Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Gara d'andata per la finale di Coppa Italia veneziani battuti a Matera

Matera-Venezia 1-0 Finale di andata Coppa Italia Lega Pro
Ieri in serata il Venezia ha disputato la gara di andata della finale di Coppa Italia Lega Pro: si è giocato a Matera, tra i famosi “sassi”. Mister Inzaghi ha schierato una formazione fortemente caratterizzata dal turnover, la maggior parte dei titolari assiste infatti alla partita dalla panchina, caricando le energie in vista del prossimo match di campionato contro il Sudtirol.
I lucani sanno che, se un risultato utile può essere strappato, è sul proprio terreno: la squadra si riversa dunque in attacco fin dai primi minuti, rendendosi pericolosa soprattutto con Negro, che in più occasioni bussa alla porta di Vicario. Agli arancioneroverdi manca del tutto una manovra offensiva efficace e a pochi secondi dal 45’ l’attacco insistito dei padroni di casa si concretizza nella rete del vantaggio, siglata proprio da Maicol Negro.
Al rientro dagli spogliatoi il Matera continua ad esercitare il pressing alto che ha favorito l’1-0: al 51’ il Venezia rischia di subire il secondo gol, ma il pallone si infrange sul palo. Gli arancioneroverdi mettono la testa fuori dal guscio giusto in un paio di occasioni con Pellicanò e Acquadro, ma sono gli avversari a farla da padrone, schiacciando la difesa veneziana tra tiri dal limite e corner in successione. L’uomo in meno (al 83’ Ingrosso viene espulso per somma di ammonizioni) non basta alla formazione di Inzaghi per ribaltare il risultato, uscendo così sconfitti dallo Stadio XXI Settembre di Matera.
La gara di ritorno, decisiva per il titolo, si giocherà al Penzo il prossimo 26 aprile.

Tabellini
Matera-Venezia 1-0
Gol: 45' pt. Negri (MT)
Arbitro: Pillitteri di Palermo

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines