Passa ai contenuti principali

Venezia FC: Perinetti...il Campodarsego finora ha subito una sola espulsione, noi sette

Un’occasione sciupata e il nervosismo cresce. Il Venezia domenica non è riuscito ad approfittare del pareggio del Campodarsego a Verona, pareggiando a sua volta al Penzo con l’Abano (1-1, gol di Modolo). La classifica rimane così invariata, i punti di distacco dalla capolista continuano ad essere tre. E in casa arancioneroverde si registra una notevole tensione, che traspare anche dalle parole dei protagonisti. Domenica il portiere Vicario al termine del match aveva protestato per il gol subito, ritenuto irregolare perché viziato da un fallo ai suoi danni. E aveva addirittura parlato di «complotto» contro il Venezia in favore del Campodarsego. Parole stigmatizzate ieri dalla società arancioneroverde, mediante una nota ufficiale. Il giocatore è stato redarguito per «l’espressione infelice», subendo il doveroso rimprovero dalla dirigenza, per l’uso di «un termine pesante, fuori luogo, che la società non condivide». Ma nella nota si chiarisce il contesto, alleggerendo la dimensione dell’episodio. E lo stesso ds Giorgio Perinetti precisa: «Teniamo conto della giovane età del ragazzo, era arrabbiato per aver subito un gol irregolare. Ma non possiamo non considerare quanto sta accadendo», ha rimarcato il dirigente che da tempo recrimina sulle decisioni arbitrali troppo spesso penalizzanti per il Venezia. Ieri Perinetti ha partecipato a un incontro federale con gli arbitri e anche in quella sede ha ribadito i concetti. «Ho riportato semplicemente un dato. Il Campodarsego finora ha subito una sola espulsione, noi sette. Di solito uno scarto simile c’è tra la prima in classifica e la dodicesima, non tra due squadre che si stanno alternando in vetta. Comunque – precisa Perinetti – non vogliamo alimentare tensioni, soprattutto con i giocatori. Con loro non parliamo di arbitraggi, anche se è difficile rispondere quando ci chiedono perché succedono certi episodi. Ma in spogliatoio non si parla di arbitri». Rimane la sensazione di aver sciupato un’occasione d’oro, visto il passo falso del Campodarsego dopo cinque vittorie consecutive. «Lo sappiamo bene – chiude il ds – ma venivamo da tre partite in sette giorni. C’era un po’ di stanchezza». Non a caso oggi mister Favarin riprenderà gli allenamenti solo con i tredici che domenica non hanno giocato, mentre gli altri (tranne Acquadro in Rappresentativa) riprenderanno solo domani.
(Fonte: Corriere del Veneto, edizione di Venezia)

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines