Passa ai contenuti principali

Venezia F.C.: Confermata presentazione di Tacopina, intanto la squadra è alla ricerca di nuovi record

Venerdì mattina si presenterà ufficialmente la nuova dirigenza del Venezia FC, in un hotel del centro storico, quando verrà ufficializzato l’arrivo di Joe Tacopina alla presidenza e dei soci americani che hanno consentito la costituzione del nuovo club dopo l’uscita di scena di Korablin. L’ex presidente del Bologna non sarà da solo, ma accompagnato da altri connazionali, e finalmente sapremo nomi e programmi della società, sicuramente non limitati all’immediato ritorno tra i professionisti.

Intanto, Paolo Favaretto aggancia Nello Di Costanzo nel primato delle sei vittorie consecutive e domenica avrà l’occasione superare il tecnico che nella stagione 2005-2006, in serie C/2, subentrò a Manzo infilando venti risultati utili consecutivi (14 vittorie e 6 pareggi) tra l’esordio con la Biellese (3-0) e il ko di Olbia. Quel Venezia, pilotato in attacco da o Gennari e Moro superò Biellese (3-0), Bassano (2-0), Carpenedolo (3-2), Olbia (2-0), Lecco (2-1) e Ivrea (4-1) prima di impattare (1-1) al Mecchia contro il PortoSummaga. Favaretto ha già tolto a Di Costanzo, nella stagione 2009-2010, il primato di risultati utili consecutivi guidando l’Unione Venezia a 21 partite senza sconfitta (12 vittorie e 9 pari) tra il 28 ottobre 2009 e il 21 marzo 2010 quando perse (0-1) in trasferta con la Nuova Verolese.

Nel mirino anche Sassarini che nella stagione 2011-2012 iniziò con 14 risultati utili di fila (12 vittorie e 2 pareggi) prima di scivolare nel turno infrasettimanale dell’8 dicembre contro il Mezzocorona al Penzo (0-3). Quella squadra chiuse il girone d’andata con 42 punti (13 successi, 3 pari e una sconfitta) con 9 lunghezze di vantaggio sul Porto Tolle e 12 sul Legnago. L’anno scorso il Padova è salito a 85 punti (in 34 partite).

Per ritrovare sei vittorie di fila in apertura di stagione bisogna risalire al campionato di serie C 1955-1956 quando il Venezia di Quario superò Pavia (1-0), Piombino (2-0), Mestrina (2-0), Treviso (1-0), Lecco (3-0) e Piacenza (2-1) prima di perdere (1-2) al Penzo contro il Vigevano.(m.c.)

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines