Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Dedicata a Federico

Per la prima volta scrivo su questo spazio dedicato a Federico per ricordare la giornata di 7 anni fa esattamente il 31 gennaio 2008...black out...speravo fosse solo un brutto incubo e di risvegliarmi dicendo:è stato solo un brutto sogno.........

NO non è stato un brutto sogno,sette anni fa alle ore 19 si è fermata la nostra vita....ha cambiato totalmente aspettative, speranze,sogni,futuro. Tutto ha preso un'altro sapore:"Amaro",un' altro colore :"Grigio",le cose hanno assunto un valore diverso, non esiste il futuro, ma solo il presente.

Mi è stato detto:"Deve vivere giorno per giorno" ed è quello che sto facendo,cerco di vivere appieno le mie giornate cercando di viverle al meglio,mi accontento di tutto quello che la giornata mi offre e se voglio fare una cosa,la faccio,senza rimandarla al domani.Federico l'ho perso il 31 gennaio 2008 e di lui mi manca tutto nel bene e nel male.

Ora ho un'altro Federico che dipende tutto da noi, la sua vita …

Quella sera che ha cambiato la nostra vita

Prima,seconda,terza...Pam... il botto sul palo.Un ragazzo di 22 anni disteso sull'asfalto con una frattura cranica e il sangue intorno. La sirena dell'ambulanza.
Lo squillo del cellulare, la corsa verso l'ospedale. L'assoluta mancanza di speranza, il periodo della terapia intensiva, tante facce sconosciute, tante facce conosciute e tanta solidarietà.
Il tempo del reparto e le facce sconosciute ti son diventate amiche mentre quelle conosciute tengono le dovute distanze.
Gli istituti riabilitativi tanti nuovi amici e le facce conosciute si sciolgono come neve al sole. Resta il nocciolo della vera amicizia e della solidarietà. La nevicata emotiva delle facce conosciute è già terminata.
I servizi sociali e il nulla assoluto. La nevicata delle facce conosciute diventa ghiaccio e, dopo aver ghiacciato, si scioglie e diventa acqua.Acqua di fosso, putrida, stantia, immobile nella sua convinzione di essere cristallina ma che invece afferma, ogni giorno che passa, la sua inutilità.
C…

Fbc Unione Venezia: Al Penzo, in notturna, vittoria interna

Venezia-Mantova 1-0 Campionato Nazionale Lega Pro1 Girone A – 23' Giornata -Una punizione perfetta di Bellazzini regale al Venezia un successo sofferto che lo rilancia in classifica e nel morale in una seconda parte di stagione nella quale i lagunari puntano ad essere protagonisti.
Venezia determinato e Mantova indubbiamente in grande forma per un confronto che nella prima frazione di gara non riserva affatto emozioni e trascorre a buon ritmo ma con molti contrasti ruvidi e ben pochi azioni organizzate.
Più interessante e viva la ripresa con cambi di fronte presenti. Da parte del Venezia perseveranza nell'affrontare l'avversario a viso aperto con soluzioni non sempre ideali e per lo più intuite e contenute dalle retrovie virgiliane. Successo conquistato con cinismo e una certa dose di buona sorte, che fa bene a un Venezia che allo stadio non riesce a richiamare un grande pubblico – di certo la diretta tv in un gelido venerdì sera non gioca a favore – comunque chiassoso e fe…

Perdere

Non appena pretendi qualcosa
Non appena ti aspetti qualcosa
Hai perso.Delphine De Vigan

Riconoscenza

La riconoscenza è quel breve sentimento che intercorre tra il soddisfacimento di una richiesta e quella successiva.Indro Montanelli

Chamaleon

Immagine

Canzoni veneziane

Immagine

Il mondo è di chi nasce per conquistarlo

Quante aspirazioni alte, nobili e lucide -,sì, veramente alte, nobili e lucide -,
e forse realizzabili,
non verranno mai alla luce del sole reale né troveranno ascolto?
Il mondo è di chi nasce per conquistarlo
e non di chi sogna di poterlo conquistare, anche se ha ragione.Fernando Pessoa

Ogni strada ha un cuore?

Ogni strada è soltanto una tra un milione di strade possibili. Perciò dovete sempre tenere presente che una via è soltanto una via, e non c’è nessun affronto, a se stessi o agli altri, nell’abbandonarla, se questo è ciò che il cuore ti dice di fare. Quindi poni a te stesso, a te soltanto, una domanda: questa via ha un cuore? Se lo ha, la via è buona. Se non lo ha, non serve a niente.Carlos Castaneda

Conoscere è necessario

Immagine

Deep Purple - Highway Star

Immagine

Debito pubblico

L’unica parte della cosiddetta ricchezza nazionale che entra realmente in possesso della collettività dei paesi moderni è il debito pubblico.Karl Marx

Fbc Unione Venezia: A Bolzano una gara di sofferenza ma il punto è arrivato

SudTirol-Venezia 1-1- Campionato Nazionale Lega Pro1 -Girone A- 22' GiornataE' un punto d'oro quello conquistato dal Venezia sul terreno di una delle protagoniste del torneo. La formazione lagunare ha saputo imbavagliare le bocche da fuoco altoatesine, riuscendo a rimontare il gol flash dei padroni di casa, sfruttando l'incisività di un reparto d'attacco sempre pronto ad inserirsi negli spazi.
E dire che proprio in zona Cesarini gli arancioneroverdi hanno avuto la possibilità di sbancare il Druso, a conclusione di un devastante contropiede che Raimondi non ha finalizzato nella giusta dimensione. Il pareggio, comunque va bene lo stesso, se si considera che ieri il Venezia ha affrontato una delle formazioni al momento più in forma e che ha affrontato il match senza quattro pedine fondamentali.
Mister Serena aveva preparato la partita aspettando il SudTirol nella propria metà campo, mettendo così in difficoltà i loro attaccanti. Un atteggiamento votato all'essenzial…

Mystic Venice

Immagine

Bastava poco una volta per divertirsi

Immagine
Mostra di Berengo Gardin a Venezia

Italian Progressive Rock

Immagine

Soffiando nel vento (Blowin' in the wind)

Quante strade deve percorrere un uomo
prima di essere chiamato uomo?
E quanti mari deve superare una colomba bianca
prima che si addormenti sulla spiaggia?
E per quanto tempo dovranno volare le palle di cannone
prima che verranno abolite per sempre?
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento

Per quanto tempo un uomo deve guardare in alto
prima che riesca a vedere il cielo?
E quanti orecchie deve avere un uomo
prima che ascolti la gente piangere?
E quanti morti ci dovranno essere affinché lui sappia
che troppa gente è morta?
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento

Per quanti anni una montagna può esistere
prima che venga spazzata via dal mare?
E per quanti anni può la gente esistere
prima di avere il permesso di essere libere
E per quanto tempo può un uomo girare la sua testa
fingendo di non vedere
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento,
la risposta sta soffiando nel vento
Bob Dylan

Discussioni

E io di regola non mi ci infilo mai nelle discussioni. Se non la penso come te, ti lascio parlare e annuisco al ritmo della canzone che mi faccio suonare nella testa mentre fingo di ascoltarti. Mi hanno detto “la lettura tra poco non servirà più a nulla perché finiscono i libri e ci sarà solo internet”, mi hanno detto “a scuola ci dovrebbero essere non una ma dieci ore di religione alla settimana, sennò tra qualche anno siamo tutti musulmani”. Io faccio di sì e sorrido, e intanto ascolto mentalmente una musica che mi piace, così la conversazione finisce in fretta e io posso andarmene sereno e tranquillo con un sacco di tempo libero tutto per me.Fabio Genovesi

Fbc Unione Venezia: I lagunari vincono in casa contro il Pordenone

Venezia-Pordenone 2-0 Campionato Nazionale Lega Pro1 Girone A – 21^ Giornata -
Dopo la sconfitta casalinga contro l'Alessandria (0-3) e il pareggio in trasferta in terra lombarda contro il Renate (1-1) gli arancioneroverdi tornano alla vittoria al Penzo nel derby (17.01.2015) contro il Pordenone. Il Venezia respira grazie al 2 a 0 rifilato ai friulani: i lagunari vengono a capo di una partita tutt'altro che semplice, mentre i [ramarri] si fermano dopo due vittorie consecutive. La partita regala molte emozioni: il Pordenone comincia meglio e spreca un'occasione colossale per passare in vantaggio. Il Venezia prende poi le redini della partita e un tiro di Ghosheh viene salvato sulla linea da un difensore friulano. Nella ripresa i padroni di casa alzano il motore e passano in vantaggio con un missile di Varano che si insacca sotto la traversa: lo stesso è protagonista poco dopo quando si procura il rigore del 2 a 0. Tira Bellazzini è non perdona. Tre punti importanti per il V…

Democrazia

La prima cosa della democrazia è trasformare le persone da sudditi in cittadini.Luciana Castellina

Incredibile...ma vero

Io sono a favore della pena di morte. Chiunque commetta un crimine orrendo, deve ricevere una punizione adeguata. Così la volta dopo impara.Britney Spears

Coldplay

Immagine

Quel mare scuro

Eppur parenti siamo un po’
di quella gente che c’è lì
che in fondo in fondo è come noi, selvatica,
ma che paura ci fa quel mare scuro
che si muove anche di notte e non sta fermo mai.Paolo Conte

PFM

Immagine

Il limite delle possibilità di sopportazione dell'uomo normale

Uscire dalla protezione della trincea e lanciarsi nel vuoto, verso le armi che sputavano fuoco secondo uno schema studiato da mesi: la sopravvivenza determinata da un fatto puramente statistico: il non trovarsi sul percorso di una pallottola; una decimazione ripetuta tante volte, che alla fine di una serie di attacchi solo un piccolo gruppo di superstiti si guardava smarrito: questo toccava il limite delle possibilità di sopportazione dell'uomo normale.Ogni volta che un essere umano era sottoposto ad una simile prova, perdeva una parte della sua personalità, una parte della capacità di intendere e di volere. Dopo un certo numero di queste esperienze il giovane combattente era trasformato in un essere psichicamente malato.Si diedero casi di suicidio, per la paura di dover andare all’assalto. La pazzia improvvisa era tutt’altro che infrequente
dal libro – Isonzo 1917 – di Mario Silvestri

The Rumjacks

Immagine

Oscurità e luce

L’oscurità non può scacciare l’oscurità; solo la luce può farlo.Martin Luther King

Inutili crudeltà

Dal diario di guerra del tenente Carlo Salsa: “Passato l'Isonzo, i reggimenti furono scagliati contro questa barriera del Carso. Falangi di giovani entusiasti, ignari, generosi, contro questa muraglia di pietre e fango.
Il terreno conquistato era coperto di morti; quasi tutti i reggimenti vennero pressochè annientati: non si poteva andare più oltre, senza artiglieria sufficiente, senza bombarde, senza nulla.
Ma i comandi sembravano impazziti. “Avanti!”. Non si può! “Che importa? Avanti lo stesso”. Ma ci sono i reticolati intatti! “Che ragione! I reticolati si sfondano coi petti o coi denti o con le vanghette. Avanti!”
Era un'ubriacatura. Coloro che confezionavano gli ordini li spedivano da lontano; e lo spettacolo della fanteria che avanzava, visto al binocolo, doveva essere esaltante. Non erano con noi, i generali; il reticolato non l'avevano mai veduto. I nostri soldati si fecero ammazzare così a migliaia, eroicamente, in questi attacchi assurdi che si ripetevano ogni gio…

The Exclusive Strings

Immagine

E il sole è sempre puntuale tutti i giorni

Passò la diligenza per la strada, e se ne andò. E la strada non divenne più bella, e neppure più brutta. Così è l’azione umana, fuori, nel mondo. Nulla prendiamo e nulla poniamo; passiamo e dimentichiamo; e il sole è sempre puntuale tutti i giorni.Fernando Pessoa

Venezia minore 1940

Immagine
video di Francesco Pasinetti

David Gilmour and Mica Paris

Immagine

Il vero segno della libertà

Credo che ridere sia il vero segno della libertà.Renè Clair

Stevie Nicks

Immagine

Qualcuno si ricorda?

Immagine
http://www.iocero.com/eventDetail.aspx?idEvent=21148

La fede religiosa

La fede religiosa è inestirpabile, appunto perché siamo creature ancora in evoluzione. Non si estinguerà mai, o almeno non si estinguerà finché non vinceremo la paura della morte, del buio, dell’ignoranza e degli altri. Per questo motivo, non la proibirei anche se ne avessi la possibilità. Molto generoso da parte mia, potreste pensare. Ma il religioso mi garantirebbe la medesima indulgenza? Lo chiedo, perché c’è una schietta e seria differenza tra me e i miei amici religiosi, e gli amici schietti e seri sono sufficientemente onesti da ammetterla. Sarei davvero felice di andare alle bar mitzvah dei loro figli, di ammirare le loro cattedrali gotiche, di “rispettare” la loro credenza che il Corano sia stato dettato, ma esclusivamente in arabo, a un profeta illetterato, o di interessarmi delle consolazioni elargite dal neopaganesimo wicca, dall’induismo o dal giainismo. E se capita, continuerò a farlo senza insistere sulla cortese condizione reciproca, e cioè che essi a loro volta mi lasc…

The Pretty Reckless

Immagine

Camminarci su

Le idee fisse sono come dei crampi, per esempio ad un piede: il rimedio migliore è camminarci su.Soren Kierkegaard

Placebo

Immagine

Per guadagnarmi da vivere

Ogni mattina, per guadagnarmi da vivere,
Vado al mercato dove si comprano le bugie.
Pieno di speranza
Mi metto tra chi vende.Bertolt Brecht

Sentirsi soli

In questi anni ci siamo sentiti un po’ soli nel tentativo di respingere a colpi di matita gli insulti e le sottigliezze pseudo-intellettuali scagliate contro di noi e contro i nostri amici che difendevano la laicità: islamofobi, cristianofobi, provocatori, irresponsabili, attizzatori di fiamme, ve-la-siete-cercata… Sì, condanniamo il terrorismo, ma. Sì, minacciare i vignettisti di morte non va bene, ma. Sì, dare fuoco a un giornale è brutto, ma. Ne abbiamo sentite di tutti i colori. Spesso abbiamo cercato di riderci su, visto che è la cosa che ci riesce meglio. Adesso però ci piacerebbe molto ridere di altro. Perché stanno già ricominciando.Gerard Biard, Charlie Hebdo

Bruce Springsteen

Immagine

Vita in trincea

Mai avevo visto uno spettacolo eguale. Ora erano là, gli austriaci: vicini, quasi a contatto, tranquilli,come i passanti su un marciapiede di città. Ne provai una sensazione strana. Stringevo forte il braccio del caporale che avevo alla mia destra, per comunicargli, senza voler parlare, la mia meraviglia.
Anch’egli era attento e sorpreso, e io ne sentivo il tremito che gli dava il respiro lungamente trattenuto. Una vita sconosciuta si mostrava improvvisamente ai nostri occhi. Quelle trincee, che pure noi avevamo attaccato tante volte inutilmente, cosí viva ne era stata la resistenza, avevano poi finito con l’apparirci inanimate, come cose lugubri, inabitate da viventi, rifugio di fantasmi misteriosi e terribili.
Ora si mostravano a noi, nella loro vera vita. Il nemico, il nemico, gli austriaci, gli austriaci!…Ecco il nemico ed ecco gli austriaci. Uomini e soldati come noi, fatti come noi, in uniforme come noi,che ora si muovevano, parlavano e prendevano il caffè, proprio come stavano fa…

Cosa vuoi raggiungere

Il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge, ma in ciò che vorrebbe raggiungere.Khalil Gibran

Linkin Park

Immagine

Dove va la tua attenzione, li scorre la tua energia

Smetti di occuparti delle cose di cui non ti vuoi occupare. Smetti di parlarne, smetti di leggere in merito e smetti di ripetere quanto siano brutte. Concentrati solo su ciò che vuoi attrarre a te. Ricorda: dove va la tua attenzione, li scorre la tua energia.Jack Canfield

Seether

Immagine

Ogni secondo di vita è un regalo sublime

Mi piace rispettare gli altri per come si sono evoluti interiormente.
Non mi piace la gente la cui mente non sa riposare in silenzio, il cui cuore critica gli altri senza sosta, la cui sessualità vive insoddisfatta, il cui corpo s’intossica senza saper apprezzare di essere vivo.Ogni secondo di vita è un regalo sublime.Alejandro Jodorowsky

Il giovane marinaio diventa uomo

...Per sei lunghi mesi vivo in una camera d'affitto, dopo un breve periodo trascorso a casa dello zio Marco. Torno a Mestre a fine settimana e altrettanto faccio l'11 Giugno 1950, appena avuta notizia della nascita della mia primogenita Luciana. Credevo di non farcela, di non resistere. E' stata dura, ma è passata. A settembre mi viene concesso l'appartamento a Meda.
Dalle macerie nasce un nuovo mondo. Gli ingegni impiegati nella mostruosa macchina di guerra riversano in applicazioni umane le nuove scoperte scientifiche. Einstein-Fermi-Pontecorvo ecc. scoprono e applicano le leggi che regolano la meccanica celeste del macrocosmo costituito da particelle di energia che si chiameranno elettroni, protoni, neutroni e fotoni. Come il macrocosmo, interagiscono con le loro orbite e cariche elettromagnetiche in un infinito universo microscopico. Questa nuova scienza si chiamerà meccanica quantistica.
Sono le origini della nascita delle stelle e, da queste, dei pianeti. L'ene…

Nonno dance

Immagine

Finisce la guerra, arrivano gli americani, ritorna finalmente la pace,la luce e il cibo

...1945 – tutto è fine e nuovo principio. Entro in ufficio tecnico alla Breda, sarà l'inizio di un'altra vita; di un altro album fotografico.Ne onore ne gloria.
A Maerne, nell'umile casa di suo fratello, zio Silvano, in strada Frassinelli, mio padre ha sfollato la famiglia al riparo dai bombardamenti incessanti che precedono il crollo della potenza nazista. Quì mamma partorisce mio fratello Gianni. Avevo 21 anni.
Con il precedente sfollamento a casa dello zio Luigi, sempre a Maerne avevo conosciuto Bruna e ci siamo fidanzati. Gli sfollati erano numerosi, con buona pace delle ragazze da marito, molti ritornavano giornalmente a Mestre per recuperare il possibile di ciò che era rimasto tra le macerie della propria abitazione centrata dai bombardamenti aerei. L'Italia del nord, l'Italia industriale era ormai rasa al suolo. Salva Venezia.
L'arrivo degli americani, preceduti dalle truppe di colore, riporta finalmente la pace, la luce e il cibo; ma a quale prezzo. Venne …

Fruit Of Diversity

Immagine
Vincitori del Summer Festival - Mirano - 

Nessun fatto di vita

In democrazia nessun fatto di vita si sottrae alla politica.Gandhi

8 settembre 1943, la guerra continua per l'onore di casa Savoia, si salvi chi può, o con la repubblica di Salò o in campo di concentramento

...Come un'automa busso alla porta del comandante capo. Il grande ufficio è severo e severa è la figura seduta alla scrivania.-Signor comandante, sono reduce da appena tre giorni da..., e già vengo destinato a..., non è giusto che...-Si alza indignato “una marinaio che rifiuta l'onore di servire la patria tradisce il giuramento e disonora la sua divisa”. Fuori! In teoria ha ragione. Il sacerdozio e l'eroismo sono vocazioni che non possiedo, prima di tutto bisogna credere con fede. Ho visto e capito quanto basta.
Strano, le belle frasi vengono sempre dal pulpito. Ne parlo ai miei compagni che mi sussurrano la strada da percorrere; il sottocapo S. addetto ai movimenti. Ci vado seguendo le istruzioni.Sei proprio di Venezia? Si abito al 5509 alla Fava, mia madre soffre di cuore ecc.ecc.-Trovati un'occupazione. E' andata. Torno in piazzale e già l'altoparlante chiama: marinaio C.M. X-Y presentarsi...Mea culpa!
Mi imbosco presso l'ufficio fogli matricolari, grazi…

Lo spazio necessario alle manovre del dubbio

Mi avevano detto che tenere gli altri sulla porta è maleducazione e in questi anni sono stato maleducato.Mi avevano detto che non concedersi è una forma d’egoismo e crederlo forse è stato meglio.Adesso so che ogni volta che non ho chiesto a una persona “guardami per intero e sta’ attenta,quando mi fai una carezza accarezzi di me anche questa polvere,quando mi offendi,offendi di me anche questa ferita”, è stato per lasciare quella persona libera di accarezzare e offendere:non c’era altra soluzione per conservare il contatto e restare insieme.Adesso so che nei metri quadri che non si rivelano,c’è lo spazio necessario alle manovre del dubbio e così procedono un’infinità di rapporti,se non tutti.
Finchè una persona non sa riusciamo a perdonarla se non capisce,quando sa diventa imperdonabile.Giulia Carcasi[Tutto Torna]

Robert Plant

Immagine

Ritorno a casa e...

...saltiamo sulla vettura e prendiamo posto nel primo scompartimento, siamo quattro marinai di cui due sommergibilisti. Un ufficiale di fanteria apre la porta e ci informa che quella è la vettura degli ufficiali del comando:- ma questa, quasi vuota è l'unica vettura?- ci sono i carri per la truppa!- ma sono carri bestiame e noi siamo marinai!- faccia pure, non si preoccupi- beh, cercate almeno di non farvi vedere ne sentire- stia tranquillo tenente e, buon viaggio
Forse i simboli appuntati alle nostre maniche gli hanno ricordato le specialità della marina, chissà.E' notte quando la sbuffante locomotiva sale gli appennini e, comincia a farsi sentire il freddo. Ci svestiamo delle divise caki e indossiamo la divisa di panno (siamo ancora l'arma delle sette divise). E' come rinascere, destino vuole che ancora una volta rinasca il 17 gennaio, ma a 21 anni.
Mestre. La piccola stazione è semivuota e l'aria mattutina è rigida. Ho indossato la capotta di panno. Zaini in spall…

AC/DC

Immagine

Idea

Non esiste una sola idea importante di cui la stupidità non abbia saputo servirsi, essa è pronta e versatile e può indossare tutti i vestiti della verità.La verità invece ha un abito solo e una sola strada, ed è sempre in svantaggio.
Robert Musil

Pearl Jam

Immagine

Partiti da eroi si torna con la coda tra le gambe

Nonno Gigi se nè andato nell'agosto 2013 all'età di 91 anni. Non trovavo più il suo libriccino di memorie e così non erano più stati pubblicati post. Ora, cerca che ti ricerca, l'ho ritrovato e riparto da dove mi ero fermato...Nonno Gigi è in Tunisia [seconda guerra mondiale] ha evitato il rimpatrio venendo poi a conoscenza che le motozattere con i suoi commilitoni a bordo sono state affondate, lui è stato ammonito per non aver rispettato l'ordine di rimpatrio e...Gennaio 1943 - La nave ospedale Virgilio è entrata in porto. Fervono i preparativi dello sgombero. Vengo a a sapere della tragica fine dell'amico "capo Marcheselli" che comandava quella flottiglia di motozattere. Non vedo più l'amico Grilli reduce da Tobruk [lo ritroverò a Venezia].Anche capo Basso è partito. Vengo avvertito di prepararmi al rimpatrio con la Virgilio. Così va meglio. E' una mattina tranquilla quella dell'imbarco nella nave bianca. Dopo una rapida schedatura medica, a…

Pink Floyd

Immagine

Abitudine

L’abitudine è la più infame delle malattie
perché ci fa accettare qualsiasi disgrazia,
qualsiasi dolore, qualsiasi morte.
Per abitudine si vive accanto a persone odiose,
si impara a portar le catene, a subir ingiustizie,
a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto.
L’abitudine è il più spietato dei veleni
perché entra in noi lentamente, silenziosamente,
cresce a poco a poco
nutrendosi della nostra inconsapevolezza
e quando scopriamo di averla addosso
ogni fibra di noi s’è adeguata,
ogni gesto s’è condizionato,
non esiste più medicina che possa guarirci.Oriana Fallaci

Venezia...tanti anni fa

Immagine
da sx a dx: Albino-Luana-Renato [io]-Carla [mia moglie]-Roberta-Maurizio

Vedere la vita

È una donna e perciò vede la vita come non la vediamo noi, e certe volte ci insegna a guardarla; comprende sfumature, percepisce sottigliezze che i nostri sensi non registrano; sa trovare nel vocabolario quell’aggettivo che a contatto con un sostantivo crea imprevedibili effetti. Se è vero che la donna è il complemento spirituale dell’uomo, essa vede l’altra faccia della verità.Dino Segre

In ricordo di Pino e Massimo

Immagine

Wilko Johnson, Roger Daltrey

Immagine

Storia della notte di Natale

Un bambino di circa otto anni, biondino e gracile, con occhi azzurri, si presentò da solo a Roma, di fronte agli studi Rai di via Teulada, e nessuno sapeva da dove era venuto. Disse solo che sapeva perchè erano scomparsi tutti i Gesu Bambino dai presepi di tutto il mondo, e che aveva una lettera da leggere.
Così una sera, di fronte a qualche miliardo di persone che attendevano ansiose, apparve in TV, le luci vennero abbassate, si ottenne l'atmosfera giusta e ciò che segue fù quanto il mondo udì:
“Cari uomini della Terra, è inutile che mi cerchiate, non mi troverete più. Me ne sono andato io, di mia volontà, stufo di essere preso in giro. In questi mesi di affanno vi siete prodigati in mille modi per scoprire chi aveva rubato Gesù Bambino dai presepi del mondo. Avete accusato del furto tutto e tutti, senza rendervi conto che i colpevoli siete voi.
Piangete la mia scomparsa recente senza accorgervi che mi avete perduto da tempo. Più che perduto, mi avete allontanato. Salvo tirarmi fuor…