Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Venezia, Poggi e un cuore che pulsa da sempre in laguna: “Mi sembra di non essermene mai andato”

Presentato oggi Paolo Poggi, nuovo responsabile dei progetti internazionali del Venezia FC. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “Ho il privilegio di rappresentare la società di una delle città più belle del mondo. Per me è un ritorno a casa, ma mi sembra di non essere mai andato via. Anche perché Venezia e il calcio è un binomio imprescindibile, tornato forte con questa gestione”. Poggi sarà chiamato a fare da ambasciatore a una serie di Camp estivi (in programma dal 12 giugno al 6 agosto) che si svolgeranno in Italia, Inghilterra e, soprattutto, negli Stati Uniti, dove Joe Tacopina sta preparando anche un tour internazionale della squadra: “L’obiettivo è quello di far conoscere la metodologia di allenamento del nostro settore giovanile nel mondo – spiega Poggi – andremo anche in Inghilterra, dove i ragazzi potranno anche approfondire lo studio dell’inglese, ma anche negli Stati Uniti. Penso infatti sia il momento giusto per far conoscere anche fuori dai confini nazionali il potenziale di una società che è seguita con grande attenzione”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines