Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

Se avessimo le ali

Se avessimo le ali per fuggire la memoria molti volerebbero. Abituati a esseri più lento gli uccelli con sgomento scruterebbero la folla di persone in fuga dalla mente dell'uomo. Se io potrò impedire ad un cuore di spezzarsi non avrò vissuto invano Se allevierò il dolore di una vita o allevierò una pena O aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido Non avrò vissuto invano. Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno. Sono scarse di numero queste ultime appena due in tutto le prime molto di piu' di un orizzonte di moscerini. Mi incanta il mormorio di un'ape qualcuno mi chiede perchè piu' facile è morire che rispondere. Il rosso sopra il colle annulla la mia volontà se qualcuno sogghigna stia attento perchè Dio è qui questo è tutto. La luce del mattino mi eleva di grado se qualcuno mi chiede come risponda l'artista che mi tratteggiò così. Non avessi mai visto il sole avrei sopportato l'ombra ma la luce h…
Guido, io vorrei che tu e Lapo ed io
fossimo presi per magia
e messi su una navicella, che ad ogni soffio di vento
andasse per mare secondo il vostro e mio desiderio; sicché tempesta o altro cattivo tempo
non ci potesse causare ostacoli,
anzi, vivendo accomunati dalla stessa volontà,
crescesse il desiderio di stare insieme. E il valente mago (Merlino) ponesse con noi
poi la signora Vanna e la signora Lagia
insieme con quella che è tra le trenta donne più belle (di Firenze) e qui parlassimo sempre d'amore,
e ognuna di loro fosse contenta,
così come io credo che saremmo noi. Dante Alighieri

Fbc Unione Venezia: Vittoria a tavolino con il Montebelluna ?

il capitano
Vi ricordate il caso Mirco Conte soprannominato "gettone" per via dei capelli rossi e della riga in mezzo ? Campionato 1993-94 serie B, 1 giornata, Venezia-Acireale vinta sul campo poi persa a tavolino perchè lo stesso Conte era stato schierato in campo nonostante avesse in pendenza una squalifica non scontata l'anno precedente quando militava nella primavera dell'Inter. Quella sconfitta costò tre punti e al Venezia di Zamparini la serie A. Ora, domenica scorsa al Penzo, il Montebelluna ha schierato il giovane Matteo Vigo che era stato squalificato per la partita del campionato Beretti quando giocava nel Bassano. Ma non soltanto domenica scorsa Vigo era regolarmente in campo anche tutte le precedenti partite del Monte senza aver così scontato la squalifica. Quindi, logica conseguenza, il Venezia ha inoltrato reclamo per la posizione irregolare del giocatore chiedendo, come previsto per casi di tale tipo, la vittoria a tavolino per …

A Napoli

Troppa folla, troppo disordine, troppo rumore. Non pioveva, ma le strade erano bagnate e umide peggio che in campagna, e dappertutto bucce e cartacce, semi di zucca, scheletrini di pesci, valve di cozze, banchi di pizzaiuoli di paste cresciute esposte alla polvere in un acre fetor d'olio fritto. Domenico Rea

Ogni giornata è la destinazione

Sono passati 50 anni. 50 lunghi anni… da quando ho fatto questo. Guardando ora quello che ho detto, tutti questi anni fa…tutte le speranze e i sogni che avevo. Sono arrivato alla conclusione che… se le cose si realizzano nel modo in cui volevi farle… è la misura per avere una vita di successo. Allora, alcuni diranno che sono un macello. La cosa più importante… è non amareggiarsi per le delusioni della vita. Imparare a lasciarsi il passato alle spalle. Riconosco che non tutti i giorni…saranno assolati. Ma quando ti troverai perduto nell'oscurità e nella disperazione… Ricordati… È solamente nell'oscurità della notte, che possiamo vedere le stelle. E nessuna stella… ti porterà a casa. Quindi non aver paura di commettere errori. O di inciampare e cadere. Perché la maggior parte delle volte... i premi migliori, vengono quando si fa quello di cui si ha più paura. Forse riuscirai in tutto ciò che desideri. Forse, riuscirai più di quanto avresti mai immaginato. Chissà dove ti porterà …

Fbc Unione Venezia : Il Venezia si inceppa

Venezia-Montebelluna 1-1 Campionato Nazionale Serie D Giorne C - IVGiornata - Una rete su rigore, una traversa e quattro gol annullati per il Venezia, ma la schiena del portiere Amadori corregge in gol la traversa colpita su punizione dal Montebelluna e l'ennesimo derby finisce pari. Uno a uno al Penzo con primi due punti persi per la formazione di Sassarini che non ha saputo proporsi con la necessaria continuità, regalando complessivamente quasi un tempo alla squadra ospite che si è difesa bene e ha saputo colpire. Un piccolo passo indietro.Una gara utile ai lagunariper capire che è necessaria una dose maggiore di cattiveria per avere ragione degli avversari, ribadendo la necessità di "chiudere" le partite per tempo, ma anche un match che ha evidenziato qualche difficoltà di troppo nel trovare alternative alla costruzione di un gioco che non può passare esclusivamente per vie esterne. Il Montebelluna ha chiamato Amadori a una sola parata (nel primo tempo) dopodichè ha ca…

L’animale uomo

È molto singolare che tutta la natura, tutti i pianeti, debbano obbedire a leggi eterne e che possa esserci un piccolo animale, alto cinque piedi, che a dispetto di queste leggi possa agire a suo piacimento, seguendo solo il suo capriccio. Voltaire

La fine del tempo

Se non accadesse nulla, se nulla cambiasse, il tempo si fermerebbe. Perchè il tempo non è altro che cambiamento, ed è appunto il cambiamento che noi percepiamo, non il tempo. Di fatto il tempo non esiste. Julian Barbour

Fbc Unione Venezia: Venice Green Stadium

Facendo gli scongiuri dovrebbe essere pronto per il 2014. Il Venice Green Stadium il nuovo stadio del Fbc Unione Venezia. La sua costruzione sarà collocata nell’area del quadrante di Tessera e il modello da imitare, naturalmente se possibile con ulteriori migliorie, sarà lo Juventus Arena. Non facciamoci prendere dagli entusiasmi già nel 1961 l’allora sindaco di Venezia Favaretto Fisca ne annunciava la prossima nascita. La bellezza di cinquanta anni fa. Trentamila posti interamente coperti, copertura interamente in pannelli fotovoltaici capaci di produrre 6 megawatt di energia. Lo stadio costerà 60 milioni di euro , la copertura tecnologica altri 36 milioni, il resto dei 150 milioni di euro messi a disposizione dai dirigenti della società arancioneroverde serviranno al completamento della cittadella dello sport. Ora la palla passa alle procedure burocratiche e proseguiranno con le gare di evidenza pubblica. Tutto ciò richiederà almeno un anno mentre la vera e propria realizzazione dello s…

La casta ha salvato Milanese

Per sette voti di scarto il Parlamento salva Milanese. Tra Pdl e Lega ci sono 7 disobbedienti. Daniela Santachè: “Dov’è Giulio ? Assenza vergognosa” …il nostro ministro dell’economia Berlusconi: Irritato…”Solo 7 voti ?” Paniz: “Parlamentari vittime sacrificali” “Attenti o la piazza esigerà sempre di più” Milanese: “Ce l’ho fatta per il rotto della cuffia” Cicchitto: “Nessun franco tiratore, solo assenti” I Parlamentari tutti: “Come è fuori ? Quanti sono ? Tirano o no le famose monetine ? Bossi: “Andiamo avanti giorno per giorno” Milanese…sfilano a baciarlo Melania Rizzoli, più alta di lui, la biondina Manuela Repetti, Iole Santelli, Donato Bruno, Donato Bruno, Guido Corsetto. Finche il nano resterà al potere i delinquenti resteranno liberi, fedele complice la lega nord dei suoi corrotti dirigenti non della sua base. Su Papa si sono distratti, mentre su Milanese la lega ha voluto salvare il compagno di merende Tremonti.

Lottare

Ed è giunto nuovamente il momento. Lo chiamerò il ritorno voluto, cercato, bramato e finalmente arrivato. Federico è ritornato a Trieste ospite dell’Istituto Rittmayer per non vedenti. Sono passati nove lunghi mesi da quando è ritornato a casa dall’ultimo centro di riabilitazione di Verona. Un periodo di enorme piacere con lui vicino ma anche di tanti enormi problemi e soprattutto di LOTTA con le istituzioni. “Essere disabile”, tre anni fa per noi voleva dire una cosa “lontana” ora, che ci battiamo in prima persona è sulla nostra pelle , solo ora riusciamo a capire cosa si debba subire ogni giorno. Problemi che quotidianamente si incontrano soprattutto quelli burocratici dove si perde veramente la pazienza già così precaria. Di fronte ad un impianto legislativo nazionale volto a tutelare le necessità delle persone disabili, vi è un risvolto completamente diverso nella vita di tutti i giorni che spesso è fatto di pregiudizi, incomprensioni, barriere fisiche e relazionali difficili da scalf…

La prima lettera! I Bunga bunga sono solo affari suoi ?

I miei più sinceri complimenti per il post che mi permetto di pubblicare nel mio blog. Incredibilmente, mi è giunta la prima lettera! Evidentemente internet è davvero il mezzo di comunicazione più potente che ci sia. Appena pochi giorni fa non avevo neanche il computer ed ora non solo splendide persone passano da questa pagina e mi lasciano un loro pensiero, ma addirittura qualcuno mi scrive per davvero in privato. Sono sinceramente stupefatta. Ma non voglio perdermi in chiacchiere. La gentilissima Adele mi ha scritto quanto segue: Gentile signora Matilde, sono curiosa di conoscere la sua opinione sullo scandalo che sta travolgendo il governo. Mi riferisco al giro di ragazze, forse anche minorenni, che frequentano le case del Presidente Del Consiglio. Non crede anche lei che in fondo sono solo affari suoi? Gentile Adele, Non sono mai stata una moralista, io credo che un uomo anziano, benestante e divorziato, abbia il diritto di spendere il proprio danaro come meglio crede. Allo stes…

Addio

Nell'anno '99 di nostra vita io, Francesco Guccini, eterno studente perché la materia di studio sarebbe infinita e soprattutto perché so di non sapere niente, io, chierico vagante, bandito di strada, io, non artista, solo piccolo baccelliere, perché, per colpa d'altri, vada come vada, a volte mi vergogno di fare il mio mestiere,
io dico addio a tutte le vostre cazzate infinite, riflettori e paillettes delle televisioni, alle urla scomposte di politicanti professionisti, a quelle vostre glorie vuote da coglioni...
E dico addio al mondo inventato del villaggio globale, alle diete per mantenersi in forma smagliante a chi parla sempre di un futuro trionfale e ad ogni impresa di questo secolo trionfante, alle magie di moda delle religioni orientali che da noi nascondono soltanto vuoti di pensiero, ai personaggi cicaleggianti dei talk-show che squittiscono ad ogni ora un nuovo "vero" alle futilità pettegole sui calciatori miliardari, alle loro modelle senza umanità alle sempiterne belle in …

Il crepuscolo leghista a Venezia…

Bossi : “Se l’Italia va giù la Padania vien su, non c’è santo che tenga” Bossi : “La soluzione è la secessione. La padania è un popolo di lavoratori (compreso il Trota drammatico esempio di meritocrazia... tra Trote e Minetti hanno pure il coraggio di parlare di secessione) che è stato costretto a mantenere l’Italia, così non si può andare avanti” Bossi : “Non siamo più in grado di mantenere il centralismo romano. Non possiamo più vivere da chiavi. Abbiamo diritto alla libertà e abbiamo la forza per ottenerla. Alla fine sarà lotta di liberazione della padania, e la vinceremo” Bossi: “La via referendaria vuol dire dargli la possibilità di fare le cose in modo democratico e pacifico. Se noi, poi ci sono milioni di persone disposte a combattere per la padania”…io NO!!! Luca Zaia: “Chi ama il tricolore, compri Bot” Roberto Calderoli: Abbiamo dovuto approvare la manovra economica per via del gigantesco debito pubblico accumulato da qui cornuti della prima repubblica. Se nessuno acquista i t…

Fbc Unione Venezia: Il Venezia espugna Quinto

Union Quinto-Venezia 1-3 Campionato Nazionale Serie D - Girone C - III Giornata Il Venezia espugna per 3 a 1 il campo dell'Union Quinto e rimane in testa alla classifica a punteggio pieno insieme al Delta Porto Tolle e al Tamai. Dopo un pareggio e una sconfitta gli arancioneroverdi riescono a portare a casa i tre punti. Di spettacolo non ce n'è stato molto ma l'importante era vincere e in qualche modo i tre punti sono arrivati. Anche la dea bendata ha dato ieri una mano ai veneziani visto che i due gol decisivi sono arrivati grazie ad un mezzo autogol sul tiro di Biagini e ad un rigore procurato con astuzia e realizzato da Zubin. Ma si sa per vincere i campionati serve anche la fortuna e allora per ora va benissimo così. Emil Zubin ha scelto il modo migliore per festeggiare i propri 34 anni segnando il 3-1 su rigore che ha chiuso definitivamente i giochi.Su un campo da battaglia la squadra è stata brava ad adeguarsi in fretta. Ha mollato il fioretto e preso la spada. Su un …

Uno scorcio di storia italiana

Erano gli anni della retorica fascista e della devozione bigotta… …Al catechismo, suor Colomba ha preteso che le bambine imparassero a memoria i dieci comandamenti, i cinque precetti della chiesa e i sette sacramenti. Ha spiegato che si può peccare in pensieri, parole, opere e omissioni, ma nessuna ha capito che cosa siano le omissioni. Ha passato in rassegna uno a uno comandamenti e precetti in modo che ognuna si esercitasse nell’esame di coscienza in preparazione al santo sacramento della Confessione. Le ha ammonite a proposito dell’abito bianco che indosseranno nel giorno della prima comunione, simbolo del candore dell’anima: guai a pavoneggiarsi, a confrontarlo con quello delle compagne, e guardarsi allo specchio, la vanità e l’invidia sono peccati che dispiacciono al Signore in modo particolare. Al sesto comandamento, Cecilia ha notato che la voce della suora ha cambiato tono, si è fatta più acuta, gonfia e palpitante. Le ha esortate con severità a essere modeste e pure, a sta…

I ragazzi del '99

…è arrivata questa guerra mondiale. Noi però non ci siamo entrati in guerra, siamo rimasti neutrali, e mentre quelli si scannavano già da mesi, in Italia c’era tutto un casino tra chi voleva entrare e chi no ( un casino per modo di dire naturalmente, ossia una cosa solo tra quei quattro signori intellettuali che leggevano i giornali e si occupavano di politica, mentre la maggioranza del popolo faceva la fame e basta) Com’è come non è., mentre i socialisti e le sinistre contestavano la guerra e volevano la pace, i sindacalisti rivoluzionari più arrabbiati – il Rossoni dall’America, il De Ambris, il Corridoni e il Mussolini che era diventato direttore dell’Avanti – sono saltati fuori all’improvviso che bisognava intervenire ed entrare in guerra pure noi; però dalla parte della triplice Intesa, Francia-Russia-Inghilterra, contro Austria e Germania che erano invece gli alleati nostri con cui avevamo tanti trattati. Ma che cosa vuole che sia la parola alleato o trattato in Italia? E allora…

Una giornata di saperi e sapori

Meglio un'insalatina di orto appena tagliata o un triste cespo verde incellofanato? Un pane caldo da poco sfornato o uno confezionato, magari anche un po' gommoso? Costa di più, costa di meno, non c'è tempo per fare la spesa quotidianamente... tanti sono i motivi che ci portano a scegliere il peggio e non il meglio.Ma perché allora non provare almeno per un giorno, un giorno intero, a gustare sapori dimenticati o trascurati, a scoprire quanti saperi e abilità si celano dentro ai cibi anche più semplici. E insieme fermarsi a pensare, a capire che cosa si mangia e di quante cose buone abitualmente ci priviamo. Da tutti questi interrogativi e dalla voglia di non rassegnarsi alla standardizzazione del cibo, oltre che delle nostre vite e dei nostri pensieri, è nata l'idea di costruire a Mestre una giornata all'insegna dei sapori e dei saperi, per portare in primo piano Il gusto della cultura. Se prendiamo il vocabolario scopriamo infatti che non c'è differenza nel s…

Quando la fredda logica dei numeri calpesta la dignita' dell'uomo (lettera al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dr. Gianni Letta.

Carissimo e stimatissimo Presidente, sinceramente non so da dove cominciare questa mail, ma so per certo che ho il dovere di informarLa della forte indignazione che caratterizza lo stato d'animo delle centinaia di migliaia di ciechi e di ipovedenti che ho l'onore di rappresentare. Essi si sentono abbandonati e traditi da un Governo che aveva acceso in loro la speranza di un futuro migliore, di una migliore qualita' della vita. Il Libro Bianco del ministro Sacconi, la ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilita' autorizzavano una tale speranza, ma i fatti che sono seguiti alle parole delle dichiarazioni d'intenti hanno rivelato un'altra verita': quella della fredda logica dei numeri che calpesta la dignita' dell'uomo. Per questo essi vorrebbero che io, con un rappresentante del Governo, usassi parole forti almeno quanto la loro indignazione. Ma con Lei non ci riesco, non posso e non voglio dimenticare c…

Sono convinto che ogni essere umano è nato per scrivere un libro...

Lo scrittore si accosta alla condizione dell'essere, mediante la parola. A scrivere si può rappresentare la debole luce di una piccola torcia e di rado, grazie al talento, una fiaccola improvvisa nel labirinto sanguinoso ma ricco di esperienza dell'esperienza umana, dell'essere. Nadine Gordimer, Scrivere ed essere

Lettera da Firenze - a Oriana Fallaci -

Oriana, dalla finestra di una casa poco lontana da quella in cui anche tu sei nata, guardo le lame austere ed eleganti dei cipressi contro il cielo e ti penso a guardare, dalle tue finestre a New York, il panorama dei grattacieli da cui ora mancano le Torri Gemelle. Mi torna in mente un pomeriggio di tanti, tantissimi anni fa quando assieme facemmo una lunga passeggiata per le stradine di questi nostri colli argentati dagli ulivi. Io mi affacciavo, piccolo, alla professione nella quale tu eri già grande e tu proponesti di scambiarci delle "Lettere da due mondi diversi": io dalla Cina dell'immediato dopo-Mao in cui andavo a vivere, tu dall'America. Per colpa mia non lo facemmo. Ma è in nome di quella tua generosa offerta di allora, e non certo per coinvolgerti ora in una corrispondenza che tutti e due vogliamo evitare, che mi permetto di scriverti. Davvero mai come ora, pur vivendo sullo stesso pianeta, ho l'impressione di stare in un mondo assolutamente diverso d…