Passa ai contenuti principali

Può andare peggio di così ???

In questi giorni si fa un gran parlare che per salvare il Paese tutti devono fare sacrifici. Si sente dire che forse ci sarà la patrimoniale sopra il milione di reddito di euro, sulle misure per quanto riguarda il rigore e la disciplina del bilancio pubblico, che si concentreranno sul rilancio della crescita e ulteriori misure strutturali per l’interesse nazionale, per i giovani e per gli interessi di chi non è ancora nato.Si pensa di agire rapidamente e per iniziare dalla riforma della previdenza sociale. Si parte subito con il blocco totale del recupero dell’inflazioni per le pensioni per il 2012. Ma non è finita. Si sta pensando di aumentare la soglia minima dei 40 anni di contributi ora per la pensione indipendentemente dell’età anagrafica. L’età contributiva potrebbe salire fino a 41 e i 43 anni.Alla fine pagano sempre i SOLITI. Io sto con la Camusso, i 40 anni sono un numero magico e intoccabili. Il lavoro oltre i 40 anni sarebbe solo un obolo che i privati verserebbero nelle casse pubbliche. Basta…chi dobbiamo ringraziare per tutto ciò ? Basta…fare cassa sempre sui soliti. Siamo sempre alla solita storia nessuna equità. Sono d’accordo che tutti dobbiamo capire che o ci salviamo tutti o perdiamo tutti ma, alcuni esempi…

“I tempi sono davvero brutti rischiamo di veder volatizzare i nostri risparmi frutto dei miei 16 anni 6 mesi e un giorno di lavoro e del tuo stipendio di medico oltre i 5mila euro al mese. L’unica cosa è investire. Investire sul sicuro: il mattone. Facciamoci la villa”

“Avere 100.000 euri in casa e custodirli di persona. Cariatide, non sono miei faccio loro un po’ di compagnia in attesa che il presidente Monti li possa prelevare per il bene del Paese.” (Nicola Cristiani pdl)

"Lo stipendio è troppo basso, è poco. Io guadagno 4.412 euro, è scritto nella busta paga del mese di Novembre. Se tornassi a fare il mio mestiere di medico guadagnerei di più (vedi sopra). Mi sento penalizzato. Prendo poco, io lavoro veramente. Vado avanti e indietro, faccio una vita da cani. Certo con le indennità si arriva a circa 12mila euro al mese ma con un stipendio così, se devi sottrarre i soldi che dai ai tuoi figli, i contributi per la mia professione e le spese per la politica, alla fine ne rimangono solo la metà seimila euro. Si è vero io e mia moglie insieme prendiamo 30milaeuro di stipendio netti al mese, ma non vedo qual’è il problema. (On.Mario Pisacane gruppo parlamentare dei “responsabili”

“Gesto eroico…dopo essere state nominato viceministro il Grilli ha dovuto dimettersi da direttore generale del ministero del Tesoro. Così, per il “bene del paese” ha dovuto rinunciare al 70% del suo precedente stipendio. Il suo stipendio era di 42000 euro al mese! Allora perché tu che ai lavorato in fabbrica per 40 anni pretendi di andare in pensione a 59 anni e intascare 900 euro al mese senza più lavorare ? Prendi esempio da questi signori. Come non dar loro ragione…per ripianare il debito pubblico basta prendersela coi pensionati e i lavoratori piuttosto che con loro”.

“Sono pienamente favorevole ad una modesta e piccola tassazione sui capitali (un milione di euro) che poi non sono così enormi, perché oggi un milione di euro…è una casa buona, ma non…non un castello insomma” (Ignazio La Russa ex ministro della Difesa)

“L’Italia nel 2012 in recessione…tristissima notizia ma la Borsa, per reazione allo choc, è euforica, +4,6%. Non ne capisco proprio una MAZZA!

“Signori e signori la crisi… Elio Vito (Rapporti con il Parlamento) spese totali 591mila euro – Umberto Bossi (Riforme Istituzionali) spese totali 381mila euro – Paolo Bonaiuti (Informazione ed Editoria) spese totali 395milioni euro – Mara Carfagna (Pari Opportunità) spese totali 65milioni di euro – Raffaele Fitto (Affari Regionali) 9,4milioni di euro – Renato Brunetta (Funzione pubblica e innovazione) 133milioni di euro – Gianfranco Rotondi (Attuazione del Programma di Governo) 2,5milioni di euro – Carlo Giovanardi (Politiche per la famiglia e antidroga) 145milioni di euro – Giorgia Meloni (Gioventù) 222milioni di euro e…qui mi fermo”

“Briciole…Distretto Sanitario della mia città. Direttore di distretto, 14mila euro al mese ma, per mio figlio disabile non ci sono soldi”

“L’onorevole Domenico Scilipoti presiede il primo incontro del “Popolo degli intelligenti”….Ahahahahahah! “

Se faranno la patrimoniale, se metteranno all’asta le frequenze televisive, se toglieranno i vitalizi ai parlamentari, se metteranno il cumulo nel quale ricadono anche tutti i parlamentari passati e presenti, se metteranno un limite decente agli stipendi dei manager pubblici e di tutti gli amministratori pubblici, se elimineranno l’assegno ai baby pensionati con il coniuge che percepisce più di 45mila euro all’anno, se tasseranno i soldi portati in Svizzera, se rimetteranno un’ICI equa, poi se mi taglieranno la pensione vi prometto che non protesterò.

Commenti

  1. Purtroppo credo che anche il Monti non tocchi la casta , spero vivamente di sbaglarmi !!
    bellissimo post

    RispondiElimina
  2. Questo post me lo tengo da parte !

    RispondiElimina
  3. Anonimo09:07

    sono d'accordo,ma ci sono alcuni elementi di sano qualunquismo.un medico studia fino a trent'anni,inizia a lavorare verso i 30/32;se è bravo deve continuare a studiare e TI SALVA LA VITA,per cui è giusto che sia pagato tanto.Un manager studia fino a 25 anni,si fa tanta gavetta e ,poi,se la ditta ,pubblica o privata che sia,produce lavoro,guadagno,anche per i suoi dipendenti,quindi è giusto che sia pagato piu' degli altri.Le cose che andrebbero tassate sono le transazioni bancarie,i soldi scudati all'estero,le frequenze televisive,i grandi sprechi.',non il lavoro onesto

    RispondiElimina
  4. Certo...caro anonimo quello che dici è vero. Ma forse non ci siamo capiti. Non ho messo assolutamente in dubbio le qualità del lavoro di un medico ma l'eventuale baby pensione che percepisce il coniuge utilizzandola ad uso esclusivo per soddisfare i propri capricci. Qui c'è da fare una revisione dello status. QUELLA PENSIONE, VISTO CHE AD OGGI SERVONO QUARANT'ANNI PER AVERE IL DIRITTO DI PERCEPIRLA E CHE DOMANI PROSSIMO NE SERVIRANNO 41-43, NON TI SERVE PERCHE' HAI UN REDDITO CHE TI GARANTISCE UN ALTO TENORE DI VITA.QUINDI...LO STATO DOVREBBE TAGLIARLA E IL RECUPERATO UTILIZZARLO A SCOPI SOCIALI. Ritornando al medico è vero che ce ne sono certamente di bravi ma ce ne sono anche da mettersi le mani sui capelli. Nel generale non è tutto oro quel che luccica.
    Un cordiale saluto e la prossima volta che vieni a trovarmi non postarti più come anonimo ma scrivi il tuo nome almeno saprò che parlo con una persona.

    RispondiElimina
  5. Con il termine qualunquismo si indica un atteggiamento vagamente ispirato dalle azioni del movimento dell'Uomo qualunque, e che rinnega o almeno intenzionalmente ignora l'aspetto politico del vivere associato. Comparve in Italia nell'immediato dopoguerra.
    È caratterizzato da una generica sfiducia nelle istituzioni, nei partiti, nei vari soggetti della politica, veduti come distanti, perniciosi o comunque di disturbo, di intralcio, nell'autonomo perseguimento delle soggettive scelte individuali. Questo atteggiamento è in genere considerato negativamente dagli individui politicamente attenti, che ne sottolineano i rischi connessi al rifiuto della partecipazione in un sistema democratico. Spesso l'attributo "qualunquista" è usato con senso spregiativo nel dibattito politico.
    Tratto da it/wikipedia/wiki/qualunquismo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines