Fbc Unione Venezia: News #3

Nessun taglio né ridimensionamento, il ds De Franceschi avrà a disposizione un budget in crescita e superiore ai due milioni di euro.
Nella costruzione dell'organico il ds arancioneroverde parte sicuramente in ritardo ma l'obiettivo è quello di creare una squadra con un forte senso di appartenenza. De Franceschi deve riuscire a costruire un “patrimonio” di giocatori, anche se il calcio è cambiato e la Lega Pro è ancora più difficile.
La squadra all'nizio della preparazione non sarà al completo, però per l'inizio del campionato il 31 agosto si dovrà cercare di esserlo il più possibile.
Quest'anno niente ritiro in montagna per il Venezia: i ragazzi di Dal Canto da lunedì 21 luglio si alleneranno in casa al Taliercio, soggiornando fino al 3 agosto a Villa Condulmer a Zerman.
Dopo il lungo silenzio il patron del Venezia si è ripresentato. Il nuovo stadio è il capitolo più importante e, Korablin, ha chiesto chiarezza stupendosi del rinnovato interesse di Save per l'area del Quadrante di Tessera.
Fatemi fare lo stadio” “Io sono pronto,basta ostacoli”.
Il Master plan è pronto che si ispira all' Allianz Riviera di Nizza. Il nuovo stadio è indispensabile per il futuro del calcio a Venezia e in tutta la nostra zona, ma per riuscire a costruire questa struttura bisogna risolvere due grossi problemi che ora esistono: il Casinò e il presidente di Save Marchi. Sicuramente alla risoluzione di questi problemi non può proprio pensarci il presidente del Venezia ma, in primis, noi veneziani.
Le premesse della passata stagione sono state disattese da scelte operate da persone scelte direttamente dal presidente e quindi, le sue stesse decisioni sono state quelle che hanno portato agli errori commessi.
A più di due mesi dalla fallimentare chiusura della stagione agonistica con il mancato ingresso degli arancionerovedi ai playoff per la promozione si guarda avanti con la massima fiducia nelle persone e nei giocatori.
A tal proposito in entrata Venezia sono stati accostati come possibili prestiti il mediano Dario Giacomarro (1995) del Palermo e il centravanti Andrea Cocco (1986) del Verona, già in arancioneroverde nella Lega Pro1 2006/07 con 9 presenze e 2 gol. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai