Passa ai contenuti principali

Venezia Football Club: Alla quarta di campionato in testa solitari a punteggio pieno


Venezia-Virtus Vecomp Verona 2-1 Campionato nazionale serie D Girone C - 4^ Giornata
Era’ già uno scontro al vertice quello che ha visto oggi giocare il Venezia Fc contro la Virtus Vecomp Verona, entrambe a punteggio pieno dopo le prime tre giornate di questo campionato.

Ambedue le squadre hanno cercato di vincere così da guadagnare un po’ di distanza. La partita si infiamma già al 7’ minuto quando Serafini sgancia una gran bomba al volo che però termina sopra la traversa. Non passano neppure 3 minuti ed è subito vantaggio veneziano, l’1-0 viene siglato da Ferrante mentre poco dopo – al 13’ – il Venezia sfiora il raddoppio con un’ottima punzione di Carbonaro che però si infrange sulla traversa.

Gli arancioneroverdi continuano a mantenere un pressing molto alto anche dopo il gol, Serafini e Carbonaro vanno in diverse occasioni vicini al raddoppio sempre mancandolo di un soffio, la prima frazione di gara si chiude evidenziando un buon gioco da parte del Venezia con un risultato che avrebbe potuto essere maggiormente a favore dei lagunari

Il secondo tempo inizia in discesa per gli uomini di Favaretto che si trovano a giocare in 11 contro 10 vista l’espulsione (per doppia ammonizione) al 45’ di Ceringoi. Pronti via ed subito gol (10’) di Serafini per il 2-0. La Virtus però non è squadra da fondo di classifica, il secondo gol subito da scossa ai rosso-blu e in un fulmineo capovolgimento di fronte i veronesi accorciano le distanze il minuto successivo grazie a Mensah. La partita procede senza grossi rischi per entrambe le formazioni, all 80’ cambio d’eccezione, fuori Fabiano e dentro Barreto.
Il Venezia riesce a guadagnare altri 3 punti e ad ottenere il primato solitario in classifica.
Prossimo incontro ancora in casa contro la Luparense S.Paolo

Venezia-Virtus Vecomp Verona 2-1
Reti: pt. 10^ Ferrante (VE); st. 10^ Serafini (VE); 11^ Mensah (VV)
Arbitro: Sig. Mario Vigile di Cosenza

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines