Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Vittoria che vale 6 punti

Venezia-Feralpisalò 1-0 Campionato Nazionale Lega Pro – Girone B – 33' Giornata
Venezia sempre più vicino al tanto atteso e inseguito traguardo.
Segna quasi subito, non riesce a chiudere il match, soffre il forcing finale della Feralpi e poi festeggia un successo importantissimo, forse decisivo nella cavalcata promozione.
Gli arancioneroverdi mettono una pesante ipoteca sul passaggio in serie B, confermando la grande condizione e l'elevata qualità del gruppo.
Partita non affatto semplice, alta la tensione in casa lagunare che è apparsa evidente in tutti i giocatori. La posta in palio era altissima, a sei giornate dalla fine, contro una Feralpi fresca vincitrice sui biancoscudati padovani.
Lagunari privi di Geijo davanti e di Bentivoglio in cabina di regia, ma con l'abituale determinazione e voglia di fare.
L'avvio di gara fa intendere che vincere non sarà facile. A patto che... Aquilanti non metta la mano su un pallone appena dentro l'area nel tentativo di anticipare Ferrari e l'arbitro lo punisce con il rigore. Che lo stesso “re di Coppa”, cinque gol nella manifestazione tricolore e ora a quota quattro in campionato, trasforma facendo esplodere il Penzo non troppo gremito: duemila poco più i presenti.
Fatto il gol il Venezia appare appagato. Non forza troppo, non trova spazi e conclusioni e pare limitarsi a controllare un avversario che non si rende mai pericoloso. Qualche scaramuccia, brividi al minimo, emozioni con il contagocce.
Stessa manfrina anche nella ripresa. Una sola volta Facchin si sporca i guanti, togliendo l'unica palla pericolosa, mentre il portiere lombardo dorme sonni tranquilli per l'assenza di mira dei lagunari.
Tifosi scatenati con i cori per salutare Serena ed inneggiare a Inzaghi e Perinetti già a quindici minuti dalla fine, con un forcing finale, e sei minuti di recupero, tutti da vivere soffrendo.
Il Venezia conferma il suo passo da capolista solitaria e quasi certamente inarrivabile, di minuti alla fine della stagione ne mancano solamente 450 e la serie B sembra già profilarsi all'orizzonte, tra gli scongiuri di tutti.
Partita per niente gradevole ma efficace per i colori arancioneroverdi, contro una Feralpi che però non riesce a capire con quali armi abbia potuto mettere sotto il Padova appena tre giorni prima.
Ma il calcio è così. E il pallone per il Venezia sembra rotolare sempre nel verso giusto.
E adesso l'attenzione di tutti è al derby di lunedì 10 a Padova: un'occasione per riscattare l'andata ma ancor di più l'opportunità di avvicinare decisamente il traguardo promozione.

Tabellini
Venezia-Feralpisalò 1-0
Reti: pt. 9' Ferrari (VE) rigore
Arbitro: Pagliardini di Arezzo

Classifica prime posizioni
VENEZIA 74
Parma 66
Padova 62
Pordenone 59

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Last Internationale - Life, Liberty, and the Pursuit of Indian Blood

Electric Light Orchestra - Don't Bring Me Down