Nullità

Quel trio imperfetto che sguazza nella sua nullità. Nell'assurda certezza della sua infallibilita. Steso sul divano con gli occhi chiusi il ronzio del freezer che mi culla, un raggio obliquo di sole filtra dai vetri mi fa vedere danzare nell'aria un fitto numero di particelle di pulviscolo. Ecco non e altro che pulviscolo quel trio che da fastidio alle narici del naso. Sospiro più volte. Nella testa mi si affastellano pensieri, emozioni, ricordi e il pulviscolo del nulla lentamente scompare. Un refolo di brezza entra dalla finestra, l'atmosfera e soave, io in pace con me stesso. Mi addormento lasciando alla brezza il compito di cancellare la nullità.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai