Passa ai contenuti principali

Sarde in saor


Per domani sera a cena è già tutto pronto. Fatte domenica sera

Ingredienti
  • 600gr di sarde già pulite e aperte a libro
  • 4/5 cipolle bianche
  • 1 bicchiere di aceto di vino bianco
  • Farina q.b.
  • 2 foglio d'alloro
  • sale e pepe q.b.
  • olio di semi q.b.
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
Preparazione
Si sbucciano le cipolle e si tagliano a metà per poi lasciarle in ammollo in acqua fredda per circa 30 minuti (così non si piange). Pulire le sarde eliminando la testa e la lisca centrale aprendole a libro. Infarinarle bene da entrambi i lati e friggerle in abbondante olio di semi. Scolarle ed eliminare l'olio in eccesso su un foglio di carta assorbente, salare. Tagliare le cipolle in fettine sottili e appassirle a fuoco basso per circa 20/30 minuti in un ampio tegame con l'olio extravergine d'oliva; poi alzare il fuoco, salare, aggiungere l'aceto di vino bianco, lasciarlo sfumare, proseguire la cottura per alcuni minuti e spegnere il fuoco. Porre quindi in una terrina uno strato di sarde fritte e coprirle con delle cipolle. Comporre in questo modo altri strati. Terminare con abbondanti cipolle ed una spolverata di pepe in grani e le foglie di alloro. Lasciare riposare in un luogo fresco per almeno un giorno prima di gustarle. Mio nonno Alfredo per questa ricetta consigliava sempre di farla due giorni prima. Ed io ho seguito il suo consiglio fatte, ieri, si mangiano domani.
Buon appetito

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines