Il Family Day è per la famiglia tradizionale. Come quella di Giuseppe e Maria: lui 70 anni, lei 16.

Ma come mai in Europa siamo sempre gli ultimi? Siamo ancora qui a parlare di unioni civili, ah no.. in Italia si chiamano ‘formazioni sociali specifiche’. Com’è romantico.

Cazzo, sembra il nome di un Istituto Tecnico. E’ così, perché i cattolici non vogliono che si dica ‘matrimoni’. Vuoi fare la cerimonia? Sì, la puoi fare, ma la devi chiamare ‘adunanza parentale elegante’. La torta? Devi chiamarla‘stratificazione pannosa pupazzata’”.

 Il comico si cala nei panni di papa Francesco: “Non dobbiamo confondere le unioni civili col matrimonio, perché le prime sono un contratto tra due persone che si amano, il secondo tra due persone che se sopportano”. Crozza ritorna nelle sue vesti e continua: “Amici e amiche omosessuali, ma siete proprio sicuri di volervi sposare?

 Con le unioni civili poi arrivano anche le ‘suocere civili’, i ‘parenti rompicoglioni civili’, i ‘non-mi-porti-mai-da-nessuna-parte civili’, i ‘e-allora-torno-da-mia-madre civili’. Occhio, arrivateci preparati. Almeno imparate a cancellare la ‘cronologia civile’ dei ‘messaggini civili’ sul ‘cellulare civile’.

E aggiunge: “Contro le unioni civili sabato a Roma ci sarà il Family Day, che difende la famiglia tradizionale, quella che deriva direttamente dalle Sacre Scritture. Tipo la famiglia di Abramo che voleva accoltellare il figlio Isaccono, vabbè, accantoniamola. O la famiglia di Giacobbe, che ha avuto quattro moglino… ah, no,c’è la famiglia di Giuseppe e Maria: lui 70 anni, le 16 anni, per non parlare di come hanno concepito il figlio.

Ma quali sono le famiglie tradizionali oggi? Quella della pasta Barilla, quella del dado Knorr e i Boccasana del Tantum Verde. Il comico osserva: “Cosa c’è di male ad avere due papà? Arrivi a 3 anni che sai già palleggiare da Dio. Hai due mamme? Meglio. Per la poppata c’hai 4 tette. Ma quando ti capiterà mai più nella vita? E poi, tra vivere in un orfanatrofio ed essere adottato da Dolce e Gabbana cosa scegliereste?

Esatto, orfanatrofio tutta la vita. Cazzo, girerai sempre coi pantaloni strappati, ma almeno non costano 3mila euro. Comunque, al Family Day il grande assente sarà il ministro AlfanoHa detto che sarà lì con la mente. Ah, ecco perché non la usa mai: la sua mente viaggia, non vivono insieme. Nel finale, Crozza si sofferma sulla visita del presidente dell’Iran Hassan Rohani in Campidoglio, dove sono state coperte da scatoloni bianchi alcune statue di nudi dei Musei Capitolini: “Praticamente la Venere capitolina è diventata una scarpiera Ikea. 

Oggi un signore con un asciugamano in testa ci ha fatto coprire delle statue di 2mila anni fa perché poteva sentirsi offeso da 2 zizze di marmo di 2600 anni fa. Rouhani è fatto così. Lui non può vedere il corpo umano nudo. Gli dà così fastidio che il bidet se lo fa al buio, altrimenti si offende da solo.


E chiosa: “Questo signore qui non è mica un profugo, ma uno che sta portando 17 miliardi di investimenti per le imprese italiane. E per 17 miliardi non vuoi rinnegare delle statue capitoline di marmo marcio? Le hanno però coperte con degli scatoloni e sembravano della cabine elettorali. A quel punto si è offeso Renzi

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai