Post

La guerra dei forti tra altopiano di Asiago e quelli cimbri

Le ostilità cominciarono nelle notte del 24 maggio. Secondo il diario dello sbarramento Agno-Assa-Posina fu aperto il fuoco contro i bersagli stabiliti il giorno prima, mentre secondo la testimonianza del colonnello Fabbri, “alle ore 3.55 del maggio, il forte Verena, con due colpi squillanti, metallici,laceranti, che attraversarono il cielo azzurro, intona l'inno di guerra. A distanza di pochi secondi, rispondono, da lontano, i cannoni di Campolongo e Cima Corbin.” Così si esprime il giornalista vicentino De Mori in merito allo scoppio delle ostilità: “ben presto poi, sulla valle scrosciò il rombo delle artiglierie d'assedio nel duello apertosi tra i forti italiani e i forti austriaci. Era uno spettacolo terribilmente superbo. La volta della Val d'Astico era come coperta da un nembo di fuoco: saettanti boati ne laceravano il cielo e incupivano di echi fragorosi ogni spaccatura e ogni recesso della valle tragicamente silente”. Nel suo diario inedito, il soldato Mozzi, artig

Frase dal Gosho - 15 ottobre 2021

Immagine
"Per prima cosa, alla domanda di dove si trovino esattamente l’inferno e il Budda, un sutra afferma che l’inferno si trova sotto terra e un altro dice che il Budda risiede a occidente. Ma, a un attento esame, risulta che entrambi esistono nel nostro corpo alto cinque piedi; questo dev’essere vero perché l’inferno è nel cuore di chi interiormente disprezza suo padre e trascura sua madre. È come il seme del loto che contiene al tempo stesso il fiore e il frutto. Anche il Budda dimora nei nostri cuori, così come dentro la pietra focaia esiste il fuoco e dentro le gemme esiste il valore. Noi persone comuni non possiamo vedere le nostre ciglia che sono vicine né i cieli che sono lontani. Ugualmente non capiamo che il Budda esiste nel nostro cuore." Dal Gosho "Gosho di Capodanno" (Raccolta degli scritti di Nichiren Daishonin, volume I, pag. 1008)

Immanuel Kant Sul come se

Immagine
Dopo aver dimostrato l’inconsistenza delle idee della ragione come fondamento di conoscenza, nell’«Appendice alla Dialettica trascendentale» Kant si sofferma a spiegare la possibilità del loro uso a sostegno della ricerca del sapere. Nel brano che proponiamo viene messo a fuoco con chiarezza il ruolo euristico (cioè di scoperta) che le idee di anima, mondo e Dio possono svolgere: esse andranno trattate come ipotesi razionali sul modo in cui i diversi tipi di esperienza potrebbero essere organizzati. Trattare i dati come se essi dovessero andare a comporre un’unità di senso è il metodo appropriato per rendere produttive le idee della ragione all’interno della ricerca sperimentale; ciò corrisponde a quello che Kant chiama uso regolativo, e non costitutivo, dei principi. Fa una gran differenza che una cosa sia data alla mia ragione come un oggetto assolutamente o come un semplice oggetto nell’idea. Nel primo caso i miei concetti sono volti alla determinazione dell’oggetto, mentre nel seco

Lezione di Storia Antica - Le guerre del Peloponneso

Immagine
 

Venezia FC: Il Gazzettino "Zanetti, fai come Mazzone"

Immagine
«Fiorentina favorita, il Venezia però gioca sempre per vincere. E me l'ha insegnato Mazzone, questo è l'atteggiamento che ci vuole per rimanere in Serie A». Prevede un faccia a faccia avvincente e da tripla il doppio ex Lulù Oliveira. A detta del falco quello di lunedì al Penzo tra arancioneroverdi e viola (ore 20.45), sarà un match imprevedibile e tutto da gustare anche per la componente ambientale. «I fiorentini amano la loro squadra, la seguono dappertutto e non mi stupisce affatto che si muoveranno in tanti (750 nel settore ospiti, il massimo oggi consentito, ndr). I veneziani però saranno molti di più, conosco il Penzo e penso che ciò possa contare. È giusto che i tifosi credano nella loro squadra, devono essere i primi ad essere convinti nella conquista di quella salvezza che, per una neopromossa, è il vero traguardo». SITUAZIONE Classifica alla mano il Venezia è nella stessa situazione di oltre 22 anni fa, la Fiorentina invece quasi, essendo quinta tra le grandi. «Ricord

Protezione del confine e fortificazioni di 2 linea

Immagine
Il gruppo fortificato di Riva, presidiato da un battaglione di riserva del 37° reggimento, 164° e 168° battaglione Landschutzen, ciascuno con un reparto di mitragliatrici, 2 compagnie del 1° battaglione artiglieria da fortezza, 2 compagnie pesanti campali e 2 di riserva del 4° battaglione artiglieria da fortezza, 1 sezione riflettori. Inoltre c'era una compagnia zappatori del 9° reggimento, 1 battaglione presidiario, uno di lavoratori di Landeschutzen in costituzione e 2 battaglioni di Bolzano e Lana. In complesso c'erano 39 mitragliatrici, più di 7000 fucili e una riserva di 12 pezzi mobili (4 cannoni da montagna da 70 mm, 4 da 90 mm e 4 obici da 100 mm). Le opere erano: Batteria della Spiaggia, armata con 4 cannoni da 91/75 mm in cupola; Forte Garda armato con 4 obici da 100 mm in cupola corazzata, 2 cannoni da 80 mm M 05 a tiro rapido per la difesa ravvicinata, 3 mitragliatrici da 80 mm M 07 e un riflettore mobile da 90 mm; Batteria di mezzo, armata con 4 pezzi da 120 m

Frase dal Gosho - 14 ottobre 2021

Immagine
"I benefici che si ottengono anche da un singolo istante di fede e comprensione nel Sutra del Loto sorpassano quelli della pratica delle cinque paramita, e il beneficio dalla cinquantesima persona che gioisce nell’udire il Sutra del Loto è maggiore di quello che si acquisisce in ottant’anni di offerte. La dottrina dell’ottenimento immediato dell’illuminazione offusca di gran lunga quelle delle altre scritture, e le affermazioni sulla rivelazione dell’illuminazione originale del Budda e della incommensurabile durata della sua vita non si trovano in nessun altro insegnamento. Per questo motivo, la figlia di otto anni del re drago fu capace di uscire dal vasto mare e dimostrò in un istante il potere di questo sutra, e Pratiche Superiori, un bodhisattva dell’insegnamento originale, emerse dalla grande terra dimostrando la durata inconcepibilmente lunga della vita del Budda. Questo è il re dei sutra, che sfugge a ogni descrizione con le parole, la Legge meravigliosa al di là del potere