Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Le cose che contano

Conosco gente che ha talmente la coscienza sporca e non ha le Palle, che non ti guarda in faccia, abbassa lo sguardo e ti parla alle spalle. Credono sempre quello che vogliono ma mai quello che realmente è. Si credono come dei libri di scuola dove ci sia da scoprire e imparare tutto, e invece, sono solo giornali stracciati. Sono il vento del nulla da cui bisogna pur ripararsi per non farsi scompigliare l'anima dal niente. Se sapessero che la differenza tra il dire e il fare è...esserci prima di parlare dovrebbero imparare a collegare bene la bocca al cervello. Si vantano di avere ed essere una mania di grandezza che può divenire delirio di onnipotenza.
Ora, permettetemi, si fa sera tra i campi, per le strade, nel mondo: vado, a ritirarmi tra le cose che contano.

Allman Brothers Band - Statesboro Blues

Immagine

Non ci si pente mai dei propri errori

Oggigiorno la maggioranza della gente muore di una specie di strisciante buonsenso e scopre, quando è troppo tardi, che l’unica cosa di cui non ci sì pente mai sono i propri errori. Oscar Wilde

The Rolling Stones - Ventilator Blues

Immagine

Sono sempre felice. Sai perche'?

Immagine

The Band Look Out Cleveland

Immagine

Creedence Clearwater Revival - Ramble Tamble

Immagine

Restare ed andarmene

La mia casa mi dice: “Non lasciarmi, perché è qui che dimora il tuo passato”.
E mi dice la strada: “Vieni e seguimi, perché sono io il tuo futuro”.
E io dico alla casa e alla strada: “Non ho passato né futuro. Se resto c’è un andare nel mio rimanere; se vado, c’è un restare nel mio andarmene. Khalil Gibran

Willy De Ville - Miracle

Immagine

Errebi

Ottobre 2017 nasceva Errebi il mio blog. Mancavano tre mesi all'incidente di mio figlio. Sono volati 10 anni. Posso tranquillamente dire che Errebi, nel primo periodo dopo l'incidente mi ha aiutato molto. Quando è nato Errebi non pensavo durasse così tanto. Da quella nascita le cose sono molto cambiate. Di blog in rete ce ne sono tanti, e molti anche ben fatti. Io stesso non sono più il blogger che scriveva la quotidianità di mio figlio. Da allora di cose ne sono successe più brutte, che belle, e anche se posto quasi giornalmente mi sto accorgendo di avere sempre meno da dire e di conseguenza di non sentirmi obbligato a scrivere se non mi va o fare i salti mortali per non postare imbecillità. Dunque, gradatamente, meglio un post in meno, ma che sia interessante. Andrò avanti ma penso di alleggerire anche se dentro di me c'è ancora il blogger del periodo da gennaio 2008 in poi. Vedremo il tempo è spesso puntuale nel farci capire molte cose in ritardo.

Esplode lo spettacolo. I tramonti

Sapete, è geniale questa cosa che i giorni finiscono. È un sistema geniale, i giorni e poi le notti. E di nuovo i giorni. Sembra scontato, ma c'è del genio. E là dove la natura decide di collocare i propri limiti, esplode lo spettacolo. I tramonti. Alessandro Baricco

Smarrire il senso delle proporzioni

Tutti preferiamo la parte dei critici, dei giudici severi, dei risentiti. Ma se non si vuole smarrire il senso delle proporzioni, insieme al contro occorre vedere anche il pro, senza paura. Cesare Mannucci

E' come un voto il silenzio

“Difficile è il silenzio. Esso presuppone pazienza, costanza, testardaggine; e soprattutto si confronta con il giorno-dopo-giorno della nostra vita, i giorniche ci restano, uno dopo l’altro, lunghi davvero nelle loro piccole ore, è come un voto, è di cristallo, un niente lo può rompere, e il suo nemico è il tempo.”
Antonio Tabucchi

Elvis Presley Thats Alright (Mama)

Immagine

Sognare di notte e di giorno

Tutti gli uomini sognano.
Ma non tutti sognano allo stesso modo.
Quelli che sognano di notte, nei polverosi
recessi della loro mente,
si risvegliano al mattino per scoprire che
i loro sogni sono svaniti.
Ma quelli che sognano di giorno
sono uomini pericolosi;
essi infatti inseguono i propri sogni
ad occhi aperti, e fanno sì che si avverino. Thomas Edward Lawrence

The Who - Love reign over me

Immagine

Un angolo meraviglioso

Immagine
Sottoportego della Malvasia Vecchia Sesterie di San Marco

Come bolle di sapone

Mai ho cercato la gloria,
né di lasciare il mio canto
alla memoria degli uomini;
io amo i mondi delicati,
lievi e gentili
come bolle di sapone.
Mi piace vederle quando si colorano
di giallo e carminio, volare
sotto il cielo azzurro, tremare
d’improvviso e poi scoppiare. Antonio Machado

U2 - Song For Someone

Immagine

Verso l'autunno

Mancavano solo due giorni all'inizio dell'Autunno. Tutte le cose si vedevano come dietro un vetro appannato. Le foglie sugli alberi non erano più verdi e morbide, ma gialle e fraganti, pronte a gettarsi tra le braccia del vento autunnale per volar via come farfalle. Pina Irac e Maria Moya dal libro – Il domatore di foglie-

Venezia FC: Gli arancioneroverdi ancora a secco sul proprio terreno

Venezia-Spezia 0-0 Campionato Nazionale Serie B – 4' Giornata - Una domanda spontanea viene da porci su questa partita: “Arrabbiati con l'arbitro o soddisfatti della tenuta della difesa, ancora imbattuta dopo quattro giornate, record negli ultimi sei anni in B? Resta l'amaro in bocca per l'attacco che non riserva gioie particolari anche se il lavoro degli avanti si vede e in una gara come quella di ieri, che in realtà non si è mai accesa, qualche buona occasione è riuscito a propiziarla. Non un ottimo campo quello di ieri sera a causa della pioggia e i lagunari ci hanno così provato, per le prime volte, anche dalla distanza per sbloccare il risultato, comunque senza fortuna. D'altra parte squadra tosta e fisica, sempre sulla palla e costante nel proporsi in avanti pur senza idee particolari e spesso senza la giusta grinta: grande movimento ma poca consistenza anche da parte bianconera. Squadre simili che hanno visto prevalere “ai punti” il Venezia, carico e volentero…

Iggy Pop - Real Wild Child

Immagine

La tua natura profonda

“Non lo so” è un magnifico pensiero che apre a esperienze totalmente nuove. Ma una cosa è certa: una volta libero dai doveri imposti dalle tue false teorie della realtà potrai finalmente incontrare e conoscere la tua natura più profonda. Massimiliano Sassoli de Bianchi

The Band Up On Cripple Creek

Immagine

Condizione reciproca

La fede religiosa è inestirpabile, appunto perché siamo creature ancora in evoluzione. Non si estinguerà mai, o almeno non si estinguerà finché non vinceremo la paura della morte, del buio, dell’ignoranza e degli altri. Per questo motivo, non la proibirei anche se ne avessi la possibilità. Molto generoso da parte mia, potreste pensare. Ma il religioso mi garantirebbe la medesima indulgenza? Lo chiedo, perché c’è una schietta e seria differenza tra me e i miei amici religiosi, e gli amici schietti e seri sono sufficientemente onesti da ammetterla. Sarei davvero felice di andare alle bar mitzvah dei loro figli, di ammirare le loro cattedrali gotiche, di “rispettare” la loro credenza che il Corano sia stato dettato, ma esclusivamente in arabo, a un profeta illetterato, o di interessarmi delle consolazioni largite dal neopaganesimo wicca, dall’induismo o dal giainismo. E se capita, continuerò a farlo senza insistere sulla cortese condizione reciproca, e cioè che essi a loro volta mi lasci…

Gentlemen

Il rugby è uno sport da gentlemen. Prima di tirare il pallone, indietro, al tuo compagno, tu devi controllare che lui stia bene, che sia ben disposto, aperto, disponibile, ottimista. Non puoi tiragli un pallone vigliacco che gli arriva assieme a due energumeni che gli fanno del male. Però mentre tu fai tutto questo bel ragionamento etico, ce n’è altri ventinove che ti guardano di cui, quattordici tuoi e quindici no, e di questi, tre ti corrono addosso, due grossi e uno piccolo, ma cattivo, e la prima tentazione è di dare il pallone al tuo compagno. Marco Paolini

e fidati delle cose chiare

e fidati delle cose chiare
non delle cose ovvie
di quelle luminose
e non di quelle illuminate
di chi capisce poco
e non ha visto tutto
che scoprire è meglio che capire
capire è meglio che spiegare
fidati di chi non si vergogna di cantare come gli viene
e non delle canzoni
di chi ha messo la testa a posto
e non ricorda dove
di chi balla per la strada
soprattutto quando piove Lo Stato Sociale

Royal Blood Lights Out

Immagine

Venezia FC: Bari-Venezia, Perinetti: “Ora guai a cullarsi sugli allori, perché rischi di cadere fragorosamente! E lo Spezia…”

Ritorno da trionfatore al San Nicola per Giorgio Perinetti, che a Bari ha trascorso stagioni felici e i tifosi del Bari non l’hanno dimenticato. Il Venezia pesca i primi tre punti e i primi gol in Serie B, dando un senso positivo ai due pareggi senza reti conseguiti contro Salernitana e Cesena. «Il risultato è il frutto di una prestazione corale positiva» spiega il direttore sportivo del Venezia, che nel viaggio di ritorno dalla Puglia si è fermato a Roma per andare a vedere Lazio-Milan, «siamo stati concentrati, attenti e umili, offrendo una prova di carattere, difendendoci con ordine e ripartendo e dimostrando anche capacità di soffrire quando il Bari ha spinto per riaprire la partita». Tre punti che hanno fatto decollare il Venezia, atteso adesso dal ritorno al Penzo contro lo Spezia. «Bisogna sempre stare molto tranquilli. Essere contenti per la vittoria contro un avversario forte, ma mettere nel cassetto il risultato e pensare già allo Spezia. La Serie B è un campionato infido, n…

Solo con qualche cambiamento cosmetico

Vi diranno che state sognando, ma i veri sognatori sono coloro che pensano che le cose possono andare avanti all’infinito così come sono, solo con qualche cambiamento cosmetico. Noi non siamo sognatori, siamo il risveglio da un sogno che si sta trasformando in un incubo. Slavoj Zizek

Venezia FC: Gli arancioneroverdi espugnano il San Nicola di Bari e si prendono i 3 punti

Bari-Venezia 0-2 Campionato Nazionale Serie B – 3' Giornata - Si è disputata oggi sabato 9 settembre al San Nicola di Bari l'incontro Bari-Venezia valevole per la 3' giornata del campionato di serie B. Stadio che fa il pieno di tifosi per una partita d’eccezione: il Bari, squadra favorita per la vittoria del campionato e allenata dal campione del mondo Fabio Grosso, ospita gli arancioneroverdi sperando in una vittoria dopo il k.o. rimediato ad Empoli. Il rigorista decisivo nell’indimenticabile finale di Berlino stringe la mano all’amico e collega Inzaghi, per uno scontro che stuzzica il palato ai romantici del calcio. I padroni di casa si riversano in attacco fin dal fischio d’inizio mentre gli ospiti cercano di sfruttare le lacune difensive baresi per infilare l’avversario in contropiede, attendendo il momento opportuno. I tifosi devono aspettare passi la prima mezz’ora perché il risultato si sblocchi, ma al 29’ Marinelli assegna un calcio di rigore per i veneziani: D’Elia…

Chiudere gli occhi e tornare a quello che si era prima di nascere

“Forse morire è così. Chiudere gli occhi e lasciare andare via tutto, per sempre, calare in una massa nera e senza luce dolce e calda come la pancia di una madre, rimettersi in posizione fetale, chiudere gli occhi e tornare a quello che si era prima di nascere. Una nota indistinta che piano piano torna ad accordarsi con le altre... dal libro “La costola di Adamo“ di Antonio Manzini

Dobbiamo saperci rinnovare a seconda delle circostanze

L’apprendimento è la fonte della gioventù. Non importa che età abbiamo, non dobbiamo mai smettere di crescere. Finché continueremo a imparare, ad aprirci a nuove idee e nuovi modi di affrontare le cose, ad approfondire la conoscenza di noi stessi e del mondo che ci circonda, praticheremo la più alta forma di creatività personale.
Dobbiamo saperci rinnovare a seconda delle circostanze: è questo incessante atto creativo a consentirci di restare giovani. Ming-Dao Deng

Ricordi che passano

Immagine

Lascia che la vita accada

E allora impara a vivere. Tagliati una bella porzione di torta con le posate d’argento. Impara come fanno le foglie a crescere sugli alberi. Apri gli occhi. Impara come fa la luna a tramontare nel gelo della notte prima di Natale. Apri le narici. Annusa la neve. Lascia che la vita accada. Sylvia Plath

Ogni stronzo è marinaio

Quando il mare è calmo ogni stronzo è marinaio. Semplicemente l'arte di nascondere le propri incompetenze atteggiandosi da fenomeni...chi ha orecchie per intendere intenda

Attimi di dimenticanza

Vi sono momenti minuscoli di felicità, e sono quelli durante i quali si dimenticano le cose brutte. La felicità, signorina mia, è fatta di attimi di dimenticanza. Totò

Scorpions-When the smoke is going

Immagine

Il mare brontolava

Soltanto il mare gli brontolava la solita storia lì sotto, in mezzo ai fariglioni, perché il mare non ha paese nemmen lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole, anzi ad Aci Trezza ha un modo tutto suo di brontolare, e si riconosce subito al gorgogliare che fa tra quegli scogli nei quali si rompe, e par la voce di un amico. Giovanni Verga

Venezia FC: Seconda giornata e secondo pareggio a reti inviolate.

Cesena-Venezia 0-0 Campionato Nazionale Serie B – 2' Giornata Ieri domenica 3 settembre lo stadio Dino Manuzzi ha spalancato le sue porte agli arancioneroverdi, decisi a portare a casa il bottino pieno dopo il buon pareggio di settimana scorsa. I padroni di casa venivano dalla sconfitta in trasferta subita contro il Bari per 3-0. Proprio con i pugliesi il Cesena ha condiviso l’anno scorso il totale punti a fine campionato, 53, concedendo al Bari il dodicesimo posto per differenza reti. La partita è stata in generale sterile d’occasioni, specie nel primo tempo: entrambe le squadre sono riuscite a bloccare le incursioni altrui sulle trequarti senza però trovare la via del gol e, per quanto riguarda i lagunari, non concretizzando un paio di buone occasioni in contropiede. I padroni di casa affrontano il secondo tempo con maggior aggressività, al 68’ hanno un’occasione limpida con Gilozzi, che però a porta sguarnita calcia fuori. Un quarto d’ora prima Moreo aveva avuto la chance di porta…

Sulle sabbie del deserto

“Aveva questo Marcovaldo un occhiopoco adatto alla vita di città: cartelli, semafori, vetrine, insegne luminose, manifesti, per studiati che fossero a colpirel’attenzione, mai fermavano il suo sguardoche pareva scorreresulle sabbiedel deserto.” Italo Calvino dal libro Marcovaldo

The Verve - Lucky Man

Immagine

Le opinioni vere

Le opinioni vere, per tutto il tempo in cui stanno ferme e salde, sono un bel possesso e producono ogni bene, ma non vogliono star ferme per molto tempo e fuggono dall’animo umano. Per questo non valgono molto, finché qualcuno non riesce a legarle con un ragionamento causale. Socrate