Passa ai contenuti principali

Venezia FC:News #8

30/07/2017: Anche il presidente del sodalizio arancioneroverde, Joe Tacopina, ha assistito all’amichevole tra il Venezia ed il Bisceglie. Ecco come ci ha detto di aver trovato la sua squadra: “Bene, anche se queste sono solo amichevoli, conterà di più il match di domenica prossima. Comunque ho visto tutto perfetto: bene tutti i calciatori, sono contento, anche se si tratta di partite d’allenamento”. Per quanto riguarda invece i nuovi innesti: “Mi piacciono molto, da Audero, portiere importante che l’hanno scorso ha giocato per la Juventus, poi Vitale, talento enorme come centrocampista, Bruscagin, forte titolare in difesa per noi, poi ancora Adelkovic, giocatore di un altro livello, che è stato capitano del Palermo in serie A, davvero fortissimo per questa classifica, ed anche Pinato, Mlakar, giovani ma forti. Pertanto faccio i complimenti a Giorgio Perinetti, a Filippo Inzaghi, perché è una squadra forte. Siamo forti”. Pensa che i tifosi potranno trovare qualche sorpresa nei giorni prossimi, intesa come nuovi giocatori. “Non lo so, ma adesso siamo forti. Lo siamo in difesa, anzi a mio parere non ci sono altre squadre, in serie B, con una difesa come la nostra. Abbiamo cinque uomini in difesa, forse Domizzi titolare con Andelkovic, Zampano, Bruscagin, Garofalo, fortissimo per questa classifica. Per quanto riguarda l’attacco, abbiamo Geijo, Moreo, Marsura, Falzerano, Fabiano, Mlakar,  ed a centrocampo Bentivoglio, Stulac, Vitale. Forse potrebbe arrivare qualcun altro, forse no. Non lo so. Ma con questa squadra secondo me si può cominciare la stagione in una buona posizione”.

30/07/2017: Precisiamo subito, non è ancora fatta. Però c’è un passo in avanti davvero importante sulla strada di un accordo totale col Milan per Gianmarco Zigoni: l’intesa col giocatore raggiunta in queste ore. Il centravanti trevigiano ha detto sì al Venezia e ha accettato la proposta di quattro anni fatta da Giorgio Perinetti con un contratto fino al 30 giugno 2021. Ora si passa alla parte più difficile e cioè all’intesa col Milan. Zigoni ha un altro anno di contratto con il club rossonero e bisognerà capire se verrà chiesto un indennizzo e di quale portata. Domani è in annunciato un incontro (già rinviato due volte) che si prospetta decisivo. Se si raggiungerà un’intesa anche fra le società, Zigoni diventerà un giocatore del Venezia. E Gilardino? È ancora in ballo e sarà il caso di non dare la trattativa per sfumata. Anzi…. quando si gioca su due tavoli, del resto, i colpi di scena sono tutt’altro che impossibili…

30/07/2017: Non fa i salti di gioia, com’è normale che sia. Tuttavia Leonardo Colucci è soddisfatto della sua “prima” da tecnico del Pordenone e del suo esordio al Bottecchia. Due i motivi per la felicità: il passaggio del turno («vincere aiuta a vincere», dice) e per il fatto di non aver subìto gol.«Quest’ultimo è un aspetto molto positivo – attacca il trainer in conferenza stampa -. Nei momenti di difficoltà puoi subire qualcosa e oggi (ieri, ndr) non è successo. Teniamoci stretto il dato pur consapevoli che siamo incompleti e che ci manca qualcosa». Il riferimento è al fatto che il Pordenone necessita di un paio di difensori centrali da affiancare a Stefani e Parodi. «C’è bisogno di intervenire e la società lo sa – risponde il tecnico -. Se aspetto un regalo? Non è per me ma è per il club e la squadra stessa: serve anche un alter ego di Burrai, un terzino e un altro attaccante. Ma questa situazione è comune a molte altre società. Bisogna avere pazienza». Adesso il Venezia, che sino a pochi mesi fa militava nello stesso girone e campionato del Pordenone. «Andiamo al Penzo per provare a passare il turno – afferma Colucci -. È difficile, c’è una categoria di differenza, ma non è impossibile. Intanto mi godo questa prestazione. Mi è piaciuto l’impegno dei ragazzi, poi è chiaro che in questo momento non si può avere velocità di pensiero e di gambe».

31/07/2017: Domani mattina può arrivare la fumata bianca e Gianmarco Zigoni diventare il nuovo centravanti del Venezia. Il club di Joe Tacopina e il Milan, dopo un sensibile avvicinamento avvenuto nella giornata odierna che ha portato anche a una correzione riguardante la durata del contratto (non più fino al 30 giugno 2021, ma un triennale fino al 30 giugno 2020), sono a un passo dall’intesa totale. Il Milan chiederà un indennizzo, ma si sta lavorando su qualche opzione per i migliori giovani del settore giovanile arancioneroverde eventualmente da inserire nella trattativa. Ma adesso c’è fiducia su tutto il fronte, Zigoni è vicinissimo al Venezia.

31/07/2017: Loris Tortori si prepara a lasciare il Venezia a stretto giro di posta. La destinazione più probabile resta ancora la Reggiana, ma nelle ultime ore è spuntata con decisione la Viterbese (che aveva corteggiato anche Nicola Petrilli) e il giocatore è tentato dall’idea di tornare vicino a casa, essendo originario di Roma.
Fonte: Triveneto goal 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines