Passa ai contenuti principali

Nella vecchia fattoria…

Tutti a esercitarsi con i manuali di zoologia: i falchi, le colombe, la pitonessa. Ma non c’è spettacolo più umano di questa masnada di consiglieri col pennacchio – i Bondi-Brunetta-Santanchè – che arranca di convocazione in convocazione per arredare il vuoto del Capo, che sgomita per arginargli l’angoscia, che anela a rimboccargli l’insonnia. Se avete notato, lui li convoca una volta a Arcore e un’altra a Roma per farli correre avanti e indietro e far divertire il pubblico. E non apre subito i cancelli, li lascia fuori per dare il tempo ai fotografi di immortalarli come meritano.
Ognuno recando il proprio inchino e la propria traspirazione – “Aprite, aprite! Siamo qui per il vertice” – come un dono rituale da depositare davanti alla Dimora del Capo. Il quale, a dispetto dei paramenti che ognuno di loro indossa – vestiti su misura, orologi d’oro, tailleur da matrimonio – li riceve in tuta jogging e cerone come si fa coi dipendenti. Perché se fossero pupe in tubino nero o almeno escort baresi, allora sì li accoglierebbe in ghingheri, con il pianoforte caldo e lo champagne ghiacciato. Immaginate che pena per la masnada che non se lo dice, ma ogni volta che entra lo sospetta.
Il Fatto Quotidiano, 28 agosto 2013 – di Pino Corrias -

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines