Passa ai contenuti principali

Venezia Football Club: Tutto facile per gli arancioneroverdi a Dro

Dro-Venezia 0-3 Campionato Nazionale Serie D – Girone C – 1^ Giornata

Secco 3-0 in trasferta per il Venezia che dimostra tutta la forza di un gruppo destinato a fare bene in questa stagione. Siamo solo alla prima giornata e quindi è opportuno non esagerare con i complimenti, ma prestazioni del genere lasciano ben sperare. In campionati come questi è importante non sottovalutare mai l'avversario e avere un approccio alla gara sempre propositivo, il Venezia svolge alla perfezione il compito.

I 15 minuti iniziali sono di studio, poi la squadra alza il giro dei motori e la partita cambia. Migliore in campo l'ispiratissimo Innocenti, che nella prima frazione distribuisce assist a volontà e con una conclusione precisa al 24' del secondo tempo si toglie anche la soddisfazione di trovare la gioia personale del gol

Dro-Venezia 0-3
Reti: 29'pt Serafini (VE) rig. 39'pt Fabiano (VE), 24'st. Innocenti (VE)
Arbitro: Sig. Bertelli di Busto Arsizio 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines