Passa ai contenuti principali

Venezia FC: A Fontanafredda è bastato solo un gol agli arancioneroverdi per ottenere i tre punti.

Fontanafredda-Venezia 0-1 Campionato Nazionale Serie D Girone C – 14^ Giornata -

Partita intensa e ricca di occasioni da gol quella che ha visto giocare in questa domenica 15 novembre il Fontanafredda di Pordenone contro i ragazzi del Venezia FC. La partita inizia con un minuto di silenzio rivolto alle vittime dell'attentato di venerdì sera a Parigi, con un pensiero speciale dedicato a Valeria, la ragazza italiana che purtroppo è venuta a mancare.

Terminata la dovuta commemorazione è palla al centro, pronti via. Il Venezia gioca un primo tempo con un pressing alto e costante, crea molte occasioni da gol, le più evidenti sui piedi di Carbonaro (che al 15’ sfiora il palo) e di Gualdi che a tu per tu con il portiere non riesce ad insaccare.Fortunatamente è sufficiente la rete di Malagò all’11 per portare (e lasciare fino al termine della gara) gli arancioneroverdi in vantaggio. Il centrocampista, visto da Beccaro, si lancia in corsa verso l’area avversaria, Serafini spizza di testa il lancio di Beccaro e Malagò faccia a faccia con il portiere non sbaglia.

Nessun gol nel secondo tempo ma tante le volte in cui gli ospiti ci vanno vicini senza riuscire a concretizzare. Quando – dopo un secondo tempo all’insegna dell’offensiva veneziana – i padroni di casa decidono di provare il tutto e per tutto per strappare almeno un punto, è Vicario a salvare il vantaggio mettendo più di una pezza sulle distrazioni difensive. Con questi 3
punti il Venezia continua ad essere primo in classifica.

Tabellini
Fontanafredda-Venezia 0-1
Marcatori: pt. 11 Malagò (VE)
Arbitro: Sig. Alex Cavallina di Parma

Classifica prime posizioni
VENEZIA 34
Campodarsego 34
Virtus Vecomp 25
Calvi Noale 24
Belluno 24

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines