Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia: I lagunari cadono ad Entella

Virtus Entella-Venezia 2-1 Campionato Nazionale Lega Pro1 - Girone A - 3^ Giornata
La Virtus Entella continua a far sognare i propri tifosi e, dopo le vittorie con Como e Carrarese, inanella il terzo successo consecutivo battendo la squadra lagunare per 2-1. Tre partite e due sconfitte per gli arancioneroverdi di mister Dal Canto. Una partita anche equilibrata dove il Venezia non gioca male ma, dopo il vantaggio dei padroni di casa con Di Tacchio ed il pareggio con Maracchi, nella ripresa Guerra insacca di testa il gol vittoria. E pensare che i liguri poco prima del gol partita avevano rischiato di passare in svantaggio per uno svarione di Paroni. A dieci minuti dal termine brivido sulla schiena di Prina, ma il gol di Bocalon viene annullato. Ed ora, per i lagunari, sabato 21 arriva il derby con il Vicenza che sopra avanza in classifica gli arancioneroverdi di 3 punti.
Virtus Entella- Venezia 2-1
Arbitro: Sig. Rapuano di Rimini
Gol: 9^pt. Di Tacchio (E), 24^pt. Maracchi (UV), 64^ st. Guerra (E) 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines