Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Ogni singolo istante

Immagine
Ogni momento è importante, ogni singolo istante merita di essere scoperto e goduto fino in fondo.  Impara a cogliere ogni segnale che arriva nella tua giornata come qualcosa di positivo e inizia a sperimentare la magia di ogni secondo per vivere la vita che hai sempre sognato! Perché il miracolo è in tutti i giorni e dentro di te. Maggie Hamilton, Cogli l’Attimo

Modi di dire a Venezia #7

Immagine
abatùo abbattutto, spossato,debilitato

Tutti a casa!!!

Immagine
Viva la coerenza!!! Tutti a casa!!! Grazie Grillo, grazie grillini!!! Peccato che la conseguenza di tutto questo la pagheranno come sempre gli ultimi a favore dei soliti primi. Certo che Grillo si può godere lo spettacolo lo ha aspettato da tanto tempo, solo il blog gli frutta milioni di euro ma sono gli italiani che sono alla fame e non abbiamo un minuto da perdere. Forse Grillo avrà raccolto la rabbia della piazza ma, la stessa rabbia, SI ASPETTA CONCRETEZZA. Ne abbiamo avuto abbastanza di tatticismi, sono anni che sentiamo dire che la colpa è di quelli che son venuti prima. Ma quelli nuovi non son arrivati per cambiare le cose? Ma, purtroppo, mi sembra che abbiano capito che non possono governare con dei DILETTANTI allo sbaraglio. Una cosa è certamente certa, e ne sono pienamente convinto, la fine del governo Bersani segna anche la fine del movimento 5S di Grillo perchè, come il puttaniere di Arcore, la loro politica è FARE E DIRE DI TUTTO PER NON CAMBIARE NULLA!!!
Povero Grillo...par…

Vita quotidiana

Immagine
Inizia presto all' alba o tardi al pomeriggio, ma in questo non c'è alcuna differenza, le ore che hai davanti son le stesse, son tante, stesso coraggio chiede l' esistenza.. La vita quotidiana ti ha visto e già succhiato come il caffè che bevi appena alzato e l' acqua fredda in faccia cancella già i tuoi sogni e col bisogno annega la speranza e mentre la dolcezza del sonno si allontana, inizia la tua vita quotidiana... E subito ti affanni in cose in cui non credi, la testa piena di vacanze ed ozio e non sono peggiori i mali dei rimedi, la malattia è la noia del lavoro: fatiche senza scopo, furiose e vane corse, angosce senza un forse, senza un dopo, un giorno dopo l' altro il tuo deserto annuale, con le oasi in ferragosto e per Natale, ma anno dopo anno, li conti e sono tanti quei giorni nella vita che hai davanti.. Ipocrisie leggere, rabbie da poco prezzo, risposte argute date sempre tardi, saluti caldi d' ansia, di noia o di disprezzo o senza che s' incro…

Modi di dire a Venezia #6

Immagine
biavaròl negozio di alimentari

A proposito di governo, a questo punto METTIAMOLI ALLA PROVA

Immagine
Premetto che il sottoscritto si è presentato all'ultimo voto consegnando la scheda elettorale e subito dopo facendosela ritornare rimanendo sul posto fino a quando il presidente della sezione non ha riportato per iscritto che non avevo intenzione di dare il voto a nessuno, perchè nessuno mi rappresentava. Ma a parte questa premessa a questo punto è chiaro al di là di ogni ragionevole dubbio e tacendo dei modi discutibili che la prospettiva di Grillo non è riformista ma è rivoluzionaria…nel senso che è evidente che Grillo giudica la situazione da una posizione di presunta superiorità tipica del rivoluzionario che non deve confrontarsi con nessuno perché ha in se tutte la risposte. Quello che mi chiedo è se questo sentire sia quello degli elettori di Grillo. Non sarebbe meglio trovare un escamotage per avere un governo da giudicare sui provvedimenti concreti senza inutili pregiudizi? Le prospettive sono veramente disastrose neanche altri vent’anni di Fiorito, Batman e Penati e chi pi…

E' proibito

Immagine
È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare
avere paura dei tuoi ricordi. È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realtà. È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori. È proibito abbandonare i tuoi amici, 
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno. È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano. È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro. È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente. …

Storie di cosidetti sani

Immagine
Oggi essere disabile non è la “disgrazia” più grave, lo diventa nel momento in cui si esce dalle proprie mura e si prende coscienza di quanto sia enormemente grave essere disabili; si percepisce da un semplice sguardo, dall’imbarazzo, dalla sensazione di inadeguatezza, da parte di chi vive intorno a noi. Ciò che invece accompagna fedelmente la vita di queste persone sono le barriere architettoniche, nonostante la Costituzione Italiana affermi espressamente che «è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando, di fatto, le libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana». Mi è difficile e poco comprensibile pensare come, ancora oggi, sia impossibile per un disabile sia fisico sia sensoriale poter prendere un mezzo pubblico  come l’autobus - che paradossalmente presenta la pedana accessibile, ma inutilizzata - o il treno o che non ci sia la possibilità di avere percorsi pedonali personalizzati all’inte…

Modi di dire a Venezia #5

Immagine
zenziva gengiva

Scappo dall'Italia. Ecco dove con 350 euro

Immagine
Lapolitica insoddisfacente, ilcosto della vitatroppo elevato, illavoroche non c'è. Sono tanti i motivi per cui gli italiani decidono difuggire dal nostro Paesealla ricerca dell'Eldorado. Per trovare lavoro, per spendere meno o pernon fare più nulla per il resto della vita, vivendo con i pochi spiccioli messi da parte,Opentravelha selezionatocinque Paesiin cui si riesce a vivere con350 euro al mese. Tanto più che si tratta diluoghi esoticiche invoglierebbero chiunque a scappare.
Thailandia
Magari non si riesce a trovare una sistemazione con vista mare per 350 euro mensili, ma alloggi a prezzi davvero modici ci sono. Che ne dite di 21 euro al mese nella zona diChiang Mai, nel Nord del Paese? Invece, se vi avvicinate allacosta i prezzi si aggirano sui 60 euro. Inoltre, mangiare costa poco: il tipicopollo con i noodle costa un euro. Cambogia
Non è un posto molto comune dove trasferirsi, ma dovete sapere che il costo della vita è simile, se non migliore, rispetto a quello della Thaila…

Il futuro

Immagine
Sono convinto che il futuro appartiene alla non-violenza, alla conciliazione tra culture differenti. È per questa via che l'umanità dovrà affrontare con successo la sua prossima tappa. In ciò sono d'accordo con Sartre, non possiamo giustificare i terroristi che gettano bombe, li possiamo comprendere. Sthèpane Hessel

Modi di dire a Venezia #4

Immagine
Ti ga na testa che no la magna 'gnaca i porsei  avere un comportamento così ostico e poco propenso al discutere ed al chiarirsi tanto da far supporre una testa così negativa da non essere apprezzata nemmeno dai maiali che sono proverbialmente onnivori

E il diversamente abile dove lo metto???

Immagine
Alcune ore fa...tutto a posto. Ripristinato il parcheggio per diversamente abili

Modi di dire a Venezia #3

Immagine
Far 'na bòna acoliènsa accogliere con cortesia

Fbc Unione Venezia: Gli arancioneroverdi recuperano con il Bassano

Immagine
fotografia di A. Rizzardini  http://www.vesport.it/fotografievisualizza.asp?ID=4857
Venezia-Bassano 2-2 - Campionato Nazionale Lega Pro2 Girone A - 28^ Giornata Il Venezia fa scappare il Bassano, sbaglia molto, rimonta con vigore, fallisce i match point e alla fine fatica ad accontentarsi del 2-2. In un Penzo sferzato da un vento gelido arriva soprattutto ai vicentini che, a parità di punti (48), mantengono il vantaggio negli scontri diretti anche grazie alla mira imprecisa di Godeas e compagni. Le due venete restano così a braccetto in terza posizione e in piena zona playoff, a -6 dal Savona e a - 7 dalla Pro Patria capolista, ma anche con un vantaggio dimezzato (sceso da 4 a 2 punti) sul Castiglione e sullo "spauracchio" Monza. Analizzando la partita il Venezia ha avuto più palle gol degli avversari quindi, non credo ci possano essere grossi dubbi sul fatto che il team lagunare avrebbe meritato di vincere.  L'inizio di partita è stato certamente negativo con i vicentini su…

E il diversamente abile...dove lo metto???

Immagine
Gruppo Veritas territorio del comune di Spinea (VE)
C'è da augurarsi che il tutto sia un errore "umano" e non una pensata scelta "logistica" e che il posto auto riservato ai diversamente abili possa essere liberato al più presto.

Gruppo "IL PASSO" Spinea #1

Immagine
Oggi abbiamo avuto l'ultimo incontro prima della partenza per Assisi, Venerdì 29 Marzo. Presso l'atrio della chiesa S.M. Bertilla abbiamo messo in vendita le focacce pasquali cortesemente realizzate e confezionate del  panificio Sciacca di Chirignago (50 di numero), assieme agli ovetti decorativi fatti dai ragazzi del gruppo in tecnica decoupage in carta di riso. Il ricavato (482 euro) verrà utilizzato in parte per il noleggio del secondo pulmino, mentre il primo ci viene dato in comodato d'uso dalla nostra parrocchia e in parte per il fondo cassa   per Assisi. I ragazzi sono già in fermento e non aspettano altro che arrivi l'ora della partenza. Chissà, che il tempo ci sia amico.

Con gli occhi di un bambino

Immagine
Il miglior modo per imparare le cose è guardarle con gli occhi di un bambino, un bambino non gioca mai sporco... si impegna... e poi... non si vergogna di piangere. Dal film “Scrubs”

Modi di dire a Venezia #3

Immagine
andar fora de vada spingersi oltre il lecito con le parole o i fatti

L'ergastolo

Immagine
Gli esperti affermano che la giustificazione della pena si basa su tre principi, il principio retributivo, quello preventivo e quello rieducativo. Per i suoi aspetti di amara crudeltà, l’ergastolo senza benefici penitenziari non è più una pena proporzionata alla gravità del reato commesso e nemmeno al grado di ravvedimento del condannato, ma proporzionata soltanto alla vita del condannato: tanto durerà la sua vita, tanto durerà la sua pena. Se viene tolta la possibilità di reinserimento, il problema della rieducazione non si pone nemmeno e non basta dire che “sulla carta” anche l’ergastolo può essere oggetto di liberazione condizionale, perché questa possibilità che, differenza dei permessi premio, è un diritto previsto dalla legge e non una gentile concessione, ormai non viene più concessa se non in presenza della collaborazione. Se non c’è la collaborazione, l’ergastolo non è più una pena ma diventa una morte bianca , un annientamento della persona a vita. Privo di qualsiasi legittima…

Modi dire a Venezia #2

Immagine
andar a gatognào andare furtivamente come i gatti, andare a carponi

Siamo...

Immagine
“Se oltre al corpo siamo anche qualcos'altro, quel qualcosa non viene però nutrito bene, non viene annaffiato. Mentre i nostri sensi sono continuamente rimpinzati di tutto quel che possono desiderare -suoni, odori, cose da vedere-, l'anima, se esiste, fa la fame, è assetata. Eppure – ognuno di noi lo sa per averlo provato – ci sono momenti, una scena di grande bellezza, una parola, un simbolo, in cui sentiamo l'eco di qualcosa che ci è familiare, ma che non ricordiamo. Sentiamo il bisbigliare di una voce a cui vorremmo prestare ascolto, ma dalla quale siamo presto distratti.” Tratto da – Un altro giro di giostra- di Tiziano Terzani -

Modi di dire a Venezia #1

Immagine
el se rìva co 'na andada che no te digo è arrivato con un brutto modo di presentarsi

Oltre il bene e il male

Immagine
Dice Platone - e qui la sua risposta diventa canonica -: "del male, e quindi del nostro far male, il Dio non può essere ritenuto causa. Dio è bene, Dio è immutabile, è semplice, è veritiero, ed è causa di tutti i beni. 'Theòs anàitios', Dio è innocente". Tutta la riflessione teologica successiva si fonda su questo presupposto platonico: Dio deve essere ritenuto innocente dei mali del mondo, del nostro far male; e quindi è per nostra scelta, è per nostra libertà che noi facciamo male. Noi non siamo determinati dal Divino ad agire male; le nostre imperfezioni le nostre miserie sono frutto e prodotto della nostra libertà. Dio è innocente, è l'uomo che è causa del male, è l'uomo - secondo il grande mito che Platone narra nella Repubblica - che si sceglie il proprio 'dàimon', il proprio carattere, il proprio demone. Ma non solo nel momento della scelta nella cultura classica greca l'uomo è libero, non solo nel momento supremo - come lo chiama Platone -…

Modi di dire in dialetto veneziano

Immagine
foto:Errebi

Ara picolo che ti ze drio ciapar 'na bruta andada: attento che stai prendendo una brutta strada, ti stai comportando male

Clamoroso! Cannone e faro sulla vetta delle Tre Cime di Lavaredo

Immagine
Il 29 giugno 1915, il generale Fabbri avanzò la richiesta al tenente medico Antonio Berti, già noto alpinista e conoscitore della zona, di indicare ai responsabili del Genio il punto ideale per collocare sulla vetta delle Tre Cime di Lavaredo un grande faro, utile ad illuminare la sottostante piana dove s'erano attestati i soldati austro-ungarici. Stabilito il punto d'appoggio, autorizzata l'installazione, un faro di 90 cm del peso di molti quintali venne smontato per essere trasportato. Il difficile compito di portarlo fin sull'alta vetta venne affidato agli alpini del Val Piave, appartenenti alla 267ma, e del Pieve di Cadore della 75ma Compagnia con a capo il tenente De Zolt e i sottotenenti Robecchi e Schirato, aiutati nell'impresa da alcuni soldati appartenenti al Genio.  Dalla base alla vetta della Grande delle Tre Cime di Lavaredo, il trasporto richiese tre settimane d'intenso lavoro, infine il faro venne posizionato a quota 2.999 m. Per consentire alla fot…

Se non hai niente dentro, non troverai mai niente fuori

Immagine
Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte. …. Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. E’ inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé. Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra

Le voci di Venezia

Immagine
castròn persona poco attenta a quello che fà

Chèba

Immagine
Chèba gabbia o anche frottola;cascar in chèba cadere in trappola; contar chèbe raccontare frottole

Gruppo "IL PASSO" Spinea

Immagine
Campo scuola Caorle 2012 Parco Acquatico "Acqua Follie" 1^ foto da sx a dx Rudi-Carla-Pamela-Esperanza-Federico-Daniele-Maria Antonia-Andrea-Veronica-Eleonora-Paola-Francesca-Marta-David-Anna-Giorgia-Filippo-Francesca-Roberto-Riccardo-Renato-Barbara-Mattia-Gigi 2^ foto da sx a dx Rudi-Carla-Denis-Pamela-Esperanza-Federico-Daniele-Maria Antonia-Veronica-Eleonora-Andrea-Francesca-David-Anna-Giorgia-Filippo-Maria Paola-Pippo-Checche-Francesca-Riccardo-Roberto-Barbara-Mattia-Gigi
Abbiamo cominciato così, nell'agosto di due anni fà, per dare a nostro figlio Federico qualcuno e qualcosa che lo facesse sentire vivo. Un vecchio amico di nostro figlio, Riccardo, ci invita al campo scuola del "Passo" a Roverè sulle colline veronesi e noi...siamo andati. Da quel momento niente è stato più uguale di prima, niente ci staccherebbe da quel gruppo di AMICI dove ci si realizza e rafforza nel dedicarsi e servire gli altri scoprendosi risorsa come un insieme di carismi e talenti di…

Borghezio: “La Boldrini? Fancazzista buonista a spese dei poveri”

Immagine
“LaBoldrini? E’ un tipico rappresentante delfancazzismo buonista internazionaleche sproloquiava a destra e sinistra senza capire un accidente, né dell’immigrazione, né della situazione dei clandestini”. Sono le parole diMario Borghezio, intervistato daGiuseppe Cruciania“La Zanzara”, su Radio24. L’europarlamentare del Carroccio col suo solito linguaggio ruspante stronca in toto il nuovo Presidente della Camera. “Organizzazioni come l’Onu” – afferma – “spendono il 70-80% dei fondi per mantenerequesti funzionari fancazzisti inutili che fanno finta di interessarsi dei poveridel mondo e intantosoggiornano comodamente negli alberghi a cinque stelle, creandosi, come questa signora, i presupposti diuna carriera politica a spese dei poveri“. E aggiunge: “La Boldrini parla degli immigrati usando la più trita demagogia terzomondista e buonista che neanche un vendoliano o un esponente di estrema sinistra ha mai utilizzato”. Borghezio è ormai incontrollabile e accusa: “A Lampedusa non faceva un ca…

La vita, nel bene e nel male, è maestra per tutti

Immagine
La resina è il prodotto di un dolore, una lacrima che cola dall'albero ferito. Quelle gocce giallo miele, non scappano, non scivolano via come l'acqua, non abbandonano l'albero. Rimangono incollate al tronco, per tenergli compagnia, per aiutarlo a resistere, a crescere ancora. I ricordi sono gocce di resina che sgorgano dalle ferite della vita. Anche quelli belli diventano punture. Perchè, col tempo, si fanno tristi, sono irrimediabilmente già stati, passati, perduti per sempre. Gocce di resina sono piccoli episodi, aneddoti minimi, spintoni che hanno contribuito a tenermi sul sentiero. Proprio perchè indelebili sono rimasti attaccati al tronco. Come fili di resina emanano profumi, sapori, nostalgie. Tutto quello che ci è accaduto, o che abbiamo udito raccontare ha lasciato un segno dentro di noi, un insegnamento, o, quantomeno, ci ha fatto riflettere. La vita, nel bene e nel male, è maestra per tutti. Mauro Corona

Buongiorno #62

Immagine
Ogni ruga sui nostri volti È una storia vissuta con coraggio, orgoglio,sorriso,pianto, amore. Sono come le parole di un libro aperto, sfogliato dal tempo, davanti agli occhi del mondo. Alda Merini

Lavoro: più licenziati e più precari dopo nove mesi di riforma Fornero

Immagine
Dice lariforma Forneroche lo scopo è “l’instaurazione dirapporti  di lavoro più stabili” e quello di ribadire “il rilievo prioritario del contratto di lavoro subordinato atempo indeterminato(…) quale forma comune di rapporto di lavoro”. Adesso che sono passatiquasi nove mesidalla sua entrata in vigore si può dire che quell’auspicio è purtroppo destinato a rimanere tale. In realtà le due grandi direttrici di riforma – in attesa dei nuoviammortizzatori sociali, che dovrebbero entrare a regime nel 2017, se mai lo faranno – hanno giàlargamente fallito: da un lato infatti la riduzione delle tutele dell’articolo 18ha dato il via ad una serie dilicenziamenti individuali prima impossibili (riuscendo per di più a peggiorare la situazione del contenzioso in tribunale), dall’altro gli irrigidimenti sul’uso dei contratti flessibili ha portato allaperdita di posti di lavoroo a un peggioramento delle condizioni di quelli già esistenti(leggi la scheda: che cosa prevede la riforma Fornero). D’altronde…