Modolo, gioca Svoboda. Zanetti ritrova Aramu a supporto del tandem Di Mariano-Forte, Mazzocchi, Felicioli, Fiordilino e Maleh - lasciati inizialmente a riposo contro il Pisa - di nuovo in campo dal primo minuto. 4-3-2-1 per il Pordenone: Perisan - Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco - Zammarini, Pasa, Scavone - Misuraca, Ciurria - Butic. Venezia con il 4-3-1-2: Maenpaa - Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Felicioli - Fiordilino, Taugourdeau, Maleh - Aramu - Di Mariano, Forte. A disp.: Pomini, Ferrarini, Cremonesi, Ricci, Molinaro, Crnigoj, Dezi, Bjarkason, Rossi, Bocalon, Johnsen, Esposito Derby triveneto tra gli arancioneroverdi, già qualificati al post-season e i ramarri dell'ex Domizzi, in piena bagarre salvezza. Al Pier Luigi Penzo tutto pronto per Venezia-Pordenone, trentasettesima e penultima giornata di Serie B. Termina

Prologo

Immagine
Sono passati ormai moltissimi anni da quando, appena ragazzo, mi ritrovai a combattere nella prima guerra mondiale. Le vicende che mi videro coinvolto furono di una tale portata storica che ancora oggi stento a credere di averle vissute in prima persona. Eppure non sono gli altisonanti avvenimenti, che per le nazioni hanno significato gloria o disfatte, ad essere rimasti fissati indelebilmente nella mia mente, ma un singolo episodio, accaduto la vigilia di San Silvestro del 1917. Eravamo su di un monte il cui nome incuteva terrore a chiunque vi salisse: Tomba. Oggi ormai sono vecchio e consapevole del fatto che non mi restano molti giorni da vivere ancora, eppure sento un desiderio su tutti: non lasciare che il tempo cancelli la memoria di quei tempi andati, fatti di uomini straordinari, che in giorni straordinari seppero compiere gesti straordinari. Le cose di un tempo non tornano più, le si aspetta impazienti per mesi ed anni, fino a che un giorno ci si rende conto che il nostro desi

Bibarasse o Pevarasse in padella (Bevarasse saltàe) - Cichèti -

Immagine
Per preparare queste vongole, prima bisogna metterle a purgarsi in una bacinella, si coprono d'acqua e ci si mette anche una bella manciata di sale grosso, lasciandole così per più di un'ora affinchè espellano tutta la sabbia, poi si lavano bene per tre o quattro volte e, ogni volta si strofinano con le mani per sentire se qualcuna ha un suono diverso, che vuol dire che è piena di fango e aprendosi rovina il sugo. In una padella si mette un poco d'olio e due spicchi d'aglio, quando l'aglio sfrigge di buttano dentro le vongole e si copre con il coperchio la padella. Dopo - qualche minuto si scoperchia per vedere se queste vongole si sono aperte. Quando le vongole sono belle aperte si annaffia il tutto, con un bicchiere di vino bianco ed una spruzzata di pepe e si lasciano ancora un poco a fuoco alto. Si rovesciano le vongole in una bacinella con il suo sugo che poi lo si può intingere con il pane.