Passa ai contenuti principali

FC Venezia: I lagunari salvati Da un rigore

Venezia-Santarcangelo 1-1 Campionato Nazionale Lega Pro girone B 31 giornata
Gli arancioneroverdi frenano e serve ancora una rimonta per scacciare i fantasmi della sconfitta casalinga.Grande prestazione del Santarcangelo che imbroglia il Venezia e si illude anche di uscire dal Penzo con i tre punti.
Gara complicata per gli arancioneroverdi, spazi chiusi, attaccanti sorvegliati. I lagunari dopo 7 vittorie, vengono bloccati per la terza volta in stagione dal Santarcangelo, coppa Italia compresa. Venezia che ha ben manovrato fino alla trequarti, peccando nell'ultimo passaggio, intestardendosi troppo nei cross non trovando varchi palla a terra a ridosso dell'area. Certamente non nella loro giornata migliore, meno lucidi del solito nonostante i 15 tiri in porta e i 33 cross.
Il Santarcangelo si è illuso dopo la zuccata di Defendi, abile a scappare sul secondo palo al suo controllore, depositando in rete l'assist di Sirignano
L'ex Cori poteva fare il bis a metà ripresa, ma il centravanti ha strozzato la conclusione davanti a Facchin.
Inzaghi, dopo aver perso il metronomo Bentivoglio per infortunio, ha provato a rovesciare la partita inserendo Ferrari e retrocedendo Falzerano terzino.
Garofalo ha scheggiato la traversa su punizione, Fabiano l'ha sfiorata, poi l'episodio del rigore col trequartista chiuso da Posocco e Danza. Geijo ha timbrato il pareggio, 10° gol, ma solo Ferrari è andato vicino al pareggio.
Sette partite alla fine, Padova a -6 e Parma a -8. Lunedì 10 aprile la sfida all'Euganeo contro i biancoscudati.

TABELLINI
Venezia-Santarcangelo 1-1
Marcatori: pt.40' Defendi (SN), st.28' Geijo (VE) su rigore
Arbitro: Sig. Perotti di Legnano
Spettatori: 2.800 compresi i 1.111 abbonati.

CLASSIFICA PRIME POSIZIONI
VENEZIA 68
PADOVA 62
PARMA 60
PORDENONE 57

Pordenone inserito in classifica per lotta al secondo posto

Prossimo turno
ore 16.30 Alto Adige-VENEZIA
ore 16.30 Feralpi-Padova
ore 16.30 Parma-Maceratese
ore 16.30 Reggiana-Pordenone


Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines