Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Salutiamo la Lega Pro con una sconfitta indolore a Macerata

Maceratese-Venezia 2-0 Campionato di Lega Pro Girone B 38' e ultima giornata

IL Venezia saluta il campionato di Lega Pro con una sconfitta allo stadio stadio Helvia Recina di Macerata contro la squadra di casa. Le vacanze sono dietro l’angolo, - brevi, prima di iniziare la dura preparazione per il campionato cadetto, - e lontano dagli occhi e dal cuore del Penzo mister Inzaghi applica un turn over che lasci spazio alle nuove leve, tra cui Serena, all’esordio.
I veneziani spingono fin da subito sull’acceleratore, andando vicini al gol in 2 occasioni già nei primi minuti. Accade però, e l’episodio condizionerà tutta la restante parte di gara, che al 10’ Galli rimedi un’espulsione per fallo da ultimo uomo su Palmieri. Inzaghi cerca di aggiustare subito la formazione sostituendo Acquadro con Garofalo, ma l’uomo in meno si fa sentire: il primo tempo si chiude con un pareggio ma i padroni di casa hanno impensierito non poco la difesa ospite.
Al 50’ Palmieri colpisce il palo, altre due azioni in rapida successione bloccate dalla difesa veneziana, al 66’ è calcio di rigore per la Macerata: Quadri si incarica della battuta e non sbaglia. Il gol sembra destare i veneziani dal loro torpore, gli arancioneroverdi si spingono in avanti ma subiscono il secondo gol, al 82’, segna De Grazia.
Nonostante una chiusura di campionato che avrebbe potuto rendere maggior giustizia alla splendida stagione dei leoni, non c’è motivo di tristezza tra le fila veneziane: si chiude un’annata che ha portato alla vittoria della Coppa Italia, del Campionato, e soprattutto alla promozione in serie B dopo 12 anni di assenza.

Tabellini
Maceratese-Venezia 2-0
Reti: 66' st. Quadri (MC) su cr, 82' st. De Grazia (MC)
Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo

Classifica finale
1-   VENEZIA 80                 promossa in serie B
2-   Parma 70                     al secondo turno playoff
3-   Pordenone 66             al primo turno playoff
4-   Padova 66                   al primo turno playoff
5-   Reggiana 59                al primo turno playoff
6-   Gubbio 58                   al primo turno playoff
7-   Sambenedettese 56   al primo turno playoff
8-   Feralpisalò 53             al primo turno playoff
9-   Albinoleffe 52            al primo turno playoff
10- Bassano 51                 al primo turno playoff
11- Santarcangelo 50 (-2)
12- Sudtirol 47
13- Maceratese 46 (-4)
14- Modena 44
15- Mantova 41
16- Teramo 40                  playout
17- Fano 39                       playout
18- Forlì 37                       playout
19- Lumezzane 34            playout
20- Ancona 31 (-1)          retrocessa in serie D

Accoppiamenti playoff
Pordenone-Bassano
Padova-Albinoleffe
Reggiana-Feralpisalò
Gubbio-Sambenedettese

Accoppiamenti playout
Teramo-Lumezzane

Fano-Forli'

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines