Passa ai contenuti principali

Venezia FC: I lagunari vincono i n terra trentina e rimangono in testa alla classifica con 3 punti di vantaggio sul Campodarsego

LEVICO-VENEZIA 0-2 Campionato Nazionale Serie D – Girone C – 30' Giornata

Le splendide emozioni della scorsa giornata di campionato sono ancora vive nella testa della squadra e dei tifosi, ma battuto il Campodarsego e guadagnata la prima posizione in classifica era necessario restare concentrati per non buttare all’aria quanto faticosamente ottenuto. Questo il messaggio che mr. Favarin ha lanciato ai suoi alla vigilia della gara di oggi, mercoledì 2 marzo, in cui gli arancioneroverdi hanno giocato in trasferta contro il Levico Terme.

Il primo tempo mostra un Venezia sicuramente un po’ affaticato dall’impegno di 3 giorni fa, ma pure determinato a guadagnare altri 3 punti: gli arancioneroverdi puntano soprattutto sul possesso palla, creano un paio di occasioni interessanti ( al 37’ con Serafini che servito da Maccan calcia con forza senza però riuscire a trovare lo specchio della porta e al 43’ con un pericoloso diagonale di Volpicelli) ma per lo più si limitano a controllare l’andamento della partita senza spingere eccessivamente sull’acceleratore. Vicario se ne resta tranquillo tra i palli salvo un guizzo dei padroni di casa al 40’, che comunque si spegne senza l’intervento dell’estremo difensore.

La seconda frazione di gara vede invece scendere in campo tutta un’altra squadra. Rotto il fiato e preso il ritmo gli uomini di mr.Favarin decidono che è il momento di rendere chiaro come e perché si trovano a guardare tutte le altre squadre dall’alto in basso, scatta dunque un approccio più aggressivo che non a caso porta allo 0-2 finale. Già al 51’ il risultato sembra sbloccarsi quando – dopo un palo di Maccan su angolo battuto da Calzi – Modulo riesce a ribattere in rete ma il gol viene annullato per fuorigioco.

Appena 9 minuti più tardi un’altra super occasione: Modolo riesce a procurarsi il calcio di rigore, affidato poi a Serafini. Il Senatore calcia bene a trova la pronta risposta di Nervo, che para. Al danno l’attaccante è bravo rimediare al 71’ quando su un altro calcio di rigore – questa volta ottenuto per fallo di mano – segna, sbloccando così il risultato. All’85’ il risultato viene messo al sicuro con un bel colpo di testa di Innocenti che realizza il 2-0. C

Continua dunque la corsa del Venezia che dimostra, nonostante qualche errore evitabile, sicurezza e qualità.

Tabellini
Levico-Venezia 0-2
Reti: st. 71' Serafini (VE) cu cr, 85' Innocenti (VE)
Arbitro: Sig. Marco Ceccon di Lovere

CLASSIFICA PROMOZIONE E PLAYOFF
VENEZIA 70
Campodarsego 67
Este 58                       una partita in meno
Belluno 53                  una partita in meno
Virtus Vecomp 49      una partita in meno
Tamai 45                    una partita in meno

CLASSIFICA PLAYOUT E RETROCESSIONE
La Fenadora 34          una partita in meno
Montebelluna 34
Giorgione 33
Liventina 32
Triestina 32
Dro 32
Levico 31
Monfalcone 29
Fontanafredda 25
Sacilese 9

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines