Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2008

Militari - 1916/17

Immagine

Littorina - Anni 30 -

Immagine

Al voltò - vinai veneziani dal 1936

Immagine
La sede dell' enoteca "al Vòlto" di Venezia era inserita in una serie di case a schiera progettate nel 1500 dal de' Barbari in Calle Cavalli. Si presume trattarsi delle prime case a schiera costruite a Venezia e consistevano di due soli piani fuori terra, sormontate da una copertura continua a tre falde. Tali edifici servivano da scuderia per i cavalli al piano terra e da alloggio al piano superiore per la persona e la famiglia dell' addetto alla cura degli animali. Da ciò il nome di Calle Cavalli. Nel 1700 le otto case a schiera subirono delle modificazioni sostanziali, venne aggiunto un piano e una rampa di scale. L' enoteca ha dovuto essere trasferita dalla vicina calle del Vòlto in questo edificio, alla fine degli anni '60, a causa di impellenti e radicali restauri dell' immobile in cui aveva sede. (da "Itinerari Veneziani" del Comune di Venezia)

Tram anni '30

Immagine

Archeologia industriale

Immagine

Memoria del mondo contadino Veneto

Immagine
Questa etichetta (memoria storica)vuole essere un ricordo attraverso la fotografia della nostra memoria collettiva, in definitiva, mi piacerebbe, farla diventare la nostra storia in immagini. Una storia di fotografie dove non ci saranno commenti ne descrizioni, lascio a voi, alle vostre emozioni, eventuali commenti

Replica sulla crisi di Governo

Immagine
MARINI SALE AL QUIRINALE.
Giorgio Napolitano ha convocato il presidente del Senato al Colle. Tra un mandato esplorativo e l'incarico pieno di formare un nuovo governo spunta l'ipotesi preincarico. Montezemolo: "Lo stimo molto". La CdL compatta chiede elezioni.
Il presidente del Senato Franco Marini è al Qurinale a colloquio con il capo dello Stato Giorgio Napolitano, da cui riceverà un incarico per tentare di uscire dalla crisi. Dopo aver concluso il giro di consultazioni con i leader politici e i presidenti emeriti della Repubblica (martedì sono saliti al Quirinale Veltroni e Berlusconi, oltre a Cossiga, Scalfaro e Ciampi), il capo dello Stato ha annunciato nel primo pomeriggio la sua decisione per risolvere la crisi innescata dalla caduta del governo Prodi. Le posizioni sono ormai note: la Casa delle Libertà compatta vuole andare subito al voto. Berlusconi ha ribadito la richiesta di "elezioni, lasciandole gestire a Prodi", mentre Casini, che inizialmente e…

Berlusconi........i suoi elettori e i suoi collaboratori

Immagine

Crisi di Governo

Immagine
'Preincarico': è questo il termine 'nuovo', finora mai comparso nelle dichiarazioni e nei retroscena su questa crisi di governo, che da questa mattina affiora nei discorsi e nei 'capannelli' in Transatlantico e nei corridoi parlamentari limitrofi. Una parola che viene rispolverata dopo dieci anni nei quali è stata tenuta accuratamente sotto naftalina e che si credeva oramai in disuso, affidata all'album dei ricordi politici.
Invece, di 'preincarico' si parla ora in più ambienti politici e parlamentari, come soluzione o almeno come primo tampone alla crisi di governo. La "pausa di riflessione" annunciata ieri sera dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano(nella foto)dovrebbe concludersi con ogni probabilità oggi pomeriggio. Anche se i numeri sulla richiesta di andare subito a elezioni anticipate vanno ora 'aggiornati' alla luce delle ultime dichiarazioni del leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini, non totalmente in linea…

Calciomercato - Milan -

Immagine
Il gol conro l'Udinese di due settimane fà sembrava aver fatto scoppiare definitivamente la pace tra Gilardino e il Milan e invece, purtroppo, non è così. E' di nuovo alta tensione tra l'attaccante e la società. Ancelotti ha dichiarato che per il recupero di campionato, domani a Reggio Calabria, giocherà titolare o come unica punta a fianco di Pato, ma intanto sempre ieri c'è stato un piccato scambio di battute tra Galliani e il suo procuratore.Le voci di corridoio lo vogliono deciso a lasciare i rossoneri, se non subito, sicuramente a Giugno. Al momento l'unica pista valida sembra essere quella della Fiorentina che ha in Prandelli un estimatore del giocatore e in Frey una contropartita tecnica molto gradita ad Ancelotti. Sempre in chiave futura il Milan si stà muovendo per lo stopper del Palermo Andrea Barzagli, comunque anche quì, almeno fino a Giugno non succederà nulla. Intanto il Milan ha ceduto in prestito il difensore Grimi allo Sporting Lisbona che lo ha p…

Risotto col nero di seppia

Immagine
Piatto quasi esclusivamente preparato a Venezia, molto radicato nella tradizione veneziana in quanto nella laguna c'e' una abbondante pesca di questo mollusco.

Preparare del brodo di pesce con carapaci vari.
In casseruola mettere: aglio, cipolla, olio, prezzemolo, tutto tritato e insaporire per alcuni minuti.
Tagliare le seppie preventivamente pulite e lavate ed aggiungerle al fondo.
Insaporire per alcuni minuti, bagnare con vino bianco, far evaporare e aggiungere il nero delle seppie.
Far cuocere per 20 minuti e quindi aggiungere il riso.
Procedere come d'uso bagnando con il brodo.
Cuocere al dente, regolare il gusto e servire caldissimo.

Risi de cape

Immagine
A Venezia col nome di cape, vengono generalmente indicati tutti i molluschi forniti di conchiglia: cozze, vongole, telline, capelunghe, capesante ecc.
Piatto delle feste ufficiali dello Stato di Venezia.
Suo antenato era: risi coi pedocchi e veniva servito nel ‘700 in occasione della festa dei Santi Vito e Modesto.

Tenere tutti i frutti di mare per 12 ore in bagno con acqua di mare in un recipiente nel cui fondo sara' adagiato un piatto fondo capovolto. Quindi scolarli, sciacquarli energicamente nell'acqua corrente, scolarli di nuovo e metterli in un recipiente adatto a lasciarli aprire sul fuoco, il recipiente deve essere coperto.
Con il calore si apriranno e se qualcuno dovesse rimanere chiuso, vuol dire che era morto quindi e' meglio buttarlo. Sgusciarli e mettere da parte il liquido di cottura.
In un tegame preparare un soffritto di aglio, prezzemolo, olio e burro.
Passare attraverso uno strofinaccio il liquido di cottura dei frutti di mare, aggiungere il vino bianco se…

Bigoi in salsa

Immagine
Ricetta tipica tipica dei venerdi' di Quaresima e delle vigilie delle grandi feste religiose.In origine i bigoi venivano preparati con farine poco abburattate e con uno strumento chiamato "torchietto", con il quale si trafilavano.

In una casseruola mettere l'olio, la cipolla affettata, le sarde diliscate, pepe e far cuocere a fuoco non troppo forte per 15 minuti circa. (Le cipolle devono essere affettate sottilissime, se necessario bagnare con poca acqua).
Con la salsa ottenuta, condire i bigoi lessati al dente.
Servire caldissimi.

I due personaggi

Immagine

Risi e Bisi

Immagine
Al Sabato e alla Domenica mi diletto a cucinare con grande passione e gioia. Il mio forte, diciamo così, sono i primi piatti. Vi presento oggi una ricetta tipica del Veneto ( Risi e Bisi ) semplice ma molto gustosa.

Mettere la cipolla a soffriggere con l'olio aggiungere i piselli freschi, o di barattolo, mezzo minestro di brodo.
Dopo un poco,aggiungere il riso, sale e coprire con il brodo. Portare a cottura il riso (Deve venire come un risotto con un poco più di brodo)aggiungere un pezzo di burro e un poco di prezzemolo tritato.
A chi piace una bella manciata di formaggio grattugiato.

Dose per 4 persone:
riso gr 350
piselli gr 500 o un barattolo
1/2 cipolla affettata
olio di oliva
burro
prezzemolo
sale
brodo caldo di carne o di dado

Vivere Venezia

Immagine
Venezia è la mia città anche se non ci vivo. E' dentro al mio cuore e mi riscalda e mi stupisce ogni volta che ci vado. Anche quest'anno vuole stupire venesiani e foresti con il suo carnevale offrendo a tutti i suoi ospiti l'opportunità di vivere un'esperienza davvero unica ed estremamente profonda. SENSATION, la celebrazione del Carnevale di Venezia 2008. Si tratta di un modo molto originale per visitare Venezia. Ognuno dei 6 sestieri, ossia i quartieri che compongono la città, è stato associato ad un particolare senso: Dorsoduro con il tatto, Santa Croce con l'olfatto, Cannaregio col gusto, Castello con l'udito, San Polo con la vista e San Marco con "il sesto senso", quello più oscuro collegato alla mente.
Fino al 5 Febbraio questa ondata di emeozioni ci condurrà tutti in una rivoluzione di percezioni e sentimenti, per goderci il Carnevale e la stessa Venezia attraverso ogni singolo senso.
Per maggiori informazioni www.carnevale.venezia.it

Il giorno della memoria

Immagine
Domani è il 27 Gennaio. Da un paio di anni a questa parte è il giorno dedicato alla memoria non solo della shoà, che in ebraico significa distruzione ma, anche di tutti gli innumerevoli deportati nei campi di sterminio nazisti. Ora, senza cadere nella retorica, tratto dalla "Notte" di Elie Weisel vi voglio far conoscere un suo scritto terribilmente toccante e terribilmente descrittivo della sua prima notte in un campo di sterminio.
Mai dimenticherò quella notte, la prima notte nel campo, che ha fatto della mia vita una lunga notte e per sette volte sprangata. / Mai dimenticherò quel fumo. / Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto. / Mai dimenticherò quelle fiamme che bruciarono per sempre la mia Fede. / Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l'eternità il desiderio di vivere. / Mai dimenticherò quegli istanti che assassinarono il mio Dio e la mia anima, e i miei sogni, …

Crisi, Colle punta a governo istituzionale

Immagine
Iniziate questa mattina le consultazioni coi partiti, dopo che ieri ha ricevuto i presidenti dei due rami del Parlamento, il capo dello Stato Giorgio Napolitano proverà di qui a martedì a convincere il centrodestra a dare l'assenso a un governo istituzionale, anche se Silvio Berlusconi sembra ormai in campagna elettorale.
Ieri l'ex premier Romano Prodi ha confermato la propria indisponibilità a presiedere un eventuale nuovo governo chiamato a fare la legge elettorale e ha detto che su un possibile incarico a Gianni Letta - il consigliere di Berlusconi, che insieme al presidente del Senato Franco Marini è considerato il principale candidato a Palazzo Chigi - deve decidere il presidente della Repubblica.
"Occorre che la data delle elezioni sia fissata al più presto e che si vada a votare con attuale vigente legge elettorale", ha detto Berlusconi durante un comizio.
Il leader di Forza Italia non ha però voluto sbilanciarsi specificando una preferenza su quando celebrare il…

Sono trascorsi 2 giorni dalla caduta di Prodi

Immagine

Le strade romane...oggi

Immagine
Nell'antico impero romano le strade erano importantissime perchè collegavano la capitale con terre molto lontane; inoltre favorivano anche i commerci e l'incontro con nuove culture. Le strade romane erano così ben costruite che ancora adesso vengono utilizzati gli stessi tracciati. Molti non sanno che l'attuale via Postumia altro non è che un'antica strada consolare romana costruita nel 148 a.C. dal console Spurio Postumio Albino collegava Genova con Aquileia attraversando l'Italia da ovest a est; nel Veneto, dopo Verona e Vicenza, attraversava l'alta pianura, per raggiungere Oderzo, Concordia e Aquileia. E' ancora presente oggi il toponimo nella statale Postumia, che tocca la zona nord della provincia, attorniata da vigneti.

Sant'Antimo

Immagine
Ho iniziato da un bel pò a scrivere un romanzo . L'idea mi è nata dopo che, questa estate ho passato un bel pò del mio tempo in Toscana. Ed è stata propio l'abbazia di Sant'Antimo ad accendermi la scintilla. Ed è per questo che voglio parlarvi di lei e raccontarvi la sua storia.
Sant'Antimo, sorge nella solitaria Valle Starcia; è uno dei monumenti più belli di stile romanico, probabilmente cistercense, con evidenti richiami ai modelli lombardi. Secondo una antica leggenda l'Abbazia è sorta per volontà dell'imperatore Carlo Magno nel 781. Si racconta che l'Imperatore ed il suo seguito di ritorno da Roma, nel transitare lungo la via Francigena, corse il rischio di essere colpito come molti dei suoi soldati dall'epidemia di peste che imperversava nelle zone situate alle pendici del monte Amiata; l'Imperatore, in prossimità del fiume Starcia, fece un voto chiedendo grazia per se stesso e per la sua gente a che il potente flagello cessasse; per la grazia …

Il cavaliere e il potere

Immagine

Tra marito e moglie

Immagine

Aspettando ...........il nuovo Venezia

Immagine
Dopo Luca Conean e Vincenzo Pepe, terzo acquisto del Venezia al mercato di gennaio. Stamane infatti la società dei fratelli Arrigo e Ugo Poletti ha ufficializzato l’acquisto in prestito dalla Ternana del centrocampista Ciro Danucci, classe 1983, nato a Carosino, in provincia di Taranto, il 28 giugno sotto il segno del cancro, che in mattinata si è recato, accompagnato dal suo procuratore Lionello Manfredonia, nella sede di via Mestrina per la firma del contratto e nel pomeriggio sarà a disposizione di Fulvio D’Adderio per il primo allenamento con la maglia arancioneroverde. Ciro Danucci in comproprietà tra Ternana e Catania, è cresciuto nel settore giovanile del Taranto e conta, tra Cesena e Catania, anche venti presenze in serie B. All’andata, nel match di Sant’Elena del 25 novembre 2007, vinto dal Venezia per 2-0 (gol di Collauto su rigore e di Veronese), l’ex ternano, inpiegato per tutti i 90′ di gioco, dev’essere evidentemente piaciuto a Fulvio D’Adderio che ha dato l’ok per il su…

La destra.....sulla crisi di governo

Immagine

Le parole non servono

Immagine
Immagine

Sull'emergenza rifiuti

Immagine

La caduta del Governo

Immagine

Perchè............

Immagine
Il passato rivive ogni giorno perchè non è mai passato (Proverbio Africano). Inizio così rivolgendomi a un mio caro amico che stimo immensamente per continuare quello scambio di idee che abbiamo avuto personalmente alcuni giorni fà dove mi riferiva che ero un "uomo morto". Sono innamorato del mondo antico e più precisamente della filosofia greca-romana, dove mi immergo appena ho del tempo libero e da dove apprendo la grande saggezza e gli insegnamenti più svariati sulla vita. Sono dell'idea che un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente e quindi ............. Appena l’uomo, durante la sua corsa verso l’ottenimento dei beni che considera necessari alla sua vita, comincia a rendersi conto che sta vivendo in un mondo governato da leggi e avvenimenti precisi, comincia a esaminare l’ambiente che lo circonda. E’ normale che un senso di stupore sempre crescente lo pervada: quante meraviglie ci sono! quante cose da scoprire! Ed è vero che l’uo…

Contraddizioni

Immagine

Ateo

Immagine

Amori Senili

Immagine

Le parole sul vivere e sul morire

Immagine
Avete mai visto il film " Patch Adams " ? c'è un brano dove Robin Williams vestito da angelo si avvicina al paziente ammalato di cancro pancreatico, reso intrattabile dalla sofferenza, e comincia a snocciolarli un rosario di modi di dire relativi alla morte :
“Morire”, “Spirare” “Trapassare”, “Perire”, “Tirare le cuoia”, “Trattenere il respiro per un tempo incredibilmente lungo”, “Passare a miglior vita”, “Pascolare le verdi praterie”, “Raggiungere il mondo dei più”, “Chiudere gli occhi per sempre”.
E’ il parlare della morte, parlarne non tanto come concetto astratto, come materia di disquisizioni filosofiche o religiose, biologiche o sociali. Parlare seriamente della morte con chi sta morendo o con chi affronta una malattia le cui terapie danno esiti incerti.
Sono dell'idea che molti medici dovrebbero fare riferimento a questo brano perchè gli permetterebbe di ascoltare chi è malato senza farsi troppi problemi, senza lasciasi ferire o devastare dall’esperienza, concret…

La via Appia

Immagine
Su queste pietre
schiacciate dal tempo
le ruote della storia
hanno segnato tracce
di lacrime e sangue.
Questa strada
maledizione di schiavi
tappeto d’allori
oltraggiata da eserciti avidi
della gloria di Roma
Odore di tempo
paura di morte
su orme
di un credo compromesso
da umani
perduti nell'onnipotenza
e' l'Appia
compagna di pini
e di ruderi
si respira silenzio
stasera
tra tombe profanate
un canto lontano
sottovoce
muove il ricordo
alla lontana memoria

Prodi : Dimissioni

Immagine
E' ACCADUTO QUELLO CHE SINCERAMENTE SPERAVO NON AVVENISSE. NON AVEVAMO PROPRIO LA NECESSITA' DI APRIRE UNA CRISI DI GOVERNO MA..........QUALCUNO DEVE ASSOLUTAMENTE ASSUMERSENE LE RESPONSABILITA'. CERTAMENTE NON MASTELLA, FIGURA MINORE E INSIGNIFICANTE DI QUESTA CRISI GUIDATA CERTAMENTE DA MANI PIU' ESPERTE E INTERESSATE (SILVIO)CHE HA USATO IL POVERO MINISTRO PER ARRIVARE AL PUNTO : FAR CADERE PRODI!!!!!!! ORA L'ALTRA AGOGNATA META E' QUELLA DI PORTARE IL PAESE ALLE ELEZIONI , VINCERLE COME UN NAPOLEONE MODERNO E GOVERANRE PER ALTRI CINQUE ANNI DALL'ALTO DELLO SCRANNO. SPERIAMO CHE STAVOLTA GLI ELETTORI CI PENSINO SOPRA PRIMA DI RIDARE L'ITALIA NELLE MANI DI UN AVVENTURIERO POLITICO TUTTO PROTESO ALLA DIFESA AD OLTRANZA DEI PROPRI INTERESSI QUALI E' IL CAVALIERE.

Crisi di governa cosa pensa Berlusconi

Immagine
“Mi aspetto qualche escamotage”. Silvio Berlusconi, in collegamento telefonico con la trasmissione di Maurizio Belpietro su Canale 5, “Panorama del giorno”, è intervenuto sulla crisi politica dopo che l’Udeur di Clemente Mastella ha abbandonato la maggioranza, indicando ancora una volta le elezioni come strada obbligata.
''Non ci sono strade diverse dalla crisi – ha dichiarato il leader di Forza Italia -. Credo che anche questa parlamentarizzazione della crisi sia un formalismo inutile. A meno che non nasconda qualche trappola e che tentino il recupero di qualche voto al Senato”.
“Mi stupisce – ha proseguito il Cavaliere -, ma Prodi è tenacemente attaccato al potere. So che si è anche proposto, stanotte nel vertice di maggioranza come prossimo candidato alle elezioni”. Berlusconi chiede le elezioni già in primavera, annunciando che si presenterebbe con il Partito del popolo della libertà, sottolineando l’unione del centrodestra.

Governo, Prodi sfida il senato

Immagine
Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha deciso di sfidare il Senato e di sottoporsi ad un voto di fiducia che si preannuncia quanto mai incerto e lacerante per la sua maggioranza dopo l'addio dell'Udeur.
"Ho comunicato al Presidente della Repubblica che alle 15 andrò al Senato. E' stato un incontro sereno e costruttivo", ha detto Prodi dopo un colloquio di circa 45 minuti con il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che ieri lo aveva invitato a riconsiderare la sua decisione.
Ieri Prodi ha ricevuto la fiducia scontata della Camera dove l'Unione ha una larga maggioranza. Il dato nuovo è stata la decisione dell'Udeur di non partecipare al voto invece di esprimersi contro la risoluzione a sostegno di Prodi.
Ma ancora oggi il partito guidato da Clemente Mastella conferma il suo voto contrario al Senato, dove i suoi tre seggi sono cruciali per la risicata maggioranza di Prodi.
Ieri sera, in Parlamento c'era chi accreditava al senatore centrista Nuccio Cu…

Roma Antica

Immagine
Fondazione e sviluppo (753 a.C.-509 a.C.)
La città di Roma nacque da un insediamento di pastori e agricoltori stanziati sul colle Palatino, tra la fine del IX e gli inizi dell'VII secolo a.C.. La data tradizionale della fondazione (753 a.C.) è riferita a quando i primi insediamenti sul colle di Evandro assunsero la dimensione di città, probabilmente grazie alla fusione di nuclei di abitanti latini, sabini ed etruschi.
L'origine del nome è incerta, Roma potrebbe significare sia città del fiume, sia città dei Roma, famiglia gentilizia etrusca. Di certo la sua posizione, vicino al mare ed alla foce del fiume Tevere, la rese militarmente forte e al tempo stesso commercialmente opportuna. Lo sviluppo della città fu infatti notevole, già nel periodo leggendario della monarchia dei sette re.

Quando il vento ricominciò a soffiare

Immagine
NON UN FATTO , NE UN AVVENIMENTO, MA UN COMPLICATO INTRECCIO DI DONNE,UOMINI ED IDEE, DI EPISODI E DI COMPORTAMENTI, DI ASPIRAZIONI E DESIDERI, DI ASPETTATIVE E DELUSIONI.UN VENTO DI CAMBIAMENTO CHE HA SOFFIATO PIENO DI CONTRADDIZIONI 40ANNI FA',SEDIMENTANDO UN SENTIRE COMUNE, QUELLO DELLA ROTTURA CONTRO UN SISTEMA SOCIALE E POLITICO FONDATO SULL'AUTORITARISMO. DIFFICILE ANCORA OGGI DIRE COSA E' STATO IL '68 CERTAMENTE UNA STAGIONE DIVERSA CON TUTTI I PREGI E I LIMITI CHE I GRANDI SOMMOVIMENTI PORTANO CON SE'. IL '68 NASCE COME UN MOVIMENTO SPONTANEO E DI RIBELIONE , DI CARATTERE INTERNAZIONALE, IN UNA PROSPETTIVA DI ROTTURA, CHE INVESTE TUTTI GLI AMBITI DELLA VITA QUOTIDIANA, NON SOLO QUELLI POLITICI, MA SOPRATTUTTO PIU' MARCATAMENTE QUELLI ESISTENZIALI. IN QUESTO SENSO IL '68 E' UN'ONDA LUNGA CHE NON HA ANCORA TROVATO LA SUA RIVA D'APPRODO.NON UN PERCORSO LINEARE MA UNA RAGNATELA DI PERCORSI. IL '68, SPECIE IN ITALIA, SEGNA ANCHE LA RE…

Crisi di Governo

Immagine
REPLICA

DOPO LA MORTE

Immagine
IL VIAGGIO CHE OGNUNO INTRAPRENDE DALLA NASCITA ALLA MORTE,E' SOLO UNA PARTE DI UN PROCESSO MOLTO PIU' AMPIO.
NON RICEVIAMO UNA VITA BREVE, MA TALE LA RENDIAMO: E NON SIAMO POVERI QUANTO ALLA VITA, MA LA SPRECHIAMO CON PRODIGALITA'
De Brevitae Vitae ( Lucio Anneo Seneca )

La crisi di Governo

Immagine

ATTIMI

Immagine
GUARDANDO UNA FOGLIA SECCA CADERE LENTAMENTE A TERRA,HO PENSATO A QUANTO BREVE E' LA VITA
ERREBI

Vivere il presente

Immagine
VIVIAMO IL NOSTRO PRESENTE, OSSIA SIAMO CONSAPEVOLI DELL'IMPORTANZA DI OGNI ATTIMO DELLA NOSTRA VITA ? OGNI ISTANTE, OGNI ORA, OGNI GIORNO SONO UNICI ED IRREPETIBILI. UNA FRASE SCONTATA MI DIRETE ! FORSE SI, MA PENSIAMO A QUANTE VOLTE SIAMO ASSENTI ALL'APPELLO DEL NOSTRO PRESENTE: PROIETTATI NEL FUTURO. UNA ESISTENZA, LA NOSTRA, LONTANA DALLA MAGIA DELL'ATTIMO FUGGENTE, CAPACITA' PERSA NELLA NOTTE DEI TEMPI, ORMAI DISABITUATA A COGLIERE E FRUIRE DELL'ESSENZA DI OGNI MOMENTO. UNA VITA IN SUPERFICIE, DOVE VOLGIAMO LO SGUARDO A QUELLO CHE SARA' IL DOMANI SENZA SEMPLICEMENTE FERMARSI A PENSARE SALVO PER PRENDERE AL VOLO L'OCCASIONE DI UN VANTAGGIO. UNA REALTA' ESISTENZIALE BASATA SULL'AVERE, IN CUI L'ESSERE VIENE SOSTITUITO DA UNA REALTA' OPPORTUNISTICA, DA RUOLI CHE NON CI APPARTENGONO MA........ DOVE STIAMO ANDANDO MA, SOPRATTUTTO CHI SIAMO ? PIRANDELLO DIREBBE "UNO,NESSUNO,CENTOMILA" IN UN MONDO DILATATO ED IMMENSO CHE CI HA PORTATO…

La civiltà umana

Immagine
GLI SCIENZIATI SOSTENGONO CHE L'UOMO E' COMPARSO SULLA TERRA CIRCA 5 MILIONI DI ANNI FA. E DICONO ANCHE CHE E' DA CIRCA CENTOMILA ANNI CHE L'EESERE UMANO HA RAGGIUNTO L'ATTUALE LIVELLO INTELLETTIVO. MA SE E' VERAMENTE COSI', POSSONO AVERE RAGIONE GLI STUDIOSI DI ARCHEOLOGIA SOSTENENDO CHE E' SOLO NEGLI ULTIMI SEIMILA ANNI CHE EGLI SI E' EVOLUTO? PERCHE' NON L'AVREBBE FATTO ANCHE NEI PRECEDENTI NOVANTAQUATTROMILA ANNI? LA VERITA'E'CHE VI SONO LE PROVE, SU TUTTA LA SUPERFICIE DELLA TERRA E SOTTO LE ACQUE DEI MARI, CHE IN REALTA' LA CIVILTA' UMANA ESISTE DA TEMPI INNUMEREVOLI, OVVERO DA DECINE DI MIGLIAIA DI ANNI. SONO CONVINTO CHE LE GRANDI CONOSCENZE DEGLI ANTICHI NON DERIVANO DA NESSUNA INFLUENZA "ALIENA", MA DA UNA CULTURA TERRESTRE CHE SI SVILUPPO' E PROGREDI' FINO AL GIORNO DELLA GRANDE CATASTROFE, AVVENIMENTO DI CUI RESTANO INNUMEREVOLI TESTIMONIANZE NELLE MITOLOGIE, NELLE RELIGIONI E NELLE NARRAZIONI TR…

FIRMATO IL CONTRATTO DEI METALMECCANICI

Immagine
Metalmeccanici: chiuso il contratto, 127 euro di aumento al mese
Accordo raggiunto per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici: aumento di 127 euro al mese su 30 mesi. Lo ha detto il ministro del Lavoro Cesare Damiano. I 127 euro di aumento medio a regime saranno divisi in tre tranche: 60 euro il primo gennaio 2008, 37 euro il primo gennaio 2009 e 30 euro il primo settembre 2009. La rivalutazione della retribuzione destinata ai lavoratori che non hanno un contratto aziendale è di 260 euro e cioè 20 euro mensili per 13 mesi su base annua. L'una tantum sarà erogata in una cifra unica a marzo 2008, ha detto ancora Damiano, di 300 euro.
Contratto chiuso dunque fra Federmeccanica e sindacati metalmeccanici. Dopo una giornata che dava segnali di difficoltà, la svolta. Il ministro Cesare Damiano, dopo circa sette ore di riunioni separate con le aziende e i segretari generali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm, ieri si era detto "ottimista" auspicando che "possano maturare le …

Venezia e il suo campionato

Immagine
VITTORIA LARGA E PRESTAZIONE MAIUSCOLA PER GLI ARANCIONEROVERDI CHE AFFOSSANO IL LECCO (4-0)E DANNO L'UNICA RISPOSTA POSSIBILE, PIU' CHE POSITIVA, AL NEFASTO DERBY DI SETTE GIORNI FA.DA SOTTOLINEARE, CHE OLTRE LA RITROVATA GRINTA E DETERMINAZIONE, IL VENEZIA HA GIOCATO DA SQUADRA, RISPEDENDO AL MITTENTE LE VOCI SU UNO SPOGLIATOIO DIVELTO. ORA CI SARA' LA SOTA, L'ULTIMA SETTIMANA DI CALCIO MERCATO E IL VENEZIA RITORNA IN PIENA CORSA PER I PLAY OFF GUADAGNANDO INOLTRE QUALCOSA DA UNO DEI PRIMI SCONTRI DIRETTI DAGLI AVVERSARI (PADOVA 1 CITTADELLA 1)
ERREBI

L'IGIENE INTIMA? UNA CONQUISTA MODERNA

Immagine
Insieme al water, nel XVIII secolo fece la sua comparsa il bidè. Il primo esemplare fù installato nel 1710 negli appartamenti del re di Francia da Christophe Des Rosiers, che si ritiene sia il suo inventore. Fù però necessario aspettare il XX secolo perchè il bidè diventasse un oggetto di uso comune. Anzi, ancora oggi è conosciuto solo in alcuni paesi : è diffuso per esempio in Grecia, Italia, Spagna, Portogallo, Argentina e Giappone ma pochissimo negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Africa, in Asia e in Medioriente. Paradossalmente non esiste neanche in Francia, dove è nato. La parola bidet, in francese, indica anche il pony (dall'antico bider, trottare): il nome, quindi, richiama l'analogia della posizione, identica sul cavallo e sul bidè. Anche il bidè, come il water, ha i suoi "antenati". solo per citarne uno, nell'antica Roma ricchi e aristocratici, una volta espletati i propri bisogni, si detergevano con battufoli di lana profumata. Per chi invece usava le…

QUANDO LA PIPI' SI FACEVA GOMITO A GOMITO

Immagine
Oggi siamo abituati a pensare al gabinetto come a un luogo privato dove espletare i propri bisogni lontano dagli sguardi altrui. La stessa parola cesso che viene dal latino "recessum", significa proprio questo, cioè ritiro,rifugio,stanza appartata. Ma non è sempre stato così: nell'antica Roma i cittadini andavano al gabinetto assieme, e le latrine pubbliche erano luoghi in cui la gente si incontrava, chiaccherava, concludeva affari. Erano stanze rettangolari o semicircolari, con sedili di marmo lungo le pareti, sopsesi sopra un canale dove scorreva l'acqua....altri tempi