Salute: dalla Grecia arriva l’iniziativa del Tweeting bra: ecco come funziona

Salute, arriva il reggiseno contro il tumore al seno? A lanciare l’iniziativa, è un’azienda greca, la OgilvyOne di Atene. Ma come funziona tutto ciò? Il meccanismo è, tutto sommato, abbastanza semplice: quando l’indumento intimo viene sganciato, automaticamente parte un segnale grazie ad un dispositivo posto sotto il gancio del reggiseno. Questo segnale poi, arriva grazie a al cellulare, il quale a sua volta lo fa rimbalzare in un server dedicato all’iniziativa che poi infine genera il tweet. Passaggi semplici, automatici, al termine dei quali, la donna può ogni volta leggere l’avviso di far da sé una prima prevenzione, contro, è bene ricordarlo, la patologia tumorale tra le più diffuse. Come leggere il messaggio? Basta andare su @tweetingbra ed il gioco è fatto. La campagna è partita dalla Grecia, dove ha sede l’azienda sperimentatrice e dunque, per chi lo volesse provare qui in Italia, si aspetti un messaggi in lingua greca almeno fino al momento in cui, e vedremo in che misura, saranno coinvolti altri Paesi. Ma montano le polemiche: c’è chi ritiene tutto ciò una farsa, una campagna pubblicitaria oscena, che strumentalizza una tematica così importante, quale quella della prevenzione del tumore.
Può un tweet far riscoprire l’importanza della prevenzione alle donne su una delle patologie più diffuse? Chissà come andrà la situazione fra qualche mese, quando la prima sperimentazione del reggiseno hi tech produrrà i primi dati empiricamente verificabili. Infatti, dalla Grecia arriva un reggiseno che, una volta slacciato, produce un tweet sul social Twitter, che ricorda alle donne l’importanza dell’autopalpazione come prima arma di prevenzione contro il male al seno.
Fonte: Meteo Magazine

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai