Passa ai contenuti principali

Tranne Berlusconi...


Meditate gente…meditate
Mussolini ha fatto tante cose bene, tranne le leggi razziali“, Berlusconi dixit, in quel tranne c’é davvero tutto.
Tranne qualche migliaio di ebrei deportati dall’Italia e massacrati nei campi di sterminio.
Tranne le centinaia di migliaia di feriti e di morti durante la guerra.
Tranne Giacomo Matteotti e gli altri antifascisti ammazzati o feriti a morte,  dai fratelli Rosselli a Piero Gobetti.
Tranne gli etiopi appesi agli alberi.
Tranne i greci, gli albanesi, gli sloveni colpiti alle spalle.
Tranne i giornali e le case del popolo bruciate.
Tranne i sindacati abrogati e il diritto di sciopero cancellato.
Tranne la soppressione dei diritti civili e di libertà.
Tranne gli antifascisti spediti in carcere o in ” Villeggiatura” come ebbe a dire il medesimo cavaliere di Arcore.
Tranne le ultime raffiche di Saló.
Completate a piacere l’elenco dei Tranne e  possibilmente votate tutto ” Tranne” Berlusconi.
Il Fatto Quotidiano – 27 gennaio 2013 – di Beppe Giulietti

Commenti

  1. Blaner13:45

    Il nanerottolo ci è di nuovo riuscito. Se l'è studiata di notte, quella frase apparentemente infelice, proprio per riuscire a far dimenticare agli italiani a cosa serve la giornata della Memoria, perché poi tutti quanti - organi di stampa, blog e altro - hanno finito per parlare di lui. Esortazione a te e a tutti i blogger: non cascateci più, la prossima volta: lasciatelo, almeno voi, cuocere nel suo brodo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines