Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia: Ennesima sconfitta casalinga. Esonerato mister Dal Canto

Campionato Nazionale Lega Pro 1 Girone A – 9 Giornata -
Venezia- Novara 1-2

Ancora un tonfo, ancora in casa: l'Unione Venezia esce sconfitta 
dal Penzo per 1-2 contro il Novara e l'allenatore Alessandro Dal Canto viene esonerato. Il match è stato dominato dai piemontesi, altra squadra in fase di difficoltà e che con questa vittoria si rilancia in campionato.
La sconfitta interna di domenica è fatale ad Alessandro Dal Canto, sulla panchina arancioneroverde dall'estate del 2013. Dalla curva erano volati cori contro l'allenatore ed era apparso uno striscione eloquente: "Dal Canto vattene". In sala stampa a fine match si è presentato il direttore sportivo Ivone De Franceschi: "Mi assumo la responsabilità della decisione dell'esonero di Alessandro Dal Canto -
La società F.B.C. Unione Venezia comunica di aver trovato l’accordo con il sig. Michele Serena che ricoprirà l’incarico di allenatore della prima squadra.
Si è tenuta oggi alle 14.30 nella sede societaria del club arancioneroverde di via Torino a Mestre, la presentazione di Michele Serena che questa mattina ha trovato l'accordo con il direttore sportivo Ivone De Franceschi.
Il mestrino Michele Serena, dopo 5 anni, torna a sedersi sulla panchina arancioneroverde e domani pomeriggio alle 15 condurrà il suo prima allenamento al Taliercio assieme al nuovo staff tecnico composto da: Davide Zanon (allenatore in seconda), Massimo Lotti (preparatore dei portieri) e Maurizio Ballò (preparatore atletico).
Come sottolineato dal DS De Franceschi "Michele Serena è il nuovo allenatore dell'Unione Venezia, e non lo è per l'aspetto economico, in questa decisione ha prevalso l'uomo Michele Serena che ha dato grande dimostrazione di attaccamento a questa maglia e a questa città."
L'accordo fra tecnico e società è stato trovato in tempi record, sono bastate poche telefonate e un incontro faccia a faccia avvenuto questa mattina in società: "è stato tutto molto veloce - ha confermato il nuovo tecnico arancioneroverde Serena - c'è poco tempo da perdere. Sono molto legato alla città, alle mie origini, a questa maglia, ai colori e alla gente, per questo trovare l'accordo col direttore è stato semplice. Chiedo a chi mi vuole bene di sostenerci in questo momento difficile per il bene di questa società.
Ero e sono molto ambizioso - ha proseguito Serena - e credo fortemente che qui ci siano i margini per lavorare bene, oggi abbiamo parlato di playoff e promozione perchè ho voglia di portare l'Unione Venezia in una categoria superiore. Spero di trasmettere questi valori, i miei valori alla squadra perchè poi sono i giocatori che si esprimono sul rettangolo verde: gli spiegherò l'importanza di questa maglia che racchiude una storia centenaria e chiederò loro di dare più del 100%. Subentro in un momento particolare e starà sicuramente a noi cercare di coinvolgere il più possibile tutti per questo gli allenamenti saranno sempre a porte aperte: voglio la gente vicina e ora è il minimo che possiamo fare per cercare di ricreare un pizzico di entusiasmo. Abbiamo una buona squadra, fatta di giocatori importanti e d'esperienza che, concordo con il direttore, può sicuramente fare di più di quello che ha fatto fino ad oggi, forse manca un pò di autostima per provare a fare quelle cose che adesso sembrano difficili e su questo lavoreremo già da domani"


Venezia-Novara 1-2
Arbitro: Sig. Carlo Amoroso
Reti: 22^pt. Evacuo (NO), 75^ st. Gonzales (NO), 95^ Raimondi (VE)

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines