Venezia FC: News #3

Trivenetogoal news 19 luglio 2017: Il Venezia prenderà un centravanti di primissimo livello. Su questo le certezze sono quasi granitiche, solo che al momento non c’è certezza su chi sia davvero il primo obiettivo di Giorgio Perinetti. Non è Pablo Granoche, per il quale non risulta un interesse concreto, potrebbe essere Gianmarco Zigoni, che tuttavia ha messo in cima alla lista la Spal nelle sue personali preferenze. E si torna a parlare nuovamente di Alberto Gilardino, un nome già smentito da Joe Tacopina qualche settimana fa. L’ex campione del mondo è stato vicino alla Cremonese, ma le cifre sono troppo alte e l’affare si è arenato. Il suo entourage ha ripreso da un paio di giorni i contatti con il Venezia, ma anche in questo caso fra domanda e offerta c’è al momento molta distanza. Difficile che si faccia, ma non impossibile, soprattutto se Gilardino ridurrà le sue pretese. Staremo a vedere.

Trivenetogoal news 19 luglio 2017: Queste le dichiarazioni di Inzaghi rilasciate a Sky Sport 24 nel post partita della gara persa 2-0 sul terreno del Detroit. “Il risultato conta ben poco. Noi abbiamo fatto una trasferta bella, ma molto impegnativa sotto tanti punti di vista, anche fisici, del viaggio, il fuso orario… Per cui non si poteva pretendere di più dalla squadra, la quale ha fatto il massimo, mentre loro sono a fine campionato e stanno meglio di noi, però, soprattutto nel secondo tempo, abbiamo avuto una buona reazione, e poi, su un campo così, era quasi impossibile poter giocare la palla, e questo ci penalizzava. Ma  l’importante era mettere minuti nelle gambe.  La preparazione è appena iniziata, per cui dobbiamo arrivare al 6 agosto, nella prima partita di Coppa Italia, nelle migliori condizioni; però da lunedì ricominceremo a lavorare a Sappada, tranquilli, avremo due settimane, e penso che la squadra, per il 6 agosto, sarà, se non al cento per cento, comunque vicina alla migliore condizione. Numericamente, un difensore, un centrocampista ed un attaccante ci servono, le idee ce le abbiamo abbastanza chiare, bisognerà vedere gli sviluppi del mercato, sicuramente arriveranno ancora due o tre giocatori importanti, e dovrà prima uscire qualcuno. Però, penso che alla fine faremo una rosa competitiva, perché, dopo due promozioni consecutive, mantenere la categoria sarebbe molto importante. Poi bisogna essere realisti e dire la verità: come detto, dopo due promozioni consecutive penso che sarebbe appunto importante mantenere la categoria. Sarà una B difficilissima, con grandissime squadre, per cui il nostro scudetto sarà la salvezza, e speriamo di farcela quanto prima”.

Trivenetogoal news 19 luglio 2017:Queste le dichiarazioni del presidente del Venezia Joe Tacopina in occasione dell’amichevole persa per 2-0 a Detroit dal Venezia: “Roma, Palermo, Bologna, ci sono tante piazze importanti nel calcio italiano, ma quando ho visto Venezia che cadeva, ho pensato che le potenzialità di questa piazza erano sconfinate. L’abbiamo riportata in alto dalle ceneri, in due anni abbiamo ottenuto due promozioni dalla Serie D alla Serie B e non vogliamo fermarci. Venezia merita di stare in alto in Italia e in Europa. Per fare questo abbiamo messo in piedi uno staff eccezionale, guidato da Giorgio Perinetti, il direttore più bravo che esista in Italia e una leggenda come Inzaghi in panchina. Lo scorso anno abbiamo messo dietro di noi squadre come Reggiana del mio amico Mike Piazza, Parma e Padova. Piazze storiche dove c’è grande fame di calcio. Il brand Venezia andrà in tutto il mondo, il nostro progetto è appena iniziato e non vogliamo fermarci”. Ai microfoni di Sky Sport 24 ha inoltre detto: “Portare la squadra negli Stati Uniti rappresenta un altro passo verso la globalizzazione del marchio Venezia. Abbiamo tante potenzialità qui. Per me personalmente è una bella cosa. È la prima volta che la squadra arriva sul territorio statunitense. Per me è una sensazione speciale avere la squadra qui di fronte ai nostri tifosi americani, che stanno crescendo di numero giorno dopo giorno”.

Trivenetogoal news 19 luglio 2017: Al ritorno dalla tournée negli Stati Uniti il Venezia comincerà il suo vero mercato. Filippo Inzaghi ha avuto in queste ore un colloquio a Detroit con Joe Tacopina, cercando il via libera per tre colpi, uno per reparto. Intanto Giorgio Perinetti sta aspettando che la Juventus chiuda per il difensore Dario Del Fabro, classe 1995 lo scorso anno al Pisa e di proprietà del Cagliari. Se la trattativa andrà a buon fine, sarà prestito e si consoliderà l’asse con il club bianconero, che ha già dato Vitale e Audero in laguna.

Trivenetogoal news 19 luglio 2017: Termina 2-0 per per il Detroit City FC l’amichevole internazionale giocata dagli arancioneroverdi al Keywoth Stadium di Detroit.
Dopo solo 6 minuti, la rete difesa da Emil Audero viene violata da Green, l’attaccante però si trova in posizione di fuorigioco e la rete viene annullata.
All’11 è Marsura a farsi vedere in area avversaria, palla alta sopra la traversa. Un minuto dopo è Vitale ad essere anticipato da Pina. Al 16’ Fabiano sfiora la rete del vantaggio, ma è bravo il numero 0 del Detroit City a stendersi e a mandare in calcio d’angolo.
Al 25’ Lawson dal limite manda alto. Due minuti dopo arriva le rete del vantaggio della squadra di casa messa a segno da Roddy Green, che su una respinta corta di Audero manda la palla in rete.
Al 32’ Il Detroit raddoppia, questa volta ad andare a rete è Elija Rice che batte il numero 1 arancioneroverde raccogliendo una palla servitagli sulla sinistra da Saydee.
Al 39’ viene assegnata una punizione dal limite dell’area a favore del Venezia FC, a battere è Leo Stulac ma la palla viene respinta dalla barriera.
Al 42’ gli arancioneroverdi hanno l’occasione di accorciare le distanze, il tiro in diagonale di Vitale colpisce il palo interno. Sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo Mlakar manda sulla rete esterna.

Alla ripresa è ancora Mlakar a rendersi pericoloso, al 50’ colpisce ancora una volta l’esterno della rete a portiere battuto.
Al 51’ grande parata di Pina che nega la rete a Vitale. Al 53’ ci prova anche Simone Bentivoglio con un tiro da fuori area che finisce di poco a lato.
Al 62’ Mlakar manda alto.
Al 64’ il Detroit rimane in 10 per un fallo di Tyler ai danni di Bentivoglio che viene a sua volta ammonito al 71’.
Al 78’ è ancora Mlakar a mettersi in evidenza e a provare a riaprire la partita, la sua conclusione però sfiora l’incrocio dei pali. All’86’ Bentivoglio batte una punizione centrale e Pina respinge coi pugni.
All’88’ grande occasione per Fasan che calcia bene, ancora una volta è bravo Pina a deviare coi piedi in calcio d’angolo.
Al termine della partita mister Inzaghi ha rilasciato una breve intervista: “ si è trattato di un buon test, il risultato oggi contava poco. La preparazione è iniziata da poco, il campo non era dei migliori ma i miei ragazzi hanno avuto comunque modo di mettere minuti sulle gambe. Ora rientriamo a Sappada, per completare la seconda parte di ritiro, arricchiti da una bella esperienza internazionale che ha contribuito a consolidare il gruppo.”

Formazioni:
Venezia FC: Emil Audero (1’st Guglielmo Vicario), Vittorio Fabris, Francesco Cernuto, Matteo Bruscagin, Nicolò Simeoni (1’ st Giuseppe Zampano), Alberto Acquadro (1’ st Evans Soligo), Leo Stulac (1’ st Simone Bentivoglio), Mattia Vitale (16’S st Alex Geijo), Gianni Fabiano (37’ st Nicola Fasan), Jan Mlakar, Davide Marsura (1’ st Marcello Falzerano).
A disposizione: Emanuele Cigagna, Filippo Serena, Marco Pinato.
Allenatore: Filippo Inzaghi

Detroit City FC primo tempo: Fernando Pina, Seb Harris, Stephen Carroll, Shawn Lawson, Cyrus Saydee (33’ pt George Chomakov), Bakie Goodman, Dave Edwardson, Roddy Green, Zach Schewee, Elijah Rice, Troy Watson
Detroit FC secondo tempo: Fernando Pina, Omar Sinclair, Kervin Kenton (37’st Dylan Waugaman), Zach Bock, Greg Janicki, Adam Spinks, Tyler Moorman, David Dwaihy, Mauricio Castorino, Jordan Tyler, Jeff Adkins.
Allenatore: Ben Pirmann

Note:
Pubblico pagante: 5.418




Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai