Chi paga tutto...chi paga niente

Berlusconi : “Il mio cuore gronda sangue, ma ho dovuto farlo per il bene del paese”
Tremonti : “La mia coscienza è tranquilla perché ho operato per il bene del paese”

Una manovra che è solamente il frutto di un combinato disposto di un asprissimo conflitto tra il nostro (ahimè) presidente del consiglio e il ministro dell’economia. Una collaborazione perversa che non è mai avvenuta in nessun paese del mondo dove, quando si manifestano dissidi e versioni così contrapposte uno dei due contendenti (di solito il ministro) rassegna le dimissioni. Da noi no, dimettersi non si usa, c’è sempre un Scilipoti a tenerli a galla.
FONTE: Repubblica

E’ UNA TARDIVA E INUTILE SCHIFEZZA. A Voi ogni ulteriore commento…

Commenti

  1. Quello nella foto chi è? ☺

    RispondiElimina
  2. Un italiano qualsiasi che sta pensando se tuffarsi e non ritornare più a galla oppure di continuare a SOPPORTARE ancora. Valdahim

    RispondiElimina
  3. Se non altro è un italiano romantico! ☺

    RispondiElimina
  4. Ho letto e riletto , non ho capito i sacrifici della olitica , in parole povere povere che cazz si sono tagliati i rappresentanti della casta ?

    RispondiElimina
  5. Certo Novalis, se non sbaglio, il romanticismo è nato in Italia. Valerio non si sono tagliati nemmeno quello.

    RispondiElimina
  6. Ben altro dovrebbe grondare!
    Macca

    RispondiElimina

Posta un commento