Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia: Entro metà aprile partirà la progettazione per il nuovo stadio

Prometto che entro metà Aprile, dice il presidente del Venezia Yury Korablin, avvierò la progettazione per il nuovo stadio e formulerò una richiesta ufficiale per poterlo costruire.
Il primo passo, la firma dei preliminari per l'acquisto dei 22 ettari a Tessera, è stato compiuto di concerto con il Comune (e non contro , come qualcuno aveva detto).
La costruzione dovrebbe iniziare entro quest'anno non nascondendo che nelle trattative con l'Amministrazione veneziana, ci sono anche punti di disaccordo che riguardano i volumi da costruire ma, questo, è un fattore puramente costruttivo.
Staremo a vedere se si riuscirà, almeno questa volta, a salutare il caro vecchio amico Penzo, stadio centenario con le sue curve e tribune solcate da migliaia di generazioni di sportivi veneziani.
Stadio nuovo le prime voci da me sentite risalgono al 1966 quando il Venezia militava in serie B ed io andavo allo stadio con mio papà per gioire delle gesta neroverdi di Ferruccio Mazzola e compagni. Quel torneo ci regalò la promozione ed il ritorno in serie A e già si mormorava che da qui a poco si sarebbe andati a giocare nel nuovo stadio.
Ora, dopo anni di delusioni e fallimenti, ci stiamo giocando l'accesso ai playoff valevoli per un posto in serie B e si parla nuovamente di nuovo stadio.
Chissà se i ragazzi del 66 saranno tutti in fila come in un fantomatico centrocampo e Mazzola, Mencacci, Bertogna, Bubacco,D'Alessi, Mancin, Grosso e gli altri non ci aspettino per il loro ultimo ipotetico giro del campo, non per festaggiare una promozione ma, per festeggiare la costruzione della nuova casa del Venezia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines