Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia: Riapre il Pierluigi Penzo

Dopo essere stato chiuso per 5 mesi a causa dello stato precario delle torri-faro, lo stadio Penzo è finalmente agibile.
Il DS Andrea Gazzoli si dichiara felice e si augura di ricevere presto il nulla-osta dalla commissione Criteri Infrastrutturali "Se riusciremo ad inoltrare in mattinata tutte le carte necessarie, tra stasera e domani mattina potremo annunciare il ritorno al Penzo contro la Reggiana".
Lo stadio di Sant'Elena,che ha compiuto da poco il suo 100 compleanno, è stato reso più sicuro. Ci sarà, infatti, un sistema di videosorveglianza in funzione 24 ore su 24, come ha spiegato Gazzoli. Il campo è in buone condizioni, ma bisognerà rendere presentabile la struttura prima del ritorno, pulendo i locali, gli spogliatoi dopo una chiusura di 5 mesi. 
Soddisfatto anche l'assessore ai lavori pubblici della città lagunare per essere riusciti a rispettare le scadenze, seppur molto impegnative sul piano temporale.    

Commenti

  1. Teston22:12

    Oooohhh, vedemo ora che scusa ti ga per non venir ao stadio. Domenega ghe se ea Reggiana te voemo in curva sud. Ti ga capio???

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines