Passa ai contenuti principali

Venezia FC: I tifosi già sognano

Il direttore sportivo Perinetti - il Presidente Joe Tacopina
e il nostro nuovo allenatore Pippo Inzaghi

Ora è ufficiale, dopo giorni di anticipazioni che hanno scaldato i cuori dei tifosi arancioneroverdi. Filippo Inzaghi sarà il nuovo allenatore del Venezia. Un nome di peso per la società, che intende partire subito con la risalita fino alla serie A.

La realtà, ora, si chiama Lega Pro: budget da circa 8 milioni per il calciomercato, con in più un nome di peso in panchina. Inzaghi serve non solo a livello tattico, ma anche come personaggio da spendere all'estero. In una città conosciuta in tutto il mondo. Il primo botto della stagione è quindi l'ex attaccante della Nazionale, reduce da una parentesi poco felice alla guida del Milan e da  un anno sabbatico.

L'ex bomber sarebbe stato colpito dal progetto del presidente Joe Tacopina, al punto di rifiutare una offerta  milionaria dalla Cina. E' stato corteggiato anche da alcuni club di serie B. La presentazione di Inzaghi sarà mercoledì all'Hotel Ca' Sagredo. Al suo fianco tutta la dirigenza arancioneroverde, che ha "strappato" a SuperPippo un contratto biennale.

I supporters veneziani già sognano traguardi importanti a breve termine, tanto più che in laguna arriverà anche una delle ex colonne dell'Udinese, Maurizio Domizzi. Il difensore firmerà un biennale e si appresta a diventare uno dei leader della squadra, che secondo la volontà del direttore sportivo, Giorgio Perinetti, dovrà caratterizzarsi per il giusto mix tra gioventù ed esperienza. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines