Passa ai contenuti principali

Gruppo "IL PASSO" Spinea

Campo scuola Caorle 2012 Parco Acquatico "Acqua Follie" 
1^ foto da sx a dx Rudi-Carla-Pamela-Esperanza-Federico-Daniele-Maria Antonia-Andrea-Veronica-Eleonora-Paola-Francesca-Marta-David-Anna-Giorgia-Filippo-Francesca-Roberto-Riccardo-Renato-Barbara-Mattia-Gigi   
2^ foto da sx a dx Rudi-Carla-Denis-Pamela-Esperanza-Federico-Daniele-Maria Antonia-Veronica-Eleonora-Andrea-Francesca-David-Anna-Giorgia-Filippo-Maria Paola-Pippo-Checche-Francesca-Riccardo-Roberto-Barbara-Mattia-Gigi

Abbiamo cominciato così, nell'agosto di due anni fà, per dare a nostro figlio Federico qualcuno e qualcosa che lo facesse sentire vivo. Un vecchio amico di nostro figlio, Riccardo, ci invita al campo scuola del "Passo" a Roverè sulle colline veronesi e noi...siamo andati. Da quel momento niente è stato più uguale di prima, niente ci staccherebbe da quel gruppo di AMICI dove ci si realizza e rafforza nel dedicarsi e servire gli altri scoprendosi risorsa come un insieme di carismi e talenti differenti.
Chiamiamolo un DESIDERIO di amicizia, relazione e integrazione di ragazzi diversamente abili dove il dedicarsi agli altri si realizza e rafforza nella AMICIZIA condivisa tra tutti i componenti il gruppo. 
Bene, da quel campo scuola a Roverè, ne sono seguiti degli altri. L'anno scorso a Caorle con tema del campo la vita di Francesco d'Assisi. E proprio la vita del patrono d'Italia ci porterà, questa pasqua, a visitare la sua città natale. Ad agosto ci aspetta già il campo scuola a Lignano Sabbiadoro e, prima ancora, la visita al museo della Ferrari a Maranello, l'uscita a Milanello con i giocatori del Milan, gli incontri mensili di gestione del bar dell'oratorio, le serate in compagnia mangiando una pizza, gli incontri bisettimanali di gruppo condividendo gioie e fatiche, le visite all'interno delle famiglie dei ragazzi, lo svago, la crescita e la comunicazione tra persone disabili e non 
Insomma, una bella avventura, iniziata così e poi entrata a far parte importante della nostra vita quotidiana.  
Vi terrò d'ora in poi informati, delle nostre uscite, delle nostre avventure, delle nostre risate, del nostro impegnare il tempo libero. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines