Passa ai contenuti principali

FC Venezia: Derby al Venezia. A Bassano gol vittoria al 94'

Bassano-VENEZIA 1-2 Campionato Nazionale Lega Pro Girone B 30' Giornata
Pare sia proprio l'anno del VENEZIA. Di sicuro non è una squadra per i deboli di cuore, visto come ci tiene sotto pressione. Ci hanno illuso, ci hanno fatto tremare a quattro minuti dalla fine e poi ci hanno mandato in paradiso con un gol sul filo del fischio finale.
Otto punti sulla seconda, il Padova, grazie a un bolide a venti secondi dalla fine del recupero dell'ex Falzerano, che fa esplodere per la seconda volta il nostro settore: oltre cinquecento tifosi arrivati dalla laguna.
Un successo alla fine meritato e al solito voluto oltre il 90', situazione ormai abituale per il nostro undici tanto da insidiare la fantomatica zona cesarini Prossimamente sarà chiamata "Zona Unione"
È il classico calcio da fermo a sbloccare il risultato dopo più di sette minuti: Garofalo per Modulo che inforna alle spalle di Bastianoni e il settore riservato agli arancioneroverdi esplode per la prima volta. La gara si indirizza a favore dei lagunari e il gioco ristagna a centrocampo con il Bassano che non appare troppo organizzato per impensierire la retroguardia arancioneroverde. Qualche colpo da fuori ma senza ambizioni particolari con tanto spazio concesso al Venezia ma il raddoppio non arriva. Al rientro dagli spogliatoi il Venezia ripiega un po' e il Bassano raccoglie i frutti nel finale con una palla calciata da Minardi e toccata da Marco Modolo alle spalle di Facchin.
Ma il pareggio non piega le gambe dei nostri ragazzi che attaccano ancora trovando proprio all'ultimo la zampata vincente.
Festa grande alla fine per una vetta sempre più solitaria: otto punti di vantaggio e otto gare alla fine sono davvero tantissimi. E domenica al Penzo arriverà il Santarcangelo.

Tabellini
Bassano-Venezia 1-2
Reti: pt.8' Modolo (VE); st.41' Modolo (BA) autogol, 49' Falzerano (VE)
Arbitro: Sig. Maggioni di Lecco

CLASSIFICA
VENEZIA 67
Padova 59
Parma 57
Pordenone 54
Reggiana 52
Gubbio 47
Sambenedettese 45
Albinoleffe 43
Feralpi Salò 42
Bassano 40
Santarcangelo 39
Maceratese 37 (-2)
Sudtirol 32
Mantova 31
Forlì 30
Modena 29
Fano 29
Lumezzane 28
Teramo 27
Ancona 24

Verde=direttamente promossa in serie B
Azzurro=playoff per la serie B
Arancione=playout per la serie D
Rosso=direttamente retrocessa in serie D

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

dal libro "Marcovaldo"

"Papà" dissero i bambini, "le mucche sono come i tram? Fanno le fermate? Dov'è il capolinea delle mucche?"
"Niente a che fare coi tram" spiegò Marcovaldo, "vanno in montagna."
"Si mettono gli sci?" chiese Pietruccio.
"Vanno al pascolo a mangiare l'erba."
"E non gli fanno la multa se sciupano i prati?" Italo Calvino

A Napoli

Troppa folla, troppo disordine, troppo rumore. Non pioveva, ma le strade erano bagnate e umide peggio che in campagna, e dappertutto bucce e cartacce, semi di zucca, scheletrini di pesci, valve di cozze, banchi di pizzaiuoli di paste cresciute esposte alla polvere in un acre fetor d'olio fritto. Domenico Rea