Colpo di spugna

Ricordi che non riesco a non far tornare a galla. Spesso mi ronzano come mosche impazzite all'interno dei miei pensieri. Mi dico: " Dimentica" ma, non ci riesco. 
Ed è come fosse adesso...
...non credo passerà la notte (medico rianimazione) ;
...è una brutta infezione (medico malattie infettive) ;
...suo figlio rimarrà un vegetale (medico neurochirurgia) ;
...mi spiace ma suo figlio non ci vedrà mai più (medico oculistica) e così è ; 
...ci sono tanti buoni istituti che lo possono accogliere (parente) ;
...molto meglio se cambiate medico (medico di famiglia) ;
...non ho esperienza in questi casi, non so che dirvi (medico di famiglia bis)
...ai miracoli, io, non ci credo (direttore distretto sanitario) ;
...si ricordi che per suo figlio solo questo c'è (direttore distretto sanitario) ;
...prima o poi lei me la pagherà (direttore distretto sanitario) ;
...suo figlio prende una pensione pagata dallo stato ci mancherebbe che non    la usasse (direttore distretto sanitario) ;
...si ricordi bene che suo figlio andrà in riabilitazione solo e quando sarà approvato il bilancio regionale (direttore distretto sanitario) ;
...ma,vedremo,chissà,forse,ci penseremo (assistente sociale) ;
...si metta il cuore in pace suo figlio non camminerà mai più (responsabile centro riabilitazione) "ora faccio fatica a farlo smettere di camminare" ;
...ciao come và, siamo sempre al corrente, è come vivissimo anche noi la vostra disgrazia (amici di infanzia che non si vedono più) ;
...io mi sto divertendo e mentre mi diverto penso a mia sorella che non potrà mai più farlo (sorella) "noi comunque ci divertiamo un mondo
...silenzio, dove sarà andato a finire (fratello) ;
Ci vorrebbe un colpo di spugna. Ma sono segni che hanno impresso un marchio indelebile sul nostro cammino e non è sufficiente cancellarli. Sono come marchiati, incisi, come un segno di riconoscimento, come il sorriso di Federico e quel pollice verso l'alto.   

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai