Passa ai contenuti principali

27/11/2013...Latitante ad Hammamet

Se sarà la volta buona lo si saprà dopodomani, dal Parlamento della Repubblica, se sarà ESTROMISSIONE lo si saprà dopodomani quando, i personaggi di scarsa qualità che compongono il Parlamento, dovrebbero finalmente liberarsi di un personaggio come lui, espressione vivente di una tendenza a fregarsene completamente degli obblighi giuridici in ogni settore della vita umana.
E, dopodomani ci sarà da RIDERE, assistendo a quella marcia di LACCHE' IMPENITENTI e altri esemplari dell’Italia peggiore che hanno scelto di bere fino in fondo l’amaro calice della sconfitta insieme al loro amato leader.
Non mi mancherà certamente il pluri condannato, anche se lascia in Parlamento e nel paese molti altri che non sono certo meglio di lui, anzi certamente più mediocri.
A vent’anni di distanza seguirà idealmente le TRACCE DI CRAXI che fu, unitamente ad altri meno noti sponsor , il principale artefice delle sue fortune economiche e politiche.
SCAPPERA' ALL'ESTERO ma, personalmente, spero che ciò non avvenga e che acconsenta a dedicarsi ai SERVIZI SOCIALI, magari PULENDO I CESSI, mansione non meno nobile di altre.
Anche lui, come tutti i cittadini di questa Repubblica fondata sul lavoro e sulla Costituzione repubblicana,  ha diritto a quella RIEDUCAZIONE che l’art.27 proclama, ma che purtroppo in tutti questi anni raramente le istituzioni carcerarie e gli istituti collegati sono riusciti a realizzare.
Liberamente elaborato da il Fatto Quotidiano – 25/11/2013 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines