Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Il Venezia fermato da tre legni, il Gubbio non sfonda è 0-0 al Barbetti

Gubbio-Venezia 0-0 Campionato Lega Pro Girone B – 36' Giornata -
Gli arancioneroverdi già promossi onorano l'impegno e sfiorano il colpaccio anche a Gubbio, salvato da ben tre legni nel finale. Buon test per mister Inzaghi, che impiega un massiccio turn over sin dal 1' ottenendo buoni segnali da chi ha trovato meno spazio fino a questo momento. Ma il pareggio a reti bianche può andar bene anche agli umbri: a due giornate dalla fine il Gubbio è a un passo dal blindare la sesta posizione.
Rispetto all'undici che ha trovato la promozione contro il Fano, Inzaghi riconferma solamente Geijo, Modolo, e Zampano. Il Gubbio si affida invece alla coppia d'attacco Ferretti-Ferri Marini. Avvio tra i sbadigli: bisogna aspettare il 26' per la prima occasione tragata Ferretti (GU) che manca il bersaglio di un soffio da buona posizione. Risponde il Venezia con Fabris su buon suggerimento di Galli, l'esito è il medesimo. Nel finale di tempo Venezia ancora pericoloso: Geijo però controlla male in area e l'azione sfuma.
Il Gubbio si fa più intraprendente in avvio di ripresa: Valagussa (GU) costringe Vicario a rifugiarsi in corner, quindi l'occasionissima ce l'ha Giacomarro (GU). Gli arancioneroverdi comunque tengono e tornano a farsi vedere dalle parti della porta umbra al 64' grazie al pericoloso colpo di testa di Modolo (VE). I lagunari crescono: prima è il neo entrato Ferrari (VE) a colpire la traversa, pochi minuti più tardi la stessa sorte tocca a Malomo (VE).
Finale thrilling: Zanchi (GU) accarezza il palo a Vicario battutoe subito dopo subentra il nervosismo, con Rinaldi (GU) e il tecnico degli umbri entrambi espulsi al 90'.
In pieno recupero c'è l'ultima chance per i lagunari che sono ancora sfortunatissimi: altro palo di Malomo, finisce così 0-0

Tabellini
Gubbio-Venezia 0-0
Arbitro: Francesco Meraviglia Pistoia

Classifica
1-) VENEZIA 79 Promosso in serie B
2-) Parma 66 ammesso ai playoff
3-) Pordenone 65 ammesso ai playoff
4-) Padova 62 ammesso ai playoff
5-) Reggiana 59 ammesso ai playoff
6-) Gubbio 55 ammesso ai playoff
7-) Sambenedettese 50 ammesso ai playoff
8-) Feralpisalò 50 ammesso ai playoff
9-) Santar.lo 47 in lotta per ammissione ai playoff [ultimo posto disponibile]
10-) Albinoleffe 47 in lotta per ammissione playoff [ultimo posto disponibile]
11-) Maceratese 45 in lotta per ammissione playoff [ultimo posto disponibile]
12-) Bassano 45 in lotta per ammissione playoff [ultimo posto disponibile]
13-) Sudtirol 41
14-) Modena 40 in lotta per non disputare i playout retrocessione
15-) Mantova 37 in lotta per non disputare i play out retrocessione
16-) Teramo 36 in lotta per non disputare i playout retrocessione
17-) Forlì 34 in lotta per non disputare i play out retrocessione
18-) Lumezzane 33 in lotta per non disputare i playout retrocessione
19-) Fano 32 disputa i playout retrocessione
20-) Ancona 28 quasi retrocesso in serie D

36' Giornata partite ancora da disputare
ore 20.30 Forlì-Bassano
ore 20.30 Mantova-Lumezzane
ore 20.30 Fano-Modena

Lunedì 24/04/2017 ore 20.30 Albinoleffe-Pordenone
Lunedì 24/04/2017 ore 20.30 Padova-Ancona

Lunedì 24/04/2017 ore 20.30 Parma-Sudtirol

Fonte: zonacalcio.net

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines