Passa ai contenuti principali

Le confessioni XI,14 e 18

Che cosa è dunque il tempo? Se nessuno me ne chiede, lo so bene: ma se volessi darne spiegazione a chi me ne chiede, non lo so: così, in buona fede, posso dire di sapere che se nulla passasse, non vi sarebbe il tempo passato, e se nulla sopraggiungesse, non vi sarebbe il tempo futuro, e se nulla fosse, non vi sarebbe il tempo presente. Ma in quanto ai due tempi passato e futuro, in qual modo essi sono, quando il passato, da una parte, più non è, e il futuro, dall'altra, ancora non è? In quanto poi al presente, se sempre fosse presente, e non trascorresse nel passato, non più sarebbe tempo, ma sarebbe, anzi, eternità. Se, per conseguenza, il presente per essere tempo, in tanto vi riesce, in quanto trascorre nel passato, in qual modo possiamo dire che esso sia, se per esso la vera causa di essere è solo in quanto più non sarà, tanto che, in realtà, una sola vera ragione vi è per dire che il tempo è, se non in quanto tende a non essere? [...]
Agostino - Bologna, Zanichelli, 1968, pp. 759

Commenti

  1. E' la difficoltà di descrivere l'immersione nella quarta dimensione , di cui Einstein ha rivelato l'esistenza e noi che ci stiamo dentro non riusciamo avederla come tale, la quarta variabile di un grafico che tratta del nostro universo.

    RispondiElimina
  2. S.Agostino, circa 2000 anni fa, aveva compreso, con una meravigliosa anticipazione, che del mondo dell'uomo è lecito porre interrogativi più che decretare sentenze.
    Ciao Renato, buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  3. Questo è davvero troppo diffile in poche righe.
    Citare Einstein è giusto non esiste però una
    quarta dimensione,solo per semplificare rendere
    questo possibile alla comprensione.Noi siamo l'universo,il nostro cervello è il cosmo in
    piccolo.Per Agostino (che Tommaso riprende nella
    scolastica)il tempo è come l'anima come Dio nella,ricerca della verità l'uomo vive e in qualche modo non muore non è suscettibile il tempo se non quando è stato sprecato.Non è breve
    non è lungo.Il tempo è uno soltanto.
    Egill

    RispondiElimina
  4. Il tempo...
    Io penso che la nostra vita si qualifichi da come decidiamo di trascorrerlo. Il tempo, appunto.
    Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines