Passa ai contenuti principali

Venezia F.C. : Venerdì l'arrivo di Tacopina

A Montebelluna la sesta conferma, conosce solo la vittoria un Venezia pronto a brindare allo sbarco in arancioneroverde di Joe Tacopina, che ufficialmente assumerà l'incarico di presidente. E' stata fissata per venerdi 9 ottobre a Venezia (ore 11.30 al Cà Sagrado Hotel di Campo Santa Sofia) la presentazione ufficiale dell'avvocato newyorkese in veste di “numero uno” del nuovo Venezia Football Club.

La speranza è che Tacopina porti un grande contributo per il rilancio del Venezia in termini di entusiasmo e partecipazione. Chissà che domenica al Penzo (alle ore 15 i ragazzi ospiteranno la Liventina) lo stadio, a seguito dell'avvento alla presidenza della società di Tacopina, non presenti una cornice adeguata di pubblico, certo non ci si aspetta, come d'incanto, il tutto esaurito, però una risposta positiva in termini di presenza questo si.

Sul campo Serafini e compagni, fino a questo momento, non avrebbero potuto fare di più avendo battuto, Dro (3-0), Sacilese (4-0), Monfalcone (2-1), Virtus Vecomp (2-1), Luparense (4-0) e Montebelluna (3-1), un biglietto da visita importante alla prima uscita pubblica della proprietà che ha consentito in poco tempo tutto questo. Non dimentichiamo che questo Venezia è andato in ritiro per ultimo, a fine luglio e dopo che fino a 5 giorni prima non c'era neanche un giocatore.


Questo va teneuto a mente non per vantarci, maper far capire alla gente che questa società merita sostegno e fiducia. La loro partecipazione sarà fondamentale per alzare ulteriormente stimoli e competitivitàò del progetto. Oggi, intanto, ripresa degli allenamenti della squadra al Taliercio in vista della Liventina.  

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines