I Controllisti

Doterebbero qualsiasi mezzo, anche un triciclo, del 'cruise control', il dispositivo che permette di non superare mai una determinata velocità. Settano la loro auto a 110 km/h e non la cambiano più. Neanche per disgrazia. Un tale approccio di per sé se meritorio, ha delle piccole controindicazioni, perchè se non c'è nessuno fungono da tappo e se c'è una coda tamponano tutti.
Pazienza: l'importante è non superare i limiti.
Tratto da uno zoo a tre corsie – Andrea Scanzi – Il Fatto Quotidiano -

Commenti