Passa ai contenuti principali

Ciellini...


Essere ciellini significa avere avuto un’esperienza e volerla raccontare. Io ho avuto un’esperienza e ve la voglio raccontare.
Domenica scorsa, mentre andavo a messa, ho pestato una caca di cane.
Doveva essere un segnale dell’Altissimo per dirmi di non andare a messa.
Credo proprio che obbedirò. E invito anche voi ad obbedire.
Questa volta è stata una cacca di cane, la prossima potrebbe essere un fulmine: pensatici bene domenica mattina.

Commenti

  1. tranquillo...a me in chiesa non mi vedono dal lontano 1984...

    RispondiElimina
  2. atom16:59

    E poi ci sono quelli che non vanno in chiesa, si dichiarano atei ma vanno in pellegrinaggio a lourdes con la speranza del miracolo!

    RispondiElimina
  3. Parole sacrosante atom

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines