Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

La propria presenza

Perché la poesia faccia sentire la propria presenza, perché rimanga una costante nella consapevolezza, non è necessario conoscere un gran numero di testi. Pochi versi possono bastare per una vita intera, sempre presenti tra le quinte,  come suggeritori in attesa.  Ogni volta che li si richiama, qualcosa riprende vita e nitidezza,  o si rafforza, o brilla, o forse duole. Oppure fa tutto questo insieme. Seamus Heanay  - premio Nobel per la letteratura 1995 -

Profonda responsabilità

Fiorire È il fine… Colmare il bocciolo Combattere il verme Ottenere quanta rugiada gli spetta Regolare il calore Eludere il vento Sfuggire all’ape ladruncola Non deludere la natura grande Che l’attende proprio quel giorno. Essere un fiore è profonda responsabilità Emily Dickinsons

Giornate

Era una di quelle tante giornate grigie di Milano però senza la pioggia, con quel cielo incomprensibile che non si capiva se fossero nubi o soltanto nebbia al di là della quale il sole, forse Dino Buzzati - Un amore -

Fbc Unione Venezia: NEWS Calciomercato #5

Disputate le prime due amichevoli contro il Ravascletto e la Rappresentativa del FVG, rispettivamente vinte 6-0 e 8-2, in vista della trasferta toscana a Grosseto in Tim Cup del 03/08/2013, domani la squadra affronterà in amichevole (ore 17.00) la Sacilese di serie D. Per quanto concerne i nuovi arrivi il sodalizio lagunare sembra essersi assicurato un difensore dalla B, per far felice il tecnico Dal Canto. Risponde al nome di Nicola Pasini il centrale che il DS Andrea Gazzoli sta per regalare al neo tecnico arancioneroverde. Classe '91 di proprietà del Genoa (ma esce dal vivaio del Milan). Si tratta di un giocatore molto forte nel suo ruolo che, nella stagione 2012-13, ha collezionato 19 presenze (15 da titolare) da esordiente in serie B con lo Spezia. In precedenza 18 gare in Lega Pro1 con la Carrarese. Ad oggi, a scanso di docce fredde, la firma del giocatore. Altro giocatore nel mirino della società arancioneroverde è la prima punta Sacha Cori ('89). Per l'ex Empoli e Ce…

Tempo che passa

Sai cos'è bello, qui? Guarda: noi camminiamo, lasciamo tutte quelle orme sulla sabbia, e loro restano lì, precise, ordinate. Ma domani, ti alzerai, guarderai questa grande spiaggia e non ci sarà più nulla, un'orma, un segno qualsiasi, niente. Il mare cancella, di notte. La marea nasconde. È come se non fosse mai passato nessuno. È come se noi non fossimo mai esistiti. Se c'è un luogo, al mondo, in cui puoi pensare di essere nulla, quel luogo è qui. Non è più terra, non è ancora mare. Non è vita falsa, non è vita vera. È tempo. Tempo che passa. E basta. Alessandro Baricco

Scopo

Non è abbastanza fare dei passi che un giorno ci porteranno ad uno scopo; ogni passo deve essere lui stesso uno scopo , nello stesso in cui ci porta avanti. Johann Wolfgnang Goethe 

Una borsa di attrezzi magica

Di mestiere papà fa il pensionato, ma anche l’avvocato difensore di oggetti. Ha un capannone di roba usata, non butta via niente. [...]lui aggiusta e ripara e rimonta e riavvia.[...]
Ha una borsa di attrezzi magica. Dice che l’uomo è stato creato padrone della Terra, ma gli manca una cosa fondamentale: una borsa di attrezzi per riaggiustarsi. Ah, sospira, se ci fosse un cacciavite per togliere le idee sbagliate e un martello per fissare le buone intenzioni, una chiave inglese per stringere per sempre l’amore e una sega per tagliare col passato! Ma questa attrezzeria non ce l’hanno data e, dopo aver tentennato e scricchiolato, prima o poi ci romperemo. Stefano Benni, Margherita Dolcevita

Direzione

…e pensavo , dondolato dal vagone cara amica il tempo prende, il tempo dà noi procediamo in una direzione ma quale sia e che senso abbia chi lo sa restano i sogni senza tempo, le impressioni di un momento le luci nel buio di case intraviste da un treno siamo qualcosa che non resta : frasi vuote nella testa e il cuore di simboli pieno. Francesco Guccini

Fbc Unione Venezia: NEWS calciomercato #4

Nell'Unione Venezia, che da sabato è nell'alta Carnia a Ravascletto, altre due facce nuove. Giampaolo Sirigu, difensore ventenne, fratello minore del portiere del Paris S.G., e Alberto Pignat, promettente centrocampista diciannovenne che nella passata stagione ha militato nel Portogruaro in Lega Pro1 collezionando 8 presenze.  Federico Maracchi, classe '88, ha rinnovato il contratto con il club arancioneroverde. Nella passata stagione ha collezionato 36 presenze e realizzato 8 reti.  Intanto sarà la formazione toscana del Grosseto, nel primo turno di Tim Cup, primo impatto dell'anno del Venezia. Domenica 4 agosto, turno secco ad eliminazione diretta, in casa dei toscani.

Royal baby

E' nato il Royal baby...E già perchè così viene chiamato quel povero bimbo ancora senza nome, che però come tutti i bimbi, ha due braccia, due occhi ect.ect. Lui però è speciale che non riesce nemmeno ad immaginarselo anche se però, farà anche lui i suoi bisogni, mangerà e potrà essere messo addirittura in una carrozzina della "peg perego" che sarà ben diversa, magari, da quella con lo stemma reale.  Ma soprattutto ha una nonna, come dicono i giornali "elettrizzata", giustamente dalla bella notizia ma con una emozione tutta diversa dalle altre nonne comuni perchè lei è la regina e lui il futuro re...ah,ah,ah,ah,ah,ah...assurdo:(((((

25 luglio 1943

"E Roma ignara dormiva. Tutta l'Italia dormiva" , annotò Dino Grandi nel suo diario.Anche il Veneto. La notte che cadde il fascismo il Veneto non se ne accorse. Andò a letto e si addormentò con un occhio solo come faceva da quando c'era la guerra.Prendere sonno per dimenticare la fame, per timore di un'altra cartolina precetto, perchè aspettava ancora che molti alpini alpini tornassero dalla Russia anche se da mesi non se ne sapeva niente. Per paura delle bombe da cui scappare in fretta nei rifugi. Trentamila italiani erano già morti nei bombardamenti. A Padova circolava un foglietto: "Ave Maria, gratia plena/ fa che non suoni più la sirena/che non vengan più gli aeroplani/fammi dormire fino a domani. Fonte: Edoardo Pittalis

Qualcuno

Qualcuno era del Partito Democratico perchè un giorno era tornato dalle ferie e gli avevano improvvisamente cambiato nome al partito Qualcuno era del Partito Democratico perchè gli avevano cambiato così tante volte nome al partito che ormai ci aveva fatto l’abitudine Qualcuno era del Partito Democratico perchè era amico degli operai ma preferiva rimanergli amico che andare in fabbrica Qualcuno era del Partito Democratico perchè anche se era convinto “ma no gli operai non esistono più.” Qualcuno era del Partito Democratico perchè era un operaio e voleva andare al congresso nazionale solo per dire “E allora, scusate, io chi cazzo sono? E cosa ho fatto in tutto questo tempo?” Qualcuno era del Partito Democratico perchè guardava solo La7, ascoltava solo Rai3 ma non si perdeva una puntata della DeFilippi sdraiato sul divano davanti al televisore con il giubbotto di Fonzie… ma così per conoscere meglio il nemico o per farsi conoscere Qualcuno era del Partito Democratico perchè… ineleggibilità? Co…

Letta-maio

Riassumendo: un Presidente della Repubblica che si comporta come se il nostro sistema fosse una repubblica presidenziale, che invia ogni giorno vibranti messaggi condizionando e dettando ogni scelta politica; un Presidente del Consiglio che è mero esecutore del primo, tanto è genuflesso ed ossequioso; un Presidente del Senato che ammonisce chiunque invochi il nome del primo, al pari di un gravissimo sacrilegio (quasi fosse una divinità Atzeca, forse Huitzilopochtli, ossia il “colibrì sinistro”); un Presidente della Camera che fa politica arrogandosi il ruolo della paladina dei diritti civili (ma solo di alcuni, degli altri non importa, anzi li disprezza) da uno scranno che però non deve essere politico per eccellenza, così di fatto inventandosi il primo “corner woman” istituzionale; le Camere che vengono relegate ad un ruolo secondario, ratificatore di scelte intraprese dall’esecutivo, così gravemente cedendo il potere legislativo al potere esecutivo; un potere legislativo composto già di…

Le parole sono parole

Castelli di sabbia. Ombre cinesi. Parole di nebbia. Quando imparerà la mia piccola Lulù che le parole sono solo parole. Che portano con sè universi irraggiungibili e suggestioni, labirinti e trappole. Quando imparerà che aver bisogno emotivamente di qualcuno è il modo migliore per cadere a terra, che darsi così, subito e totalmente, è una mossa che azzoppa il passo, che lei non è nata per avere padroni, che la dipendenza di corpo e testa in cui è cascata la sta annebbiando e che se una cosa è dentro non la puoi cercare fuori, ecco, solo quando avrà imparato tutto questo la vedrò davvero immensa. [...] Ha bisogno di raschiare il fondo con il cuore. Io invece ho bisogno, almeno adesso, di voltarmi dall’altra parte perchè se continuo a guardarla scorticarsi mi verrà l’istinto di prenderle un braccio e portarla via. E non devo. Non posso portarla via da lei.
Moreni Michela– Il segreto dell’acqua -

Scelte

La libertà non è la libertà di scelta. La grande e vera libertà inizia quando finiscono le scelte. È la libertà di essere se stessi, non di scegliere tra due dentifrici, ma di essere se stessi. Il problema è sapere chi si è veramente. Tiziano Terzani

Il resto conta poco

"Fate bene attenzione a quello che ora vi racconto. Così il signor Hrabal avrebbe cominciato una delle sue storie e allora voglio anch'io usare le stesse parole per raccontare la mia e voi ascoltatemi attentamente perché non sarà semplice capire tutto quanto. Inoltre non mi sembrate molto intelligenti, con quell'andare avanti e indietro, il capino grigio e lo sguardo fisso. Sembrate più interessati alle briciole di pane che alle chiacchiere di un uomo seduto sul davanzale di questo schifoso ospedale, ma non posso pretendere altro pubblico, perché quando si arriva alla fine di una storia quello che è stato è stato: il destino o la nostra stupidità o l'orgoglio, fa lo stesso. Insomma: è quello che abbiamo mangiato, digerito e sputato, solo questo fa la vita degli uomini. Il resto conta poco!". Tratto da : Stramonio di Ugo Riccarelli 

Cittadinanza LAMPO

(vedi post del 20 luglio negata cittadinanza) L’efficienza all’improvviso.Addai Richieha ottenuto la cittadinanza italiana. Non l’aveva48 ore fa, oggi sembra cosa certa. Si conclude col lieto fine (forse) l’incredibile vicenda, raccontata dalFattodue giorni fa, del cittadino ghanese e operaioElectroluxcui la Questura di Pordenone ha trasmesso un parere negativo alla naturalizzazione “perché non sapeva indicare i nomi dei vertici del Pdl, chi siano Casini, Ciampi e Di Pietro”. Il vice questore di Pordenone,Manuela De Bernardin, fa sapere che la richiesta è stata accolta e dovrà essere solo ufficializzata all’interessato. Tempi tecnici, insomma. L’interessato pero’ non ne ha avuto notizia se non ieri, cioè 24 ore dopo che è scoppiato il caso sul Fatto. Lui, ovviamente, gioisce perche non dovra’ tornare in Ghana con tutta la famiglia al seguito in caso perda il lavoro all’Electrolux di Porcia, alle prese con pesanti tagli. E tuttavia non si capacita dell’evoluzione: “Ho controllato lo sta…

Convinzioni

La mia posizione morale è ottima: chi mi crede un satanasso, chi mi crede un santo. Io non voglio fare né il martire né l’eroe. Credo di essere semplicemente un uomo medio, che ha le sue convinzioni profonde, e che non le baratta per niente al mondo. Antonio Gramsci

Coraggio

L’importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa. Ecco, il coraggio è questo, altrimenti non è più coraggio, è incoscienza. Giovanni Falcone

Il grido

E voi così innocenti colpevoli d'esser nati
in giro per le strade gli sguardi vuoti i gesti un po' sguaiati
si vede da lontano che siete privi di ideali
con quello spreco di energia dei giovani normali.

E voi che pretendete che tutto vi sia dovuto
con la scusa infantile che nessuno mi ha mai capito
siete così velleitari come artisti improvvisati
con quella finta libertà dei giovani viziati.

È un gran vuoto che vi avvilisce e che vi blocca
come se fosse un grido in cerca di una bocca.
Come se fosse un grido in cerca di una bocca.

E voi che rincorrete, decisi e intraprendenti
l'idea di una carriera tipo imprenditori sempre più rampanti
disponibili a tutto, all'occorrenza anche disonesti
con tutta la meschinità dei giovani arrivisti.

E voi così randagi sempre sull'orlo del suicidio
covate ben racchiusa dentro al vostro petto un'implosione d'odio
l'eroico vittimismo da barboni finti e un po' frustrati
e col cervello in avaria dei giovani scoppiati.

È un…

Negata la cittadinanza perché…non conosce Berlusconi, Grillo e Casini

Se li conosci li eviti, se non li conosci rischi l’espulsione. Così insegna la storia di Addai, un ghanese che ha tutti i requisiti ma non ottiene la cittadinanza italiana perché non sa chi siano AlfanoBerlusconiCasini. E a dirla tutta, neppure GrilloDi Pietro, etc… Mentre il governo Letta e tutti noi siamo costretti a mandar giù le battute razziste di Calderoli e improbabili autoassoluzioni di Alfano sullo scandalo kazako, l’Italia cambia idea sull’immigrazione: la cittadinanza si ottiene grazie allo “ius partiti”. Non è uno scherzo, è successo davvero. Lo rivela il surreale e kafkiano parere con cui l’Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone, lo scorso gennaio, ha addotto quelle motivazioni per negare la naturalizzazione di un immigrato che – altra colpa grave – “conosceva i nomi di Monti e Napolitano, ma non di Ciampi”. Il solerte funzionario non ha dubbi: respinto. La relazione, trasmessa alla Prefettura perché finisca al Ministero dell’Interno, mette fine alle spera…

Mete

Ecco, proprio questo è il problema con il modo di vivere occidentale [...] ci poniamo delle mete, e ne diventiamo schiavi. Siamo talmente impegnati a realizzarle, che non ci rendiamo conto che nel frattempo sono cambiate. Eshkol Nevo

Il rispetto del silenzio

Ci sono persone che parlano, parlano e parlano. Parlano vergognosamente, parlano continuamente, parlano schifosamente. Parlano di quello, di quello e di quell’altro. Parlano di Qui, di Quo, di Qua e se ci fosse anche di Que. Persone che basano la loro vita sul parlare di cose che non le riguardano, che inventerebbero qualsiasi cosa pur di tirare fuori del sano e buon gossip da zitella settantenne. Sono persone pericolose, queste. Persone che hanno una vita talmente noiosa da riuscire ad annoiarti dopo la prima sillaba fuoriuscente dalla loro bocca impiastricciata di cazzi altrui. Ecco perché il rispetto del silenzio dovrebbe essere sancito dalla nostra Costituzione. Arturo Mugnai

19 Luglio 1992

Caro Paolo, quando sono arrivatola prima volta in via D’Amelioero un ragazzo che aveva da poco compiuto i 18 anni. Nella mia città, nella mia scuola, in casa mia, nessuno mi aveva parlato di mafia. Non mi avevano mai raccontato di Placido Rizzotto, di Peppino Impastato, di Portella della Ginestra. La mafia e la lotta alla mafia non facevano parte del dizionariocon il quale ero cresciuto in un piccolo paese della Lombardia. Mentre nella tua Palermo la gente veniva uccisa per strada, qualcuno al Nord diceva “si ammazzano tra loro. Non ci riguarda”, come se fossimo due Paesi diversi. In via D’Amelio mi ritrovai a suonare a quel citofono al civico 19, a fare quello che probabilmente fu il tuo ultimo gesto. Tua sorella Rita, che si era spesa instancabilmente per tutt’Italia, per portare il tuo nome in ogni scuola, parrocchia, associazione o comune, mi accolse nella tua città, mi prese per mano accompagnandomi da giovane giornalista a conoscere la tua storia, raccontandomi del “suo” Paolo. Sono…

Pdl, Pdmenoelle,Alfano,Letta e i Kazaki

Vediamo i fatti : la moglie e la figlia di 6 anni di un presunto "terrorista internazionale" vengono arrestate e consegnate nelle mani di un dittatore ex-sovietico di uno stato dove si pratica abitualmente la tortura. Soltanto la mafia sequestra e uccide i familiari dei nemici. La mafia minaccia di fare male ai miei figli se non pago il pizzo !!! In Italia abbiamo mai pensato di arrestare la moglie e la figlia di totò riina? Forse che Obama ha mai pensato di far arrestare la moglie o i figli di bin laden? E quella brava donna della Bonino, che fino a ieri si sbracciava nelle manifestazioni per i diritti delle donne afgane costrette a portare il velo, oggi cosa fa ? Resta tenacemente attaccata alla sua poltrona e fa un bel richiamino all'ambasciatore del Kazakistan (che guardacaso se ne frega e si gode le ferie) ? Quando tempo dobbiamo aspettare perché ci siano i desaparecidos anche in Italia? E nessuno in parlamento che abbia il coraggio di gridare "Usque tandem Catilin…

Riprendere

Bisogna riprendersi la poesia, la libertà, l’amore, tutto ciò che si è perso nel naufragio dell’ipocrisia. Solo così, un giorno, torneremo ad essere. Pippo Delbono

Fbc Unione Venezia: NEWS Calciomercato #3

Ieri il Venezia, dopo quelli del difensore Panzeri ('93 ex Sudtirol dal Novara) dell'attaccante Margiotta ('93 ex Lumezzane, dalla Juventus) ha ufficializzato il terzo arrivo: il centrocampista Salvatore Gallo ('92 dal Chievo). Nella giornata odierna sono stati inoltre ufficializzati i giocatori Ousmane Dramè centrocampista ('92 dal Padova), Daniele Giorico centrocampista ('92 dal Cagliari, Mauro Vigorito ('90 dal Cagliari). Da voci di corridoio, dopo l'amaro epilogo del calcio Portogruaro, sta per arrivare l'ex ds granata Giammario Specchia. Inizia intanto stamane il pre-ritiro a Villa Condulmer (Mogliano Veneto) e alle 17 sgambata al Taliercio dopo l'inizio delle visite mediche: al primo appello di mister Alessandro Dal Canto risponderanno 12 giocatori. Un gruppo che aspetta di essere incrementato in vista della partenza di sabato pomeriggio per il ritiro di Ravascletto.

La mercificazione dell'inutile

Nel mondo c’è un largo spazio per l’inutile, e anzi uno dei pericoli del nostro tempo è quella mercificazione dell’inutile alla quale sono sensibili particolarmente i giovanissimi. Eugenio Montale

Andare per la propria via

Mi sono convinto che anche quando tutto è o pare perduto, bisogna rimettersi tranquillamente all’opera, ricominciando dall’inizio. Mi sono convinto che bisogna sempre contare solo su se stessi e sulle proprie forze, non attendersi niente da nessuno e quindi non procurarsi delusioni. Che occorre proporsi di fare solo ciò che si sa e si può fare e andare per la propria via. Antonio Gramsci

Sguardo

Se vuoi sapere quanto buio hai intorno, devi aguzzare lo sguardo sulle fioche luci lontane. Italo Calvino

Cammino

La direzione del proprio cammino la si trova solo quando si agisce. Hernàn Huarace

C'è

C’è sempre un po’ di verità dietro uno “stavo scherzando”. Un po’ di curiosità dietro un “solo per chiedere”. Una scarsa conoscenza dietro un “non lo so”. C’è sempre un po’ di dolore dietro ogni “va bene” Gian Franco Pompei 

Armonia

Ma in fondo fa bene pensare che nonostante tutto il dolore, l’esasperazione, la frustrazione della nostra esperienza, nonostante la sofferenza e le bastonate e la precarietà di questi anni, nonostante tutto questo, la vita si rivela ogni tanto come una sottile e delicata vibrazione che raccorda e uniforma il tono di diverse esperienze e diverse storie. In fondo fa bene pensare che alla base dei nostri percorsi scorre una delicata armonia che ci fa incontrare e che va semplicemente rispettata anche se dura un attimo. Pier Vittorio Tondelli

Gli insulti #1

“Siamo profondamente sdegnati per i termini offensivi utilizzati da Calderoli nei confronti di una creatura di Dio quale l’orango! Riteniamo vergognoso che si possa paragonare un povero animale indifeso e senza scorta ad un ministro congolese!” assessore all’immigrazione del Veneto Daniele Stival 

Fbc Unione Venezia : NEWS Calciomercato # 2

Ufficializzata l'iscrizione in Lega Pro1 la società ha comunicato la sede del ritiro, dove il club arancioneroverde svolgerà la prima fase della preparazione in vista della stagione sportiva 2013-14, sarà Ravascletto (UD). Il soggiorno si svolgerà dal 20 luglio al 3 agosto con un pre-ritiro di tre giorni dal 18 luglio al 20 luglio presso Villa Coldumer dove saranno effettuate le visite mediche di routine intervallate dalle sedute di allenamento:  giovedì 18 la squadra si allenerà al Taliercio ; venerdi 19 piscina al mattino, allenamento pomeridiano al Taliercio; sabato 20 piscina al mattino, allenamento pomeridiano al Taliercio con partenza per il ritiro di Ravascletto. Durante il ritiro sono già previste tre amichevoli : Mercoledì 24 Luglio contro il Ravascletto; Sabato 27 Luglio contro la Rappresentativa VFG; Mercoledì 31 Luglio contro la Sacilese Per tutta la durata del ritiro la squadra effettuerà una doppia seduta di allenamento quotidiana stabilita alle 10.00 e alle 17.00 Per quanto …

Sorridere

Sorridi, anche se il tuo cuore soffre Sorridi, anche se si sta spezzando Quando ci sono nuvole nel cielo, “Non ci penserai” Se sorridi Attraverso la tua paura ed il tuo dolore Sorridi e forse domani vedrai il sole levarsi e splendere Per te. Illumina il tuo volto con la gioia Nascondi ogni traccia di tristezza. Anche se una lacrima potrebbe essere sempre così vicina Questo è il tempo in cui devi continuare a tentare, Sorridi, che senso ha piangere? Scoprirai che vale ancora la pena di vivere Se solo sorridi. Charlie Chaplin

Uguaglianza

Cara maestra un giorno mi insegnavi che a questo mondo noi noi siamo tutti uguali. Ma quando entrava in classe il direttore tu ci facevi alzare tutti in piedi, e quando entrava in classe il bidello ci permettevi di restar seduti. Luigi Tenco

GLI INSULTI

Poi passa agli insulti: «Io mi consolo — tuona Calderoli davanti a circa 1.500 persone — quando navigo in Internet e vedo le fotografie del governo. Amo gli animali, orsi e lupi com’è noto, ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di orango». Il vicepresidente del Senato italiano

L’Ilva non ha colpe

“È erroneo e fuorviante attribuire gli eccessi dipatologie cronicheoggi a Taranto aesposizioni occupazionali e ambientalioccorse negli ultimi due decenni”. AncheEnrico Bondinega le responsabilità dell‘Ilvaper la delicata situazione sanitaria aTaranto. L’Ilva non ha colpe, i fattori responsabili per le malattie e idecessi per tumorea Taranto sarebbero altri: “Fumo ditabacco e alcol, nonché difficoltà nell’accesso a cure medichee programmi di screening”. Fonte: Il Fatto Quotidiano

Lars e la ragazza tutta sua (2008)…”Silvio e un Parlamento tutto suo

In un paesino del Wisconsin, Lars, ventisettenne dalle enormi difficoltà relazionali, presenta agli abitanti della comunità la sua nuova fidanzata Bianca, conosciuta su Internet. Il fatto è che Bianca è una bambola di silicone a grandezza naturale e che Lars soffre palesemente di un disturbo psichico che gli altera la percezione della realtà. Dopo un primo momento di costernazione collettiva, amici e conoscenti, sotto suggerimento del medico di famiglia, decidono di assecondare Lars e d’integrare Bianca all’interno della comunità, calandosi nella parte fino al punto di arrivare quasi a sospendere la loro stessa incredulità. Nella politica italiana deve essere accaduto lo stesso: ad un’ormai preistorica indignazione di fronte agli intrighi, ai reati, alle beghe giudiziarie e ai conflitti d’interessi di un industriale miliardario e mitomane, è rapidamente subentrata una diffusa rassegnazione all’osceno, che, quando per collusione, quando per connivenza, quando per comodità, ha trasformat…

Viandante senza casa

Quando tu riesci a non aver più un ideale, perché osservando la vita sembra un’enorme pupazzata, senza nesso, senza spiegazione mai; quando tu non hai più un sentimento, perchè sei riuscito a non stimare, a non curare più gli uomini e le cose, e ti manca perciò l’abitudine, che non trovi, e l’occupazione, che sdegni, quando tu, in una parola, vivrai senza la vita, penserai senza un pensiero, sentirai senza cuore – allora tu non saprai che fare: sarai un viandante senza casa, un uccello senza nido. Luigi Pirandello   

Incubo

Io ho un incubo che mi perseguita. Ispirato da "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto", mi sto convincendo che se Berlusconi in diretta televisiva (estera) stuprasse, uccidesse e smembrasse una donna (per dire un reato come un altro), riuscirebbe a farla franca! Riuscirebbe a far credere attraverso i portavoce politici e l'esercito di lacchè televisivi a sua disposizione, che:
a) non era lui ma una controfigura e/o
b) la donna lo ha provocato e lui ha agito per legittima difesa e/o
c) e' un montaggio televisivo simultaneo e concordato di tutte le televisioni estere che lo hanno ripreso e/o
d) i giudici sono severi nel pretendere un ergastolo
e) si rende necessaria una legge che depenalizzi lo stupro e l'omicidio e l'occultamento di cadavere
f,g,h,i,l...) .... a voi la palla...

Sorprendersi

E’ una gran cosa quando realizzi di avere ancora l’abilità di sorprendenti. Ti fa chiedere cos’altro puoi fare che ti sei dimenticato. Da american beauty