Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere.

Per questo è importante lasciare che certe cose se ne vadano. Si distacchino.Gli uomini hanno bisogno di comprendere che nessuno sta giocando con carte truccate: a volte, si vince; a volte, si perde.Non aspettarti che riconoscano i tuoi sforzi, che scoprano il tuo genio, che capiscano il tuo amore.Bisogna chiudere i cicli. Non per orgoglio, per incapacità o superbia.
Semplicemente perché quella determinata cosa esula ormai dalla tua vita. Chiudi la porta, cambia musica, rimuovi la polvere. Smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei.Paulo Coelho

Fbc Unione Venezia: Un timido spiraglio si apre

Si apre un timido spiraglio per la salvezza del Venezia quando il tempo è ormai davvero agli sgoccioli. Dopo la grande titubanza e la lontananza dalle sorti della sua società, il presidente Yury Korablin ha nominato proprio in questi giorni un procuratore per la Venice Academy srl – proprietaria del pacchetto azionario del team calcistico – che a sua volta ha dato incarico all'avvocato mestrino Baratella di curare la cessione di una quota di azioni tra il 75 e il 100 per cento.
Il valore dell'intero pacchetto azionario è del Fbc Unione Venezia di 28mila euro, quindi ne basterebbero 21mila per acquisire trequarti della proprietà, restando in società con un Korablin che parrebbe intenzionato a non lasciare la laguna, pronto anche ad accollarsi di conseguenza la sua percentuale di debito da ripianare.
Sì, perchè che eventualmente acquisterà il Venezia dovrà anche far fronte a una pendenza valutabile attorno ai due milioni di euro complessivi: ripianando questi debiti vi sarebbe il …

Bye bye

questa vita che passa accanto e con le mani ti saluta e fa “bye bye”, questa vita un po' umida di pianto, con i giorni messi male, vista dall'alto sembra un treno che non finisce maiLucio Dalla

Ricercare l'impossibile

È ricercando l’impossibile che l’uomo ha sempre realizzato il possibile.Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come possibile, non hanno mai avanzato di un solo passo.Michail Bakunin

Fbc Unione Venezia: Si attendono le decisioni di Korablin

Il Venezia può restare aggrappato alla Lega Pro, tutto però dipende dalle intenzioni di Yury Korablin di passare subito la mano. I presupposti sembrerebbero esserci, visto che un delegato del presidente lagunare sarebbe sempre in contatto con le due cordate italiane (di cui una vicentina) che hanno presentato la loro offerta d'acquisto.
Korablin a Mosca sta riflettendo ma difficilmente i due eredi gli assicureranno una buonauscita dovendo già accollarsi debiti (1,7 milioni di euro) oltre a dover garantire le risorse necessarie a rifondare la squadra.
E' chiaro che il patron russo, dopo aver dimostrato di non avere più la solidità economica per evitare lo stillicidio di deferimenti e penalizzazioni, ora deve (dovrebbe) decidere in tempi rapidissimi. Dopo non aver pagato gli stipendi di marzo e aprile il Venezia, stando a quanto spiegato dal dg Scibilia, presenterà entro martedì prossimo la domanda di iscrizione alla Lega Pro accompagnata da 35 mila euro di tasse, uscita che azze…

Fbc Unione Venezia: Ad un passo dal default

Il Venezia entro oggi deve presentare alla Covisoc l'attestazione di avvenuto pagamento degli stipendi, ritenute e contributi fino allo scorso mese di aprile.Un documento, questo, che la squadra non può presentare dato che sono quattro mesi che non vengono versati gli stipendi ai dipendenti e tessarati.
Le conseguenze? Se la società riuscisse a mantenere la permanenza in Lega Pro, partirebbe con dei punti di penalizzazione.La società ha creduto alle rassicurazioni dell'otto giugno del presidente Korablin e ha aspettato inutilmente da quel giorno: da lui solo silenzio e dai suoi collaboratori risposte evasive.
Per il 30 giugno dovrà essere presentata la domanda di iscrizione al campionato con le tasse e la fedeiussione di 400 mila euro, a cui si deve aggiungere il budget finanziario di avvenuto pagamento degli stipendi: situazione vicina al default.
Quel che è certo è che molto presto il Venezia non sarà più proprietà dei russi. Lo stesso presidente ha mandato un professionista pe…

Un regalo sublime

Mi piace rispettare gli altri per come si sono evoluti interiormente.
Non mi piace la gente la cui mente non sa riposare in silenzio, il cui cuore critica gli altri senza sosta, la cui sessualità vive insoddisfatta, il cui corpo s’intossica senza saper apprezzare di essere vivo.Ogni secondo di vita è un regalo sublime.Alejandro Jodorowsky

Dolore

Uso il dolore come una spugna e un po’ alla volta cancello le persone che mi hanno fatto soffrire.Laura Antonelli

Sentiero del Monte Venda - COLLI EUGANEI -

Immagine

Marciume

“Quelli che Mussolini è dentro di noi, oh yes!
Quelli che votano a destra perché Almirante sparla bene, oh yes!
Quelli che votano a destra perché hanno paura dei ladri, oh yes!
Quelli che votano scheda bianca per non sporcare, oh yes!
Quelli che non si sono mai occupati di politica, oh yes!”
Quelli che non ci sentiamo, oh yes!
Quelli diversi dagli altri, oh yes!
Quelli che puttana miseria, oh yes!
Quelli che quando perde l’Inter o il Milan dicono che in fondo è una partita di calcio e poi vanno a casa e picchiano i figli, oh yes!
Quelli che dicono che i soldi non sono tutto nella vita, oh yes!
Quelli che qui e’ tutto un casino, oh yes!
Quelli che per principio non per i soldi, oh yes! Oh yes!
Quelli che l’ha detto il telegiornale, oh yes!
Quelli che lo statu quo che nella misura in cui che nell’ottica, oh yes!
Quelli che non hanno una missione da compiere, oh yes!
Quelli che sono onesti fino a un certo punto, oh yes!
Quelli che fanno un mestiere come un altro.
…Quelli che la mafia non ci risulta, oh y…

Non rinunciate mai, per nessun motivo, sotto qualsiasi pressione, ad essere voi stessi

Strani questi italiani

Strani questi italiani: sono così pignoli che in ogni problema cercano il pelo nell’uovo. E quando l’hanno trovato, gettano l’uovo e si mangiano il pelo.Benedetto Croce

24 Maggio 1999 [ripubblicazione]

Andando di qua e di là per la rete sono passato a trovare Soffio e, leggendo il suo post (grazie), mi ha ricordato che oggi 24 maggio di quattordici anni fa, mi ha lasciato mio papà. Una data, tanti ricordi…il Piave mormorava calmo e placido al passaggio dei primi fanti il 24 maggio. Quel giorno squillò il telefono di buon mattino, saranno state le 5e30. Al momento non capivo da dove provenisse quel suono poi, alzai la cornetta e dall’altra parte una voce lontana mi diceva : “Ci dispiace ma il signor Luciano è morto”. Luciano era il nome di mia papà. Nato nel 1924 a Venezia era il primogenito di una covata di 9 marmocchi tra fratelli e sorelle. Mio nonno, Luigi, non lo conobbi mai, se ne andò nel 1939 ha 40 anni per colpa del diabete. L’anno dopo, 1940, l’Italia entrò in guerra, la seconda guerra mondiale e, mio papà, partì volontario a 16 anni, troppe bocche da sfamare. Poi l’incontro con mia mamma, il matrimonio nel 1955, la mia nascita nel 1956, l’arrivo degli altri miei fratelli e…

In comune

Io e Andrea Agnelli abbiamo in comune i camion: suo nonno li costruiva, mio padre li guidava.Massimo Ferrero

In piena trasformazione

Tutti i punti di riferimento che davano solidità al mondo e favorivano la logica nella selezione delle strategie di vita (i posti di lavoro, le capacità, i legami personali, i modelli di convenienza e decoro, i concetti di salute e malattia, i valori che si pensava andassero coltivati e i modi collaudati per farlo), tutti questi e molti altri punti di riferimento un tempo stabili sembrano in piena trasformazione. Si ha la sensazione che vengano giocati molti giochi contemporaneamente, e che durante il gioco cambino le regole di ciascuno. Questa nostra epoca eccelle nello smantellare le strutture e nel liquefare i modelli, ogni tipo di struttura e ogni tipo di modello, con casualità e senza preavviso.Zygmunt Bauman

...impossibile dimenticare

Ho imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, le persone possono dimenticare ciò che hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatti sentire.Maya Angelou

Tutto il pensiero è meditazioni

Io non credo che possa esistere qualche processo di pensiero senza esperienze personali. Tutto il pensiero è meditazioni, pensare in seguito a una cosa.Hannah Arendt

Buon compleanno Francesco

Immagine

Una serata in compagnia del gruppo IL PASSO

Immagine

Grotte del Caglieron Fregona di Vittorio Veneto

Immagine

Il diritto ad avere diritti

Il diritto ad avere diritti o il diritto di ogni individuo ad appartenere all’umanità dovrebbe essere garantito dall’umanità stessa.Che è poi il presupposto, per ogni individuo, dotato del potere di pensare e di parlare, del diritto alla relazione umana, del diritto all’opinione e all’azione politica.Hannah Arendt

Arrivederci Miretta

Se ne è andata ieri alle ultime luci del tramonto la mamma dei miei amici di adolescenza. Se ne è andata discretamente senza dar fastidio a nessuno come era stato nella sua vita.
Si chiude un capitolo. Anche se quasi tutti vicini ai 60 ci sentivamo ancora ragazzi perchè c'era lei a ricordarci momenti lontani. Quei giorni, con lei, erano sempre presenti ora non più.
Sembra strano ma lasciandoci ci ha detto che siamo diventati ormai tutti più grandi.
Buon viaggio Miretta, sarai sempre nei nostri ricordi.

Io non amo la gente perfetta

Io non amo la gente perfetta, quelli che non sono mai caduti, non hanno inciampato. A loro non si è svelata la bellezza della vita.Boris Pasternak

Non voglio essere in balia delle mie emozioni

Solo le persone superficiali impiegano anni per liberarsi da un’emozione. Chi sia padrone di sé può porre termine a una sofferenza con la stessa facilità con cui inventa un piacere. Non voglio essere in balia delle mie emozioni. Voglio servirmene, goderle e dominarle.Oscar Wilde

Che meravigliosa storia è la vita

Immagine

Mi deformo attraverso gli altri

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.Alda Merini

Champions Leauge

Immagine
Tre grandi campioni che hanno giocato sia con il Milan che con la Juventus...indovinate quando hanno vinto la champions con chi giocavano?


Pieno di speranza

Ogni mattina, per guadagnarmi da vivere,
Vado al mercato dove si comprano le bugie.
Pieno di speranza
Mi metto tra chi vende.Bertolt Brecht

Ennesimo record della Rubentus

Avete rotto le palle per tre settimane con: “Noi andiamo a Berlino”...ora tornatevene a Torino.Comunque consolatevi...un nuovo record lo avete stabilito...siete la squadra che ha perduto più finali di champions in Europa.Cucù...il triplete non c'è più
Non ho mai dimenticato la prima cosa che mi hanno detto quando sono arrivato a Barcellona. ‘Qui non puoi mai perdere il pallone.Xavi

Perdere

Non appena pretendi qualcosa
Non appena ti aspetti qualcosa
Hai perso.Delphine De Vigan

Il nostro piccolo schifoso io

Ce ne sono di cose belle al mondo. E quando dico belle intendo belle. Siamo degli idioti a svicolare sempre dalle cose. Sempre, sempre, sempre lì ad annotare tutti gli accidenti che capitano al nostro piccolo schifoso io.Jerome David Salinger

L'unica gioia nella vita è cominciare

L’unica gioia nella vita è cominciare. È bello vivere perché è cominciare sempre, ad ogni istante.Cesare Pavese

Arrivare

Quale mondo giaccia al di là di questo mare io non lo so ma ogni mare ha un’altra riva e arriverò.Cesare Pavese

E tu, lenta ginestra

E tu, lenta ginestra,
che di selve odorate
queste campagne dispogliate adorni,
anche tu presto alla crudel possanza
soccomberai del sotterraneo foco,
che ritornando al loco
giá noto, stenderà l’avaro lembo
su tue molli foreste. E piegherai
sotto il fascio mortal non renitente
il tuo capo innocente:
ma non piegato insino allora indarno
codardamente supplicando innanzi
al futuro oppressor.Giacomo Leopardi

Baby pensionati...il dovere acquisito di morire secondo le aspettative di vita media formulate nel periodo in cui i politici fecero le leggi sulle pensioni

Un paziente di sessanta anni  è arrabbiato e rancoroso verso lo Stato, identificato nella vituperata legge Fornero, che gli ha tolto la possibilità di ritirarsi in pensione. Una ragazza di trenta anni al termine di un ragionamento sulla sua condizione di precarietà afferma: “Per paradosso e toccando ferro, i pensionati baby avrebbero il dovere acquisito di morire secondo le aspettative di vita media formulate nel periodo in cui i politici fecero le leggi sulle pensioni”.di Luciano Casolari - medico psicoanalista – Il Fatto Quotidiano 31/05/2015

Il tratto distintivo della sinistra

Il tratto distintivo della sinistra è sempre cercare ciò che la divide, mentre la centralità sociale si conquista solo cercando ciò che unisce, quindi mettendosi alle spalle le ortodossie ideologiche.Juan Carlos Monedero, Podemos

Destino

Puoi anche alzarti molto presto, ma il tuo destino s’è alzato un’ora prima.
Anonimo