Passa ai contenuti principali

Venezia FC: News #9

Gianmarco Zigoni al Venezia, adesso ci siamo per davvero. L’incontro col Milan è stato determinante, con le due società che hanno trovato l’accordo su questa base. Zigoni rinnoverà il contratto con il Milan fino al 30 giugno 2020, poi passerà al Venezia in prestito con obbligo di riscatto che scatterà in caso di permanenza in B del club di Joe Tacopina, in quanto tecnicamente non è possibile un prestito di un giocatore in scadenza. Una formula che mette tutti d’accordo, il Venezia che non metterà soldi per il cartellino, il Milan che comunque avrà la quasi certezza della sua cessione fra un anno e il giocatore. Il centravanti veronese, ormai trevigiano acquisito, infatti, ha detto subito di sì alle nuove condizioni e sarà a disposizione entro il fine settimana di Filippo Inzaghi. Con cui i contatti in queste settimane sono stati costanti e continui. Dopo Zigoni il Venezia prenderà due centrocampisti, non più uno. Suciu e Signori sono in pole, Acquadro potrebbe finire alla Triestina.
Fonte: Triveneto goal

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines