Passa ai contenuti principali

I lampeggianti

Usano i fari come razzi fotonici in grado di incenerire la plebe che osa fare 130 km/h, mentre loro sotto i 180 non vanno mai.
Lampeggiano come ossessi sperando che quel gesto compulsivo trasformi la loro corsia in una personalissima galleria del vento. Poi, quando trovano in corsia di sorpasso un camion più lento di un editoriale di Cerasa, e qualcuno dietro di loro lampeggia a sua volta, sbottano cupi: “Che cazzo lampeggi, brutto stronzo?! Ormai la gente neanche sa più cosa sia l'educazione.
Tratto da uno zoo a tre corsie Andrea Scanzi – Il fatto quotodiano -

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines