Il principe nella nebbia

L'età ti fa capire certe cose. Per esempio, adesso so che la vita di un uomo si divide fondamentalmente in tre periodi. Nel primo, uno non pensa neppure che invecchierà, né che il tempo passa, e che fin dal primo giorno, quando nasciamo, camminiamo verso un unico e identico fine. Passata la prima giovinezza, comincia il secondo periodo, nel quale uno si rende conto della fragilità della propria vita, e quello che in principio è una semplice inquietudine va crescendo nell'animo come un mare di dubbi e incertezze che ti accompagnano durante il resto dei tuoi giorni. Per ultimo, alla fine della vita, si apre il terzo periodo, quello dell'accettazione della realtà e, di conseguenza, quello della rassegnazione e della speranza. Lungo la mia vita ho conosciuto molte persone che sono rimaste agganciate a uno di questi stadi senza mai riuscire a superarli. È qualcosa di terribile... è un cammino che ognuno di noi deve imparare a percorrere da solo, pregando Dio di aiutarlo a non perdersi prima di arrivare alla fine. Se tutti fossimo capaci di comprendere all'inizio della nostra vita questa cosa, che sembra così semplice, buona parte delle miserie e delle pene di questo mondo scomparirebbero. Però, e questo è un incomprensibile paradosso, ci viene concessa questa grazia solo quando è troppo tardi.
Carlos Ruiz Zafón dal libro "Il principe della nebbia"

Commenti

  1. Considerazione intelligenti. Sono d'accordo sul fatto che la vita si divide in tre periodi. Normalmente c'è un passaggio graduale dall'uno all'altro, dal concetto di eternità dell'infanzia fino alla consapevolezza della precarietà che arriva con la vecchiaia. E' anche vero che non tutti riescono ad attuare questi passaggi.

    RispondiElimina
  2. e che bella riflessione..gia la vita è un gran percorso accettare ogni singola fase momento situazione puo solo farci apprezzare di piu ogni cosa

    RispondiElimina
  3. Fino a quando puoi credere alle cose impossibili
    non ti sarà concessa questa grazia- Ti é dato di
    più l'innocenza il sogno-
    Egill

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai