Autoreferenzialità

Quell’espressione un po’ idiota su cui per anni si è imperniata ogni campagna di promozione della lettura – “il piacere di leggere” – non ha fatto che evidenziare l’autoreferenzialità del mondo editoriale. I veri piaceri non hanno bisogno di pubblicità.
Paolo di Paolo

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai