Sogni



“Ma i miei sogni sono lucciole brillanti e vive,
leggere e svolazzanti,
in una gabbia trasparente.
Una trama di cristallo,
costruita ad arte da me stesso
ad ogni disillusione.
Ormai non ci sperano più di uscire e volare
ciò nonostante brillano tanto
e dalla gabbia la luce si vede,
e sembra materializzarsi il momento in cui
mani innocenti del bambino che fui
le lasceranno libere nel blu.
E dunque brillano più forte
soprattutto in certe notti in cui la luna è piccola
o nera e l’aria è fredda…
come in questa d’un inverno rigido e indifferente…”
ANTON VANLIGT, MAI TROPPO FOLLE

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai